TRICOLORI GIOVANILI INDOOR: SUBITO 3 TITOLI E 5 MEDAGLIE PER LE MARCHE




 
E’ partita subito alla grande l’avventura dei 101 atleti marchigiani ai Campionati Italiani Giovanili Indoor Giovanili di Genova.  

Il primo titolo della giornata è arrivato ancora una volta dall’asta di Lorenzo Catasta, al traguardo del suo terzo tricolore consecutivo. Il portacolori dello Sport Atletica Fermo ha avuto la meglio sull’asticella fino a quota 4,80 m, suo nuovo primato personale, misura grazie a cui si è lasciato alle spalle di ben 30 cm il secondo classificato.      

Anche i 400 m si confermano un’imbattibile specialità della regione in cui, non a caso, è nata la primatista italiana assoluta Daniela Reina. Ad una settimana esatta, infatti, dalla migliore prestazione italiana di categoria, 55.12, fa ancora faville Chiara Natali che, oggi, a Genova ha conquistato il terzo titolo tricolore, dopo quelli nei 300 m cadette e nei 400 m outdoor allieve, della sua giovane carriera. E il crono vincente di questa diciassettenne dell’Atletica Elpidiense Avis-Aido, non ha bisogno di commenti: 55.44 e oltre tre secondi di divario tra lei e la seconda delle finaliste (Serena Monachino, 59.07).Da incorniciare anche lo splendido e doratissimo assolo dello junior Alessandro Berdini che sembra veramente aver trovato nei 400 m la sua nuova dimensione e il suo futuro. Ma il velocista dell’Atletica Avis Macerata non si è certo accontentato del titolo italiano under 20. Dopo aver fatto registrare il miglior tempo delle batterie, 50.12, Alessandro, è sfrecciato al traguardo della finalissima in 48.78, risultato grazie a cui riscrive anche il suo freschissimo primato regionale della specialità.  

Nell’alto, invece, l’1,74 saltato dall’allieva Enrica Cipolloni (Collection Atl. Sambenedettese) le vale la medaglia d’argento, la seconda della stagione per lei, dopo quella conquistata nella rassegna tricolore indoor di prove multiple ad Ancona, in cui era volata a 1,78 m.E c’è mancato davvero poco, per la precisione cinque centimetri, che quella dell’allieva Caterina Paladini (Sport DLF Ancona) diventasse la quarta medaglia d’oro marchigiana. La gara del lungo, però, si è decisa subito tutta al primo salto con Caterina che atterra a 5,41 m, superata per un soffio dalla piemontese Carlotta Guerreschi, 5,46 m. Si tratta, comunque, di un’ottima prova per la giovane anconetana che così migliora ampiamente il suo primato personale e si inserisce di diritto tra le migliori saltatrici d’Italia under 18. 

Si è, invece, infranta proprio contro l’ultimo ostacolo la bella corsa al tricolore del fermano Giovanni Mantovani, tra i protagonisti annunciati della rassegna con un impeccabile 8.09 di accredito. L’allievo dello Sport Atletica Fermo, infatti, è arrivato agguerritissimo in finale, stravincendo sia la sua batteria (8.23) e la semifinale (8.17). Al colpo di pistola dello starter è lui quello che mette subito la testa avanti, ma l’impatto con l’ultima barriera da 0.91 lo rallenta e inevitabilmente fa diventare di bronzo (8.32) la sua impresa fino a quel momento d’oro. 

Bronzo anche per il lunghista anconetano Luca Marsigliani (Atl. TreValli Ancona) che alla sesta prova sulla pedana del Palasport di Genova ha trovato un 6,99 che l’ho fatto atterrare direttamente sul terzo gradino del podio, anche se questo atleta con il 7,22 saltato un mese fa ad Ancona, ha dimostrato di poter valere molto di più. Piazza d’onore anche per l’allieva Francesca Montalboddi, terza al traguardo dei 3 km di marcia in 15:20.74. Subito dietro di lei la compagna di squadra dell’Apos Coridonia, Medith Paoletti (15:24.00). Quarta anche la junior Ornella Oluwole (Atl. Montecassiano) per un centesimo (9.05) fuori dal podio dei 60 hs. 

Buoni piazzamenti anche nel mezzofondo a partire dai 1000 m con il settimo e l’ottavo posto degli allievi Andrea Malaccari (Atl. Maxicar Civitanova M – 2:40.29) e Leonardo Zucchini (Civitanova Track Club – 2:42.09). Nei 1500 m, quindi, ottavo lo junior Andrea Gargamelli (Atl. TreValli AN – 4:08.49). 

Tra gli altri risultati della prima giornata da segnalare l’1,85 m nell’alto di Matteo Sargentoni (Atl. Castelfidardo RC) e i 6,41 m di Nicola Peruzzi (Sport DLF AN) nel lungo che sono valsi ad entrambi l’ottava posizione tra gli Allievi, la stessa, ma tra gli Juniores, dell’ostacolista Iacopo Palmieri (Atl. Montecassiano -  8.46 sf – 8.50 f) e del lunghista Marco Vescovi (Atl. Avis Macerata – 6,63). 

A livello femminile, invece, buon sesto posto nei 400 m per la junior Jennifer Massaccisi (Collection Atl. Sambenedettese – 57.64 b – 57.74 f). Settima nei 3 km di marcia la promessa Ilaria Galli (Sport Atl. Fermo – 15:20.24).         

Condividi con
Seguici su: