Tortu e Re a Ginevra, Battocletti a Nizza

11 Giugno 2021

Sabato in Svizzera il finalista mondiale dei 100 metri e il primatista dei 400, Fontana nei 100. In Francia la giovane trentina nei 5000. Dester decathlon a Tenerife, domenica Trost a Sollentuna

 

Ricco weekend di meeting internazionali per gli atleti azzurri. Da Ginevra con Tortu, Re e Fontana a Nizza con Battocletti, da Arona (Spagna) a Sollentuna (Svezia), passando per Essen (Germania), sono moltissimi i temi di interesse del sabato e della domenica d’atletica, in prospettiva Olimpiadi di Tokyo.

Ginevra è la sede della seconda uscita stagionale per Filippo Tortu (Fiamme Gialle) nei 100 metri, sabato pomeriggio, con le serie che iniziano alle 16.05: “Continua il percorso verso Tokyo - le sue parole alla vigilia - Sono arrivato ieri a Ginevra per iniziare ad ambientarmi e sentire le sensazioni della pista. Dopo Rieti abbiamo fatto un lavoro molto intenso, ho davvero molta voglia di gareggiare e vedere i frutti di questo periodo. Prossima tappa sarà poi il Meeting di Madrid il 19 giugno”. In Svizzera, sono iscritti anche il keniano Mark Otieno Odhiambo (10.11 nel 2021), il francese Mouhamadou Fall (10.16 quest’anno), il sudafricano Clarence Munyai, 19.69 nei 200 metri tre anni fa, e tra gli altri atleti italiani Antonio Infantino (Athletic Club 96 Alperia) e Wanderson Polanco (Atl. Riccardi 1946 Milano). Per Tortu, c’è la possibilità di migliorare lo stagionale di 10.18, corso a Rieti il 22 maggio. Nei 400 metri, a due giorni dal secondo posto al Golden Gala Pietro Mennea, torna subito in pista Davide Re (Fiamme Gialle), nell’impianto del suo primo record italiano, il 45.01 del 2019. Dopo il 45.80 di Firenze, il primatista italiano incontra gli olandesi Jochem Dobber e Liemarvin Bonevacia, e i francesi Thomas Jordier e Anne Mame-Ibra. Iscritti anche gli azzurri Brayan Lopez (Fiamme Azzurre) e Giuseppe Leonardi (Carabinieri).

In pista, al femminile, va seguita con attenzione Vittoria Fontana (Carabinieri) a pochi giorni dal primato personale di 11.36 a Turku. La sprinter, vincitrice alle World Relays di Chorzow con la 4x100, sta attraversando un buon momento di forma e si mette di nuovo alla prova nei 100 metri contro avversarie europee di primissimo piano come il bronzo mondiale dei 200 Mujinga Kambundji e l’altra svizzera Ajla Del Ponte, campionessa europea indoor dei 60. Tra le rivali pure un’altra elvetica (Salomé Kora, 11.25), l’olandese Naomi Sedney, la finlandese Lotta Kemppinen. Iscritta anche Irene Siragusa (Esercito). Quattrocento metri per le staffettiste azzurre Alice Mangione (Esercito) e Mariabenedicta Chigbolu (Esercito), 400 ostacoli per Ayomide Folorunso (Fiamme Oro) per accelerare dopo il debutto al Golden Gala con 56.92, Eleonora Marchiando (Atl. Sandro Calvesi) di recente a 56.21, Rebecca Sartori (Fiamme Oro) e Valentina Cavalleri (Esercito). Ancora ostacoli: Hassane Fofana (Fiamme Oro) nei 110hs, Linda Guizzetti (Cus Pro Patria Milano) e Giada Carmassi (Atl. Brugnera Friulintagli) nei 100hs, Mario Lambrughi (Atl. Riccardi Milano 1946) e Gabriele Montefalcone (SportRace) nei 400hs. Tra i saltatori, in gara Marco Fassinotti (Aeronautica) nell’alto, Matteo Capello (Safatletica Piemonte) ed Elisa Molinarolo (Atl. Riviera del Brenta) nell’asta, Edoardo Accetta (Atl. Virtus Lucca) nel triplo, Eleonora Filippetto (Team Treviso) nel lungo. Disco per Stefania Strumillo (Fiamme Azzurre) [ISCRITTI e STREAMING].

A Nizza per un sogno. Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre) punta dritta allo standard olimpico nei 5000 metri: per riuscirci, la ventunenne trentina dovrà abbassare ancora il primato personale, già strattonato due volte nelle settimane scorse, a Milano (15:36.39) e poi ad Andujar (15:16.70), prestazioni alle quali ha aggiunto il trionfo in azzurro agli EuroTeam nei 5000 e il record di Gravellona Toce sabato scorso sui 3000 (8:54.91). Sabato alle 20.27, in una gara che si annuncia tirata, può mostrare la propria maturità contro avversarie di rango come l’etiope bronzo mondiale della mezza maratona Yalemzerf Yehualaw, la britannica Eilish McColgan, la svedese Meraf Bahta. A caccia del ‘minimo’ per Tokyo anche Ala Zoghlami (Fiamme Oro) nei 3000 siepi: ispirato dal fantastico 8:14.29 del gemello Osama al Golden Gala, può sfondare gli 8:22 dello standard olimpico. Tra gli altri azzurri, c’è Joao Bussotti (Esercito) nei 1500 dopo essere sceso a 1:46.20 negli 800 a Conegliano, Martina Merlo (Aeronautica) nei 3000 siepi dopo il 9:43.42 degli Europei a squadre, Giulia Aprile (Esercito) e Martina Tozzi (Fiamme Gialle) nei 1500, Riccardo Tamassia (Trevisatletica) nei 5000 [ISCRITTI - STREAMING].

Dieci fatiche per Dario Dester ad Arona, sabato e domenica, sull’isola di Tenerife (Spagna). È il secondo decathlon dell’anno per il ventenne azzurro dei Carabinieri, primatista italiano dell’eptathlon (6076 agli Assoluti indoor di Ancona), settimo agli Europei indoor di Torun. Al Multistars di Lana, alla fine di aprile, ha portato il primato personale a 7758 e non è lontana la migliore prestazione italiana promesse di William Frullani del 2001 (7871). Nel parterre degli iscritti, anche decatleti con PB di rilievo come l’olandese Eelco Sintnicolaas (8539) e il ceco Adam Helcelet (8335), il norvegese Martin Roe e lo spagnolo Jorge Ureña (argento agli Euroindoor) [ISCRITTI].

Due meeting all’estero anche domenica per gli azzurri. A Sollentuna, in Svezia, i salti di Alessia Trost (Fiamme Gialle) per incrementare lo stagionale di 1,91 nell’alto outdoor, lo sprint di Anna Bongiorni (Carabinieri) nei 100 metri sulla scia dell’11.39 di mercoledì a Marsiglia, gli 800 di Simone Barontini (Fiamme Azzurre) e l’asta con Sonia Malavisi (Fiamme Gialle) [ISCRITTI]. A Essen (Germania) prova a decollare Stefano Sottile (Fiamme Azzurre), fermo a 2,16 al Golden Gala di Firenze, ed è iscritto anche Eugenio Meloni (Carabinieri) [ISCRITTI].

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate