Taicang, 5 azzurre e 20 km: ''Noi siamo qua!"

03 Maggio 2018

Sabato 5 maggio, nei Mondiali a squadre in Cina, al via il bronzo mondiale Palmisano e la primatista italiana Giorgi insieme a Trapletti, Colombi e Dominici


 

di Alessio Giovannini

Il bronzo mondiale Antonella Palmisano, la primatista italiana Eleonora Giorgi, la tricolore assoluta Valentina Trapletti e le emergenti Nicole Colombi ed Eleonora Dominici. Ecco i cinque volti sorridenti della 20km femminile ai Campionati del Mondo di marcia a squadre di Taicang. Quando sabato 5 maggio in Italia saranno le 10.30 del mattino, le azzurre andranno sulla linea di partenza della rassegna iridata in Cina. La variabile che potrà fare la differenza è il clima. In queste giornate di ambientamento gli atleti hanno dovuto affrontare prima l'afa, poi un temporale e un po' di fresco e oggi di nuovo un caldo sole. Le previsioni per il weekend al momento indicano pioggia. Curiosità: tutte e cinque le ventiste italiane avevano preso parte anche all'edizione 2014. Quattro anni dopo, un ritorno a Taicang che per ognuna di loro comporta aspettative personali e il comune obiettivo del risultato di squadra. E per darsi la carica le marciatrici dell'Italia Team oggi hanno scelto di intonare tutte insieme "Quando il dovere mi chiama, rispondo e dico son qua!" ovvero il ritornello della hit "Cara Italia" del rapper Ghali. Un impegno in musica e una dichiarazione d'intenti da prendere molto sul serio.

ANTONELLA L'ORIENTALE - Antonella Palmisano negli ultimi nove mesi ha spesso preso il volo verso Oriente. A fine settembre, dopo il terzo posto ai Mondiali di Londra, ha conquistato un'importante gara a tappe in Cina, l'"Around Taihu” a Suzhou. In aprile poi è andata in Giappone con tutto il "ParceTeam", il gruppo di allenamento del suo tecnico Patrizio Parcesepe: tre settimane di raduno a Tokyo in preparazione dei Mondiali a squadre. A Taicang 2014 finì nona, l'anno dopo invece avrebbe fatto il suo ingresso nell'élite internazionale con il quinto posto mondiale di Pechino. "Mi sto affezionando all'Oriente - dichiara la 26enne pugliese delle Fiamme Gialle - e fin qui, incrociando le dita, mi ha portato sempre bene". L'arrivo in Cina stavolta ha portato pure qualche linea di febbre. "Piccoli inconvenienti del mestiere. Sono stata a riposo due giorni, ma già da ieri ho ricominciato a marciare. Mi sento molto meglio e oggi ho fatto un lavoro di 10 chilometri con ottime sensazioni. Rispetto a quattro anni fa sono un'atleta molto diversa". In che senso? "Nel 2014 ero ancora una bambina inesperta che aveva quasi paura di gareggiare. Oggi sono una donna e una sportiva professionista che ha trovato la sua consapevolezza. Ed è proprio questo il motivo per cui non sarà certo un po' di influenza a mettermi KO. A Roma nel 2016 ho dovuto fare da spettatrice a causa di alcuni problemi fisici, stavolta non intendo assolutamente tirarmi indietro". Con l'1h26:36 di Londra, la Palmisano è la seconda ventista italiana di tutti tempi, mentre quest'anno ha esordito a Rio Maior, seconda in 1h28:41. Nel mondo dell'atletica è conosciuta ormai come la marciatrice con il fiore in testa per il fermaglio che ogni volta le prepara mamma Maria, compreso quello con i colori del Brasile indossato in occasione del quarto posto alle Olimpiadi di Rio 2016. "Il fiore è pronto anche stavolta, ma quello che più conta qui è che questo è un campionato a squadre e noi siamo davvero una bella squadra. Se lottiamo tutte fino all'ultimo metro possiamo arrivare lontano. Forza ragazze!". Il 4 maggio, alla vigilia della competizione, l'azzurra è stata invitata (ore 10 locali) alla conferenza stampa ufficiale della IAAF con tutti i big della rassegna iridata.

VIDEO | L'ITALIA TEAM DELLA 20KM FEMMINILE A TAICANG 2018

GIORGI, IL RITORNO - Eleonora Giorgi ha un ricordo speciale di Taicang. "Nel 2014 ero arrivata quinta in 1h27:05, il mio primo record italiano". Un primato che nel giro di un anno avrebbe migliorato fino a 1h26:17 in Coppa Europa a Murcia (Spagna). E poi? "Sono successe tante cose - spiega la 28enne milanese delle Fiamme Azzurre, dottoressa in Economia alla Bocconi che tra un allenamento e l'altro sta anche prendendo lezioni di spagnolo -. Alle spalle ho l'esperienza di alcune squalifiche in gara e un'operazione al ginocchio. Con il mio coach Gianni Perricelli (argento mondiale della 50km a Goteborg 1995, ndr) abbiamo lavorato tutto l'inverno per ritrovare sicurezza in me stessa e a livello di tecnica". Quella di sabato sarà la sua terza 20km del 2018 dopo l'esordio stagionale a marzo con la vittoria in 1h30:31 a Lugano, bissata poi all'incontro internazionale di Podebrady in aprile con 1h28:49. Stavolta con 88 atlete di 35 Paesi al via chi bisognerà tenere d'occhio? "Come sempre cinesi e russe sono avversarie temibili come la messicana Gonzalez e la brasiliana De Sena... ma anche noi italiane non scherziamo!".

VIDEO | TAICANG: LE AZZURRE SI DANNO LA CARICA

TRAPLETTI - Valentina Trapletti è alla quarta 20km dell'anno. Dall'esordio di fine raduno a Monterrey in Messico (1h36:18), passando per il titolo italiano di Roma (1h32:15) fino alla trasferta azzurra di Podebrady (1h31:36). "Le cose che sono cambiate in questi quattro anni... beh, quanto tempo ho per raccontarle? - scherza la 32enne milanese dell'Esercito -. Sono passata attraverso tante vicende a livello fisico e professionale, ma mi hanno portato ad avere ancora più consapevolezza di me stessa e mi hanno dato lo stimolo per migliorarmi". L'allieva del tecnico Enzo Fiorillo nel 2017 ha ritoccato i PB di 10.000 metri in pista (44:04.94) e 20km con l'1h30:35 che le è valso il 15esimo posto ai Mondiali di Londra. A Roma 2016 si era piazzata 23esima, il suo miglior risultato in tre partecipazioni alla rassegna iridata per team.

COLOMBI - Sabato sarà in gara nella 20km (PB 1h33:39), ma nel futuro imminente di Nicole Colombi c'è la 50km. "Rispetto al 2014 sono raddoppiati i chilometri: ero una junior e marciavo sui 10km. Stavolta sono sulla 20km con la squadra senior. Sono maturata, ma devo ancora crescere e lavorare sodo perché di strada ne ho davvero tanta di fronte a me. Sto facendo dei lunghi importanti e dopo Taicang finalizzerò la preparazione alla 50km e sicuramente parteciperò ai Campionati Italiani di Reggio Emilia sulla distanza". La 22enne lombarda dell'Atletica Brescia 1950 ISPA Group è allenata dal tecnico Renato Cortinovis.

DOMINICI - La romana Eleonora Dominici è una delle matricole dell'Italia Team a Taicang. La 22enne portacolori dell'ACSI Italia Atletica è seguita a livello tecnico dalla zia Alba Milana (ex maratoneta azzurra quarta agli Europei nel 1982 e 12esima alle Olimpiadi nel 1984) e da Mario De Benedictis. "50km? La guardo col binocolo! Sto ancora prendendo confidenza con la 20km (PB 1h33:32, ndr) e per adesso è meglio concentrarmi su questa distanza. Taicang nel 2014 è stata la mia prima Nazionale importante, stavolta con la partecipazione a livello assoluto sarà un'emozione ancora più grande!".

CAMPIONATI DEL MONDO DI MARCIA A SQUADRE
Taicang (Cina), 5-6 maggio 2018
PROGRAMMA (orario italiano)
sabato 5 maggio
ore 2:00 50km uomini e donne
ore 9:30 10km U20 uomini
ore 10:30 20km donne

domenica 6 maggio
ore 3:00 10km U20 donne
ore 4:10 20km uomini

LA SQUADRA ITALIANA/Italian Team

ELENCO ISCRITTI/Provisional entry lists

TUTTE LE NOTIZIE/News

IL MINI-SITO IAAF SUI MONDIALI DI MARCIA A SQUADRE

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: