Titolo italiano per Piantella e primato regionale per Zanni




 

Nella prima giornata dei Campionati Italiani Assoluti Indoor il carabiniere Giorgio Piantella conferma il titolo nazionale vinto l’anno scorso e in altre 3 edizioni dei Campionati: buona la sua misura, 5,55, primato personale al coperto (il suo personale outdoor è 5,60). Quella di Piantella è stato l’unico successo per l’Emilia Romagna, domani nella seconda e conclusiva giornata proveranno ad aumentare il bottino gli altri carabinieri Stefano La Rosa, Nicola Ciotti e Fabrizio Schembri.

Vediamo le gare di oggi. Uomini. 400 metri: il carabiniere Marco Salvucci si era qualificato per la finale correndo in batteria in 48.92, ma è costretto al ritiro.

1500 metri: 2° e 3° posto per i carabinieri Stefano La Rosa e Christian Obrist, alle spalle del mantovano dell’Esercito Najibe Marco Salami, ma grande prestazione per il campione italiano juniores Marco Zanni (Fratellanza 1874 Modena), 8° in 3.51.12, primato regionale di categoria e nuovo primato personale, migliore di quello outdoor. Classifica: 1° Salami 3.44.09; 2° La Rosa 3.44.49; 3° Obrist 3.44.78.

60 hs: il carabiniere John Mark Nalocca, campione italiano 2010, si piazza all’8° posto in finale in 8.16, dopo avere corso in batteria in 8.02 (4° tempo). Hanno corso in batteria anche Davide Malpighi (Fratellanza) 8.23 (primato personale), Luca Casadei (Atl. Imola) 8.28 e Giacomo Dal Prato (Cus Parma) 8.33. Il titolo nazionale va ad Emanuele Abate (Fiamme Oro) in 7.83.

Asta: titolo nazionale per Giorgio Piantella con 5,55, davanti al ventenne figlio d’arte Claudio Michel Stecchi che sale a 5,50 e 3° posto per Matteo Rubbiani (Aeronautica) con 5,40. L’altro atleta in gara dell’Emilia Romagna, Mirko Po, si piazza all’8° posto con 4,80.

Lungo: vince Fabrizio Donato (Fiamme Gialle) con 8,03. Per gli atleti della nostra regione 11° posto per il carabiniere Franco Luigi Casiean con 7,11 e 12° posto per il campione italiano junior Riccardo Serra (Fratellanza) con 7,02.

Marcia 5 km: titolo per Riccardo Macchia (Fiamme Oro) con 20.09.99. Solo 7 atleti al via e nessuno della nostra regione.

Donne. 400 metri: molto bene la junior Ambra Gatti (Cus Parma) con 56.58 in batteria, non lontano dal suo personale outdoor di 56.15 che risale al 2009. La finale è vinta da Marta Milani (Esercito) con 53.09.

1500 metri: vince Sara Palmas (Esercito) con 4.29.79 e 4° posto per la cesenate Margherita Magnani, al debutto con la nuova maglia delle Fiamme Gialle, con 4.31.49.

60 hs: per solo 1/100 Alessandra Feudatari (Atl. Interflumina) non si qualifica per la finale, con 8.60 corso in batteria. Titolo nazionale per Giulia Pennella (Esercito) con 8.17.

Alto: 1,90 per Raffaella Lamera (Esercito) che vince il titolo nazionale in assenza della campionessa Antonietta Di Martino e delle giovani Vallortigara e Trost che l’avrebbero potuto impensierire.

Lungo: vince il titolo la vicentina Laura Strati con 6,29. Come nell’alto anche nel lungo non c’erano atlete in gara dell’Emilia Romagna.

Peso: bel 18,34 per Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) e 2° posto per la riminese della Forestale Julaika Nicoletti con 16,08.

Marcia 3 km: successo per Sibilla Di Vincenzo (Assindustria Padova) con 12.42.61 e 6° posto per Alessia Zapparoli (Cus Bologna) con 14.05.87.

 

Giorgio Rizzoli

 

Le foto sono di Giancarlo Colombo/Fidal

 

Condividi con
Seguici su: