Tamberi, spettacolo ad Ancona: 2,32!

15 Febbraio 2019

Il saltatore azzurro infiamma la prima giornata degli Assoluti indoor con la seconda prestazione mondiale dell'anno nell'alto, la prima in Europa, poi dà l'assalto a 2,34


 

di Nazareno Orlandi (intervista di Anna Chiara Spigarolo)

Grande serata di Gianmarco Tamberi agli Assoluti indoor di Ancona. Davanti al pubblico di casa il saltatore azzurro supera 2,32 al primo tentativo, seconda prestazione mondiale dell'anno dopo il 2,35 del giapponese Naoto Tobe, e migliore misura d'Europa. Gimbo, in un Palaindoor strapieno e mai così galvanizzato, incrementa il primato stagionale di cinque centimetri e poi attacca i 2,34 con un secondo tentativo che promette benissimo. "Halfshave" vince il titolo di campione italiano in una gara che ospitava fuori classifica il messicano Edgar Rivera (2,26) e il greco Konstantinos Baniotis (2,22). Sul podio tricolore finiscono anche Andrea Lemmi (Atl. Livorno) con 2,14 e Giacomo Belli (Atl. Libertas Runners Livorno) con 2,11.

RISULTATI/Results - FOTO/PhotosORARIO/Timetable - TUTTE LE NOTIZIE/News

TV E STREAMING - Diretta tv su RaiSport per i Campionati Italiani Assoluti indoor di Ancona, sabato 16 febbraio (ore 15.50-17.55) e domenica 17 febbraio (ore 16.30-17.50). Il resto della manifestazione sarà trasmesso in diretta video streaming su atletica.tv.

SOCIAL NETWORK - Partecipate con noi al racconto dei Campionati Italiani Assoluti indoor di Ancona seguendo gli aggiornamenti LIVE attraverso i nostri canali social Instagram: @atleticaitaliana, Twitter: @atleticaitalia e Facebook: www.facebook.com/fidal.it. Sostenete i vostri atleti preferiti, condividete foto e pensieri utilizzando gli hashtag #atletica #indoor2019 #Assoluti2019.

ONE MAN SHOW - Si sbraccia, fomenta il pubblico, consola gli avversari. Che energia! È la serata che aspettava da settimane e Gianmarco Tamberi non tradisce. Il saltatore delle Fiamme Gialle, primatista italiano e campione del mondo indoor nel 2016, decolla a 2,30 al secondo assalto e prende ancora più quota a 2,32, misura che in chiave Europei indoor di Glasgow (1-3 marzo) può raccontare qualcosa di prezioso. È un doppio progresso stagionale: in casa sua Gimbo mette le ali con una prestazione da campione vero, da trascinatore unico. Alla terza uscita stagionale dopo il 2,26 di Karlsruhe e il 2,27 di sabato scorso a Banska Bystrica, ecco il salto di qualità che voleva. Musica martellante, tamburi, giochi di luci accompagnano la sua serata iniziata a 2,14, proseguita a 2,18, 2,22 e 2,26 senza intoppi. L’asticella si innalza al 2,30 e la vera gara comincia lì. È la seconda stoccata quella che va a segno. Cresce l’entusiasmo, il pubblico si alza in piedi, il clima è di fuoco. Lo scenario migliore per spingere Gimbo al 2,32 che non si fa attendere: primo salto, subito a bersaglio. Nelle ultime tre stagioni, cioè dopo l’infortunio del luglio 2016 a Montecarlo nella serata del primato italiano di 2,39, è la seconda migliore misura per il 26enne marchigiano dopo il 2,33 della scorsa estate di Eberstadt. Il gradino successivo è il 2,34: Halfshave lo manca di un soffio, e quella seconda prova fa davvero ben sperare.

VIDEO | IL 2,32 DI GIANMARCO TAMBERI AD ANCONA

TAMBERI: "NON MI ACCONTENTO" - Le prime parole a caldo di Gianmarco Tamberi: "Grande serata, grandissima emozione. La misura è l’ultima cosa che conta ed è comunque una prestazione che fa sperare: me, in primis, e tutto il movimento. Mi piace essere concentrato, non mi accontento, a Glasgow tra due settimane voglio saltare qualche centimetro in più perché lo valgo. Il 2,34 è caduto di niente, agli Europei sarà più difficile senza tutta questa gente a sostenermi ma li porterò tutti quanti con me. L’importante è stato uscire da quel tunnel e vedere le tribune esplodere di entusiasmo. Una cosa del genere per l’Italia è una bellissima novità. E sulle tribune c’erano soprattutto tanti curiosi, non soltanto addetti ai lavori".

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: