Tommaso Lazzarini e Martina Balboni in evidenza al Trofeo Galeotti di Reggio Emilia




 

In un settembre in cui sono programmati numerosi meeting in Emilia Romagna, oltre ai campionati regionali di tutte le categorie, in attesa dei campionati nazionali giovanili e delle finali dei C.d.S., oggi a Reggio Emilia si è disputato il Trofeo Tania Galeotti (organizzazione Self Montanari Gruzza), consueta manifestazione che riapre le gare del calendario regionale dopo la pausa del mese di agosto.

Si sono presentati a Reggio Emilia molti atleti anche provenienti da fuori regione che hanno dato vita a gare interessanti sia nel settore assoluto che nelle prove riservate alle categorie cadetti.

 

In evidenza il nazionale juniores Tommaso Lazzarini (Fratellanza 1874 Modena), 2° nei 100 e 1° nei 200. Nei 100 metri, nonostante una partenza non brillante, ha corso in 10.86 (vento +2,0), vincendo la serie migliore, ma è stato poi superato dall’esperto Francesco Agresti (Fiamme Oro) che in una serie minore ha fatto meglio di 2/100 e con vento +0,4. Sulla distanza doppia ha invece ottenuto 21.69 (vento +1,1), primato personale migliorato di 10/100, superando il quotato bergamasco Isalbet Juarez a 21.87.

Nei 400 netto dominio del bolognese Marco Perrone (Atl. Bruni Vomano) in 48.41, con oltre 2 secondi e mezzo di vantaggio sul secondo classificato.

Nelle prove femminili di velocità Martina Balboni (Self Montanari Gruzza) ha vinto i 100 in 12.20 (vento +0,3), regolando l’allieva Silvia Corbucci (Cus Ripresa Bologna) a 12.40; la Corbucci ha vinto poi i 200 in 25.13 (+0,8) davanti alle altre allieve Flavia Battaglia (Fondiaria Sai) a 25.52 e a Raphaela Luduko (Mollificio Modenese) a 25.92. Nei 400 ha prevalso Valentina Castellari (Reggio Event’s) in 59.76.

Le gare di mezzofondo uomini sono state vinte da Yassine El Houdni (Pol. Arceto) negli 800 con 1.55.77 e dal marchigiano Luigi Del Buono nei 3000 con 8.54.47, che ha preceduto di circa 1 secondo Rudy Magagnoli (Atl. Imola). In quelle femminili la lombarda Mara Cerini (classe 1971) ha vinto gli 800 precedendo Barbara Bressi (Self Montanari Gruzza) e l’allieva Giulia Mattioli (Rcm Casinalbo); tempi: Cerini 2.13.65, Bressi 2.15.32, Mattioli 2.19.54. Nei 3000 successo della nazionale Celestina Malugani (Cus Parma) in 10.18.92.

Nei 400 hs vittoria di Stefani Bontumasi (Assindustria Padova) in 54.73 e di Margherita Mezzetti (Cus Ripresa Bologna) in 1.06.37. Nella gara maschile debutto su questa distanza del decatleta Michele Calvi, vincitore della seconda serie in 56.26.

Nei concorsi per gli uomini i migliori risultati sono il 2,07 nell’alto per lo junior Gian Marco Tamberi (Atl. Bruni Vomano), 17,97 nel peso per Marco Dodoni (Forestale) e 54,98 nel disco per Fabio Vian (Riccardi Milano). Combattuta la gara di lungo in cui ha prevalso Davide Ronzoni (Reggio Event’s) che all’ultima prova ha saltato 6,70, superando lo junior Riccardo Serra (Fratellanza 1874 Modena) che era al comando con 6,52. Nella gara di disco per gli allievi (kg 1,5) notevole la misura del livornese Giacomo Grotti, che ha lanciato a 51,04.

Nei concorsi femminili successo della campionessa italiana promesse Silvia Tornaghi (Cus Parma) nell’alto con 1,68 e di Martina Balboni (Self Montanari Gruzza) nel lungo, che coglie così la seconda vittoria nel meeting. La Balboni salta 5,56 (vento +0,4), superando una specialista dei salti come Elena Zaniboni, che arriva a 5,51 (vento -0,9) all’ultimo salto. Nel disco buon 37,58 dell’allieva toscana Giulia Tirinnanzi.

Infine la marcia 3 km donne con Alessia Zapparoli (Cus Ripresa Bologna) al 1° posto con 13.55.77, davanti a Elena Martinozzi (Atl. Estense) con 14.17.09.

Le gare per cadetti sono state vinte da Iacopo Corsini (Atl. Carispezia) negli 80 con 9.52, Lorenzo Lucarini (Sef Stamura) nei 1000 con 2.45.38, Filippo Cravedi (Atl. Piacenza) nell’alto con 1,76 (stessa misura anche per il riccionese Mattia D’Innocenzo), mentre quelle per cadette le vittorie sono andate a Virginia Giannarelli (Atl. Sarzana) negli 80 con 10.57, Christine Santi (Mollificio Modenese) nei 1000 con 3.06.21 (con un finale di 33 secondi negli ultimi 200 metri) e Rebecca Grazioli (Mollificio Modenese) nell’alto con 1,50.

 

Le gare di Reggio Emilia erano valide per il Grand Prix Regionale Lupo Sport per Allievi e Juniores. Molti atleti hanno arrotondato i punteggi in vista delle prossime prove in calendario: tra gli avvicendamenti nelle posizioni di testa Stefano Nanni (Edera Forlì) si è portato a 41 punti nei lanci allievi, mentre nella velocità allieve Silvia Corbucci (Cus Ripresa Bologna) ha raggiunto la compagna di club Laura Camanzi a 36 punti.

Negli allegati sono visualizzabili le classifiche complete aggiornate del Grand Prix Lupo Sport dopo la disputa del Trofeo Tania Galeotti.

Giorgio Rizzoli

La foto di Tommaso Lazzarini è di Gino Esposito


Le classifiche del Grand Prix Lupo Sport per gli allievi


Le classifiche del Grand Prix Lupo Sport per gli juniores



Condividi con
Seguici su: