TRICOLORI INVERNALI DI LANCI | BIONDI CAMPIONE




 

Non poteva iniziare meglio di così per la Collection Atletica Sambendettese che ha inaugurato la due giorni dei Tricolori di lanci invernali a San Benedetto del Tronto con l’ottima prova del proprio martellista Mauro Biondi che si è aggiudicato il titolo giovanile della specialità con un lancio da 61,21 m. Un ottimo risultato per il club guidato dal presidente Stefano Cavezzi che festeggia così nel migliore dei modi l’organizzazione della rassegna nazionale. Biondi, già azzurro ai Mondiali Allievi 2007 di Ostrava, vive ad Ascoli Piceno ed è allenato da Massimo Botti. Ad attenderlo adesso c’è, il prossimo 1° marzo, l’avventura nuovamente in azzurro, insieme alla pesista Aurora Narcisi (Tecno Adriatletica Marche) e alla lunghista Federica De Santis (ASA Ascoli), all’Incontro Internazionale juniores contro Francia e Germania ad Halle. Giornata no, invece, per il giovane giavellottista Gianluca Tamberi (ASA Ascoli), al settimo posto con un per lui modesto 50,75 m.

 

Per il resto, tutto secondo pronostico nella giornata d’esordio con i due big del giavellotto Zahra Bani e Francesco Pignata che si aggiudicano i primi due titoli assoluti della rassegna.

 

Particolarmente soddisfatta la lanciatrice delle Fiamme Azzurre che - per come si è presentata in pedana oggi - sembra sulla strada di una promettente condizione fisica. La Bani ha, infatti, chiuso il discorso fin dal primo lancio con un imbattibile 57,05 che la sua diretta avversaria Claudia Coslovich (Fondiaria SAI) ha ripetutamente cercato di superare non riuscendo, però, a fare meglio di 56,09. Con il titolo già in tasca, dopo quattro nulli, Zahra Bani ha, quindi,  concluso la sua gara sfoderando il miglior lancio della giornata: 59,52.

 

Pignata che ha ripreso la preparazione soltanto da poche settimane, se l’è, invece, dovuta vedere con un determinatissimo Norbert Bonvecchio (Atl. Trento CMB) che al terzo lancio si portava in testa a 70,23 m, suo nuovo primato personale. Ma il finanziere non tardava troppo a rifarsi, trovando, dopo due tentativi, quei 28 centimetri in più (70,23) che gli erano sufficienti per superare Bonvecchio e salire in cima al podio.

 

Sempre nel giavellotto, titolo Promesse ad Antonio Fent (Jager Atl. Vittorio V.to – 66,94) e Giulia Paccagnan (Italgest Athletic Club – 46,48), mentre a livello giovanile successi di Marco Clean (Marathon Trieste – 63,02) e Letizia Marchi (GS Valsugana Trentino – 47,38). Nel martello giovanile femminile Ludovica Fogliani (Mollificio Modenese Cittadella – 52,84).

 

Domani, la seconda giornata di gare che svelerà i nomi di tutti i nuovi campioni del disco e con il martello assoluto che vedrà in scena le sfide Lingua-Vizzoni in campo maschile e Balassini-Salis-Gibilisco in quello femminile.

 

ISCRITTI E RISULTATI



Condividi con
Seguici su: