Tamberi: ''Ancona per salire ancora''

03 Marzo 2016

Il primatista italiano assoluto dell'alto è il frontman della prossima edizione degli Assoluti Indoor al via nella sua città. Le aspettative e l'emozione di saltare davanti al pubblico di casa.


 
“Sono pronto, contento ed emozionato”. Il primatista nazionale dell’alto Gianmarco Tamberi racconta l’attesa per i Campionati Italiani Assoluti Indoor, che si svolgeranno nel weekend (5-6 marzo) ad Ancona, la sua città. Quest’anno il 23enne delle Fiamme Gialle è in testa alle graduatorie mondiali stagionali con il 2,38 realizzato il 13 febbraio a Hustopece, in Repubblica Ceca, in occasione della terza vittoria consecutiva in un meeting internazionale. Per la seconda volta con un record, dopo il 2,35 di nove giorni prima a Banska Bystrica, in Slovacchia. E nel pomeriggio di domenica (ore 14:00) mister "half-shave" si troverà a saltare in gara nell’impianto dove si allena abitualmente. “Per me gli Assoluti sono un appuntamento fondamentale. Non mi capita spesso di gareggiare in Italia, ancora più raramente in casa, al Palaindoor di Ancona. Spero di mettere qualcosa in più sopra l’asticella, davanti ai miei amici e a tutta la città”.
 
Quale può essere l’obiettivo?
“Punto a 2,40 e non ho problemi a dirlo. Ho già provato questa misura dopo l’ultimo record italiano, è un muro che pochissimi atleti hanno superato nella storia e mi dà una grande motivazione. In base a come è andata la stagione, sono fiducioso. Mi sento molto carico dal punto di vista mentale, fisicamente sto anche meglio e tecnicamente ancora di più”.
 
Quanto conta per te gareggiare ad Ancona?
“Non vedo l’ora, ho le motivazioni a mille. Per me è una delle gare principali dell’anno, seconda per significato soltanto all’Olimpiade. Solo a pensarci, mi viene voglia fin da adesso e la sento più di un Mondiale. So già che verranno tantissimi amici, stanno preparando il tifo e i cori come in un campo da basket, l’altra mia grande passione. Ma voglio che ci siano più persone possibile e invito tutti gli anconetani e gli amanti dello sport al Palaindoor. Ci sarà bisogno del pubblico, spero che saranno in tanti e la presenza degli spettatori potrà spingermi ancora più su, ogni applauso avrà una grande importanza”.
 
Mancano solo due settimane ai Mondiali indoor di Portland (Stati Uniti, 17-20 marzo).
“Non erano nei programmi all’inizio dell’anno, perché potevano togliere tempo alla preparazione per l’Olimpiade, ma è chiaro che ora sono diventati un traguardo. Il sogno è di poter fare la “manita”, cinque vittorie su altrettante gare nella stagione indoor”.

(intervista di Luca Cassai)

ATTENZIONE: E’ online il programma orario dei Campionati Italiani Assoluti Indoor di Ancona 2016 rivisto dal Delegato Tecnico dopo la chiusura delle Conferme Iscrizioni. Le gare della prima giornata, sabato 5 marzo, partiranno alle ore 13:15 con l’asta maschile. Clicca QUI per consultare il programma aggiornato.

TV - I Campionati Italiani Assoluti Indoor di Ancona saranno visibili in STREAMING su http://fidal.idealweb.tv dalle ore 13:15 alle 14:15 di sabato 5 marzo e poi domenica 6 marzo, ore 10:00-12:00 e 12:30-14:20. La trasmissione proseguirà in STREAMING sui canali di RaiSport web e poi anche in TV su RaiSport 1 secondo il seguente programma orario: sabato 5 marzo in differita dalle ore 17:30 alle 20:15 e domenica 6 marzo in diretta dalle 14:45 alle 17:00.

ORARIO/Timetable - DISPOSITIVO TECNICO (aggiornati al 4 marzo 2016)

ISCRITTI/Entries I CAMPIONI ITALIANI INDOOR 2015 - TUTTE LE NOTIZIE

LISTE ITALIANE ALLTIME INDOOR - PRIMATI ITALIANI INDOOR

I MOSCHETTIERI AZZURRI SALTANO SUL MONDO (di Giorgio Cimbrico) - Dopo che l’anno nuovo – e olimpico – si è inoltrato per meno di due mesi nel suo sentiero, l’Italia presenta gli uomini e i numeri per esser dichiarata prima potenza mondiale del salto in alto, davanti al momento a Gran Bretagna e Bahamas. Un ufficioso quarto posto può essere assegnato alla sospesa Russia. Tra i 19 saltatori (numero assai rilevante) che hanno già superato al coperto 2,30 o più in questo primo scorcio di stagione, l’unico paese che può vantare tre atleti è l’Italia, seguita dal Regno Unito e dall’arcipelago caribico con due. Due anche i russi: il già conosciuto Danil Tsyplakov, siberiano e campione europeo indoor in carica, e soprattutto il giovanissimo, classe ’97, Danil Lysenko, 2,31 al Memorial Znamensky. Per trovare coetanei di Lysenko, necessario scendere ai 2,22 dell’ucraino Oleksandr Barannikov e del polacco Norbert Kobielski. Tra i nati del ’98, comanda un altro italiano, il piemontese Stefano Sottile, campione mondiale giovanile, 2,22 due settimane dopo aver festeggiato il 18° compleanno. Arruolato anche il ragazzino della Valsesia, la media dell’età dei quattro moschettieri azzurri è 24 anni. Il veterano è Chesani, avviato ai 28 anni. Continuando a porre a 2,30 il confine dell’eccellenza, il dominio azzurro prosegue anche grazie al numero delle prestazioni (tre di Gimbo Tamberi, due di Marco Fassinotti, assente agli Assoluti Indoor in via precauzionale dopo un fastidio al piede di stacco, una di Silvano Chesani) e alla stratosferica media sin qui offerta dal marchigiano figlio d’arte, non per caso venuto al mondo sotto il segno dei geniali e bizzarri Gemelli, volato altissimo nella stagione moravo-slovacca, dominata da un capo all’altro: 2,353, frutto di 2,35, 2,33 e 2,38. Le tre migliori esibizioni di Mutaz Essa Barshim assegnano al fuscello qatariano una media di 2,35 spaccati.

Lista mondiale indoor 2016
Gianmarco Tamberi (ITA) 2,38 (2,35, 2,33)
Mutaz Essa Barshim (QAT) 2,36 (2,35, 2,34)
Chris Baker (GBR) 2,36
Marco Fassinotti (ITA) 2,35 (2,33)
Donald Thomas (BAH) 2,33
Robert Grabarz (GBR) 2,33
Konstadinos Baniotis (GRE) 2,33 (2,31, 2,30)
Kiriakos Ioannou (CYP) 2,32
Eike Onnen (GER) 2,31
Jamal Wilson (BAH) 2,31
Matus Bubenik (SVK) 2,30
Andrei Churyla (BLR) 2,30
Edgar Rivera (MEX) 2,30
Silvano Chesani (ITA) 2,30
Guowei Zhang (CHN) 2,30
Erik Kynard (USA) 2,30
Oleg Protsenko (UKR) 2,30

Sotto regime di sospensione IAAF
Danil Lysenko (RUS) 2,31
Danil Tsyplakov (RUS) 2,30

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: