Trail: i campioni italiani 2018

23 Settembre 2018

Assegnati i titoli nazionali della specialità: a Gavirate nel lungo vince Rinaldi e al femminile si conferma Mongelli, a Milano tricolori nel corto Borgialli e Quaglia


 

Un weekend tricolore per la corsa in ambiente naturale con due Campionati italiani di trail, entrambi in Lombardia. A Gavirate (Varese) la conferma di Lidia Mongelli e la novità di Stefano Rinaldi, sui 65 chilometri nella seconda edizione dell’Eolo Campo dei Fiori Trail. La lucana dell’Atletica Correrepollino si ripete a un anno di distanza, sempre in solitaria per tutta la gara, con il tempo finale di 8h34:05 nel trail lungo. Lontane le altre: seconda Anna Conti (Atl. Paratico, 9h19:01), terzo posto di Anna Biasin (9h35:15). Al maschile il varesino di Castronno, portacolori del team di casa 100% Anima Trail, sale un gradino rispetto alla scorsa edizione in una prova incerta solo nei primi 12 km con Italo Cassol (Alpago Tornado Run) sulla scia di Rinaldi, mentre la coppia di testa aveva già un vantaggio di due minuti sul primo degli inseguitori, Andrea Macchi (Atl. Gavirate). Dopo 40 km Rinaldi in fuga e Cassol a oltre otto minuti, con Macchi sempre più vicino e poi secondo sul traguardo: all’arrivo 6h51:55 del vincitore, 7h07:09 per Macchi e terzo Cassol in 7h22:12. [RISULTATI/Results]

All’ottava edizione di Salomon Running Milano tra l’Arena Civica e il Duomo, tra il Castello Sforzesco e il Parco Sempione, in palio i titoli italiani di trail corto sulla distanza dei 25 chilometri. Nella gara femminile una pimpante Emma Quaglia (Cambiaso Risso Running Team Genova) completa con il tricolore la sua stagione dedicata alla corsa in montagna, che l’ha portata in azzurro a Mondiali ed Europei.

Per la maratoneta ligure nessun problema con il caldo e un crono di 1h35:22 che migliora di sedici minuti quello vincente dell’ultima edizione, al quinto posto assoluto. Staccata in 1h45:33 la bresciana Barbara Bani (Freezone), per replicare il successo nell’Eolo Trail Cup che al maschile premia Italo Cassol, e terza Carolina Sofia Chisalè (Star Run), che si era imposta l’anno scorso e chiude in 1h51:52 nonostante una caduta. Tra gli uomini Riccardo Borgialli (Bognanco) conduce una gara in costante controllo per la vittoria finale in 1h30:43 senza forzare. Alle sue spalle infatti il distacco è minimo con Gabriele Pace (Cambiaso Risso Running Team Genova) davvero vicino in 1h30:54 ma visibilmente più provato. Sul podio anche Luca Ponti (Amatori Atl. Casorate Sempione) con 1h34:46. Ma oggi in 3600 hanno scoperto un volto inedito del capoluogo lombardo attraverso luoghi prima d’ora inaccessibili alla corsa come la stazione metropolitana Cairoli e l’interno della galleria commerciale di City Life Shopping District. I vincitori assoluti e neocampioni italiani sono stati i più veloci a scalare i primi 23 piani della Torre Allianz, una delle insidie più affascinanti e temute con i suoi 644 gradini e 100 metri di dislivello che anche quest’anno ha rappresentato una sorta di gara nella gara. Emma Quaglia con il nuovo record femminile di 3:45.016 e Riccardo Borgialli in 3:20.165 si sono così aggiudicati il Trofeo Allianz Tower. [RISULTATI/Results]

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


Stefano Rinaldi e Lidia Mongelli (foto Courthoud)


Condividi con
Seguici su: