TUTTOLANCI L'ASCOLIMEETING 2007




 

Sono stati i lanciatori i veri protagonisti dell’Ascolimeeting 2007 andato in scena, sabato scorso, al Campo Scuola “Bracciolani” del capoluogo piceno. E a brillare sono stati proprio gli atleti cresciuti nel società di casa, l’ASA Ascoli, club organizzatore dell’evento e conosciuto per la sua lunga tradizione di campioni nel settore lanci.

Nel getto del peso è stata così la volta del campione italiano in carica, Paolo Capponi (Fiamme Oro) che ha sbaragliato il resto della concorrenza con la misura di 18,58 m. Alle sue spalle il carabiniere Aldo Apolito (15,15). Reduce dall’ottavo posto ai Campionati Europei U23 di Debrecen di una settimana fa, il discobolo Nazzareno Di Marco (Bruni Atl. Vomano) non ha avuto rivali nella sua specialità facendo atterrare il suo disco a 55,46 m. E parla ascolano anche il vincitore del martello, ovvero Massimo Marussi (Carabinieri) che è riuscito a scaraventare i 7 chili e 260 grammi del suo attrezzo a 66,33 m. Imbattibile il giavellottista di Chiaravalle, Claudio Favi (Atl. Cento Torri Pavia) che ha sigillato la gara con una spallata da 63,61 m. A livello femminile, invece, da segnalare la vittoria della pesista Aurora Narcisi (Collection Atl. Sambenedettese – 12,06).

Ma l’edizione di quest’anno a cui hanno preso complessivamente parte oltre 250 atleti da tutta Italia, ha fatto vedere buone cose anche nel mezzofondo con un ritrovato Gabriele Carletti (Atl. Fabriano-Osimo) davanti a tutti nei 3000 m, vinti in 8:28.86. Alle sue spalle Mauro Marselletti (Atl. Sangiorgese Tecnolift) in 8:39.64. Negli 800 m femminili si è, quindi, imposta l’allieva Alessia Pistilli (Atl. Avis Macerata) con il tempo di 2:23.83.

Gli acuti sulle pedane dei salti sono stati, invece, opera dei due astisti Valerio Fantuzi (Asa Ascoli) e Lorenzo Catasta (Sport Atl. Fermo), entrambi saliti a quota 4,60 m, e dei triplisti Roberto Tronelli (Atl. Recanati) e Marco Ravagli (Atl. Avis Macerata) che hanno rispettivamente stampato nella sabbia degli hop-step-jump da 14,72 e 14,52 m. Tra le donne, quindi, è salita ancora una volta in cima al podio l’astista Giulia Micozzi (Atl. Avis Macerata – 3,30 m).

E se nei 200 m il più veloce è stato, in 22.42, l’intramontabile Mario Longo, M40 della Laudier Athletic Napoli, il giro di pista ha visto il successo dello junior Marco Perrone (SEF Virtus Emilsider Bo – 49.95). Sui 400 hs il primo al traguardo è stato, invece, Claudio Citterio (Fiamme Oro) che ha fermato il cronometro a 51.8 (tempo manuale a causa di problemi tecnici dei cronometristi). Sul rettilineo dei 100 m femminili sfida a tre tra Lucia Marchetti (Atl. Avis Macerata), Alessandra Cataldo (Aterno Pescara) e Diletta Mazzieri (Atl. Montecassiano), rispettivamente sui i primi tre gradini del podio con i tempi di 12.63, 12.79 e 12.83. Diana De Luca (Centro Ester Napoli) si è, quindi, imposta nei 400 m in 57.29.

Senza dimenticare la grandissima partecipazione che ha caratterizzato le gare riservate al settore promozionale. Nei 60 piani applausi per i “ragazzi sprint” Davide Simonetti (Avis Mob. Lattanzi Montegiorgio – 8.32) e Claudia Gentili (Atl. Elpidiense Avis-Aido – 8.98), mentre gli 80 m sono stati vinti dai cadetti Luca Giretti (Civitanova Track Club – 9.73) ed Elena Vitali (Atl. Capanne Pro-Loco – 10.93). I 1000 m hanno, invece, regalato un finale al photofinish tra i due under 15 Marco Salvi (Amatori Teramo) e Daniele Fioravanti (ASA Ascoli), al primo e secondo posto in 2:48.36 e 2:48.44. Sulla stessa distanza, tra le cadette, la vincitrice è stata Alessandra Vallorani (ASA Ascoli – 3:21.25).


Condividi con
Seguici su: