Neka Crippa è tricolore di mezza maratona

20 Ottobre 2019

Primo titolo tricolore per Nekagenet Crippa che a Palermo conquista il successo nel Campionato Italiano di Mezza Maratona; al femminile vittoria per la padrona di casa Anna Incerti


 

Un inseguimento durato anni, un inseguimento infine coronato al termine di una lunga rincorsa. Ed ora il gusto del titolo tricolore è ancora più pregnante per Neka Crippa che sulle strade di Palermo ha conquistato lo scettro della mezza maratona italiana. Il quarto tempo nella prova vinta dal keniano Joel Maina Mwangi (1:02’09) davanti al connazionale Paul Tiongik e al burundiano Onesphore Nzikwinkunda è valso al venticinquenne cresciuto a Passo Daone la medaglia d'oro e la soddisfazione del primo titolo italiano assoluto di una carriera che gli aveva già permesso di conoscere l'iride (campione mondiale junior di corsa in montagna nel 2013) e più volte la nazionale azzurra. 

Ma mai il trionfo tricolore, anche se in questo 2019 ci era andato vicino sia nei 10.000 metri su pista che nella 10km su strada, argento in entrambi i casi. Ma le vie di Palermo hanno riservato un nuovo epilogo al trentino oggi di casa a Trieste: 1:05'05 è stato il tempo finale, un riscontro che gli ha consentito di migliorare di 16" il proprio precedente limite personale e di precedere sul traguardo il favorito Ahmed El Mazoury, con Daniele D'Onofrio medaglia di bronzo.

"Mamma mia, faccio ancora fatica a crederci. Solo chi mi conosce veramente sa quanto ho lavorato duramente per raggiungere questo obiettivo. Oggi sapevo che non avrei fatto il tempo; ho corso unicamente con l’obbiettivo per vincere!
Vorrei ringraziare uno a uno le persone che mi hanno sostenuto e che mi sostengono tutt’ora ma mi dilungherei troppo; mi limito solo a dire un grazie speciale alla Trieste Atletica al super coach Roby (Roberto Furlanic), ai miei genitori, ai mei fratelli, alla famiglia Capuano, ai miei compagni di allenamento e ai super amici di Trento" sono state le parole che Neka ha consegnato ai suoi canali social, dopo i festeggiamenti di rito con tanto di tuffo nel mare palermitano.

 

La padrona di casa Anna Incerti ha invece trionfato sulle sue strade, festeggiando il ritorno sulla distanza con il sesto titolo tricolore della carriera: 1:14’09 per la quarantenne di Altofonte che ha tenuto a bada la corregionale Federica Sugamiele, con l’aviera Sara Brogiato pronta a mettersi al collo il bronzo tricolore.

 



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate