La Ledro Running sempre più grande

15 Agosto 2019

Domenica 25 agosto la Ledro Running si promette da record con tanti big al via dei 9,3km attorno alle acque cobalto del Lago di Ledro. E sabato gustoso antipasto con Giorgio Rondelli e Gianni Demadonna


 

La Ledro Running cresce sempre più e per prossimo 25 agosto, quando cadrà il decennale del giro podistico attorno al Lago di Ledro, si prepara ad allestire un’edizione da record. Sia per festeggiare dieci anni di storia sia per ricordare la tradizione della Corsa della Palafitta, quell’appuntamento storico che nel cuore degli anni ’80 portò in Valle di Ledro i big del podismo internazionale del calibro di Alberto Cova, Francesco Panetta e via dicendo. Campioni ospiti del padrone di casa Gianni Demadonna, oggi divenuto il manager internazionale dell’atletica leggera.

La tradizione in questi ultimi anni si è rinnovata e si sta rafforzando grazie all’impegno dell’Atletica Alto Garda e Ledro, nella fattispecie nella figura di Marco Casari - deus ex-machina dell’evento - e del Consorzio per il Turismo della Valle di Ledro, orgoglioso di aver ospitato nel cuore della primavera un raduno di allenamento di Yeman Crippa, Yohannis Chiappinelli, del giovane albanese Nikolli e altri big del mezzofondo italiano che hanno così potuto porre le basi per una stagione sin qui di altissimo profilo agonistico.

Il percorso di avvicinamento alla Ledro Running prosegue spedito ed in questo 2019 - che come detto celebrerà la decima edizione - non mancano le novità: a cominciare dall’appuntamento della vigilia con la tavola aperta che coinvolgerà proprio Gianni Demadonna insieme al qualificato tecnico e opinionista Giorgio Rondelli, sulle tematiche vicine alla corsa prolungata con un occhio particolare alle vicende del running in Valle di Ledro.

Un territorio che grazie alla sua profonda biodiversità si sta affermando sempre più come location ideale per la corsa. L’esperienza di Crippa e compagni ne è dimostrazione, così come la decisione di alcuni top-runner italiani di scegliere la Valle di Ledro per i propri allenamenti, potendo variare nel giro d pochi chilometri lavori a bassa quota ad uscite ad altezze prossime ai 2000 metri. Possibilità che stuzzicano anche l’azzurra Giovanna Epis che ha fissato una settimana di lavoro in Valle di Ledro per preparare la Maratona dei Campionati Mondiali di Doha di fine settembre. La portacolori dei Carabinieri sarà il volto principale della Ledro Running del 25 agosto prossimo, per poi dedicarsi per l’intera settimana successiva ad un raduno fondamentale in vista dell’appuntamento iridato.

E la veneziana classe ’88 non sarà l’unica gradita ospite della Valle di Ledro. Nelle ultime settimane ha infatti preso forma il raduno - nel medesimo periodo - del gruppo giovanile delle Fiamme Gialle guidato dall’ex mezzofondista Marco Mazza che porterà in riva al lago un discreto numero di giovani atleti pronti ad impegnarsi, a metà settembre, con i Campionati Italiani di corsa su strada.

Insomma, sarà un fine settimana altamente interessante, con la serata del sabato che si aprirà alle ore 18 all’Hotel Lido di Pieve di Ledro con la consegna dei pettorali di gara ai top-runner della Ledro Running e proseguirà quindi con il saluto delle autorità ed il confronto tra Rondelli e Demadonna. La domenica quindi spazio alla gara: il via delle Ledro Running è fissato alle ore 10 a Molina di Ledro (località Pastei) con il tradizionale percorso di 9,3km disegnato completamente a ridosso delle acque cobalto del Lago di Ledro. Nel 2018 al via erano in 300, per il 25 agosto si punta ad incrementare ancor più le presenze per regalare un ulteriore record alla Ledro Running.



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate