Titolo nazionale anche per Sara Fantini nel martello giovanile

20 Febbraio 2016


 

Oltre a quello di Antonio Fent, nella prima giornata dei Campionati Italiani Invernali d Lanci Lunghi c’è anche il titolo vinto da Sara Fantini (Cus Parma) nel martello giovanile (allieve e junior).

La Fantini ha vinto la gara lanciando a 59,55 nell’ultimo turno e recuperando la prima posizione che pareva saldamente nelle mani di Lucia Prinetti Anzalapaya (Fiamme Gialle) che aveva ottenuto nei suoi 6 lanci 57,33, 57,99, 56,79, 58,30, 57,28, 56,25, mentre l’atleta del Cus Parma aveva iniziato con misure modeste per lei, come 52,19 al primo turno e 52,88 al terzo. Poi un crescendo con 56,48, 58,10 e l’ultimo di 59,55, che la portava al titolo italiano, il secondo in carriera dopo quello vinto lo scorso anno ai Campionati Italiani Juniores con 58.86. In precedenza “solo” l’argento ai Campionati Invernali di Lanci fra le under 20 e la medaglia di bronzo vinta ai Campionati Italiani Allieve 2014. L’escalation al vertice nazionale di Sara Fantini è infatti ancora recente, tanto da risalire nelle graduatorie nazionali dal 15° posto nel 2013 da allieva con 49,48, al 2° del 2014 59,55 sempre con i 3 kg da allieva, con una serie di primati personali migliorati, fino a 65,99, poi quelli juniores con l’attrezzo da 4 kg con 60,42 e poi 61,75 il 26 settembre, seconda misura in Italia all time della categoria, dopo 64,01 di Laura Gibilisco del 2005.

La sua avversaria di oggi, la compagna di nazionale Lucia Prinetti Anzalapaya (ex Pgs Decathlon Vercelli, ora Fiamme Gialle) è stata in questi anni la migliore martellista nelle categorie giovanili in Italia, poi lo scorso anno ha subito i progressi della Fantini.

Nelle altre gare di oggi 6° posto per l’allieva Emanuela Casadei (Self Montanari Gruzza) nel giavellotto giovanile (600 grammi) con 40,89 (primato personale); 8° posto nel martello giovanile (4 kg) per la junior Matilde Buda (Atl. Estense) con 47,03; 12° posto nel martello assoluto per Andrea Poli (Virtus Emilsider Bologna) con 53,30.

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: