TRICOLORI GIOVANILI INDOOR: LA CARICA DEI 101




 
Non si è ancora spenta l’eco della spettacolare edizione dei Campionati Italiani Assoluti Indoor di Ancona che l’atletica leggera nazionale è già pronta a rituffarsi in un altro spettacolare week-end tricolore. 

Sabato 24 e domenica 25 febbraio, infatti, a Genova sarà la volta della rassegna tricolore indoor riservata alle categorie Allievi (under 18), Juniores (under 20) e Promesse (under 23). E saranno oltre 1000 gli atleti in arrivo da tutto lo stivale, isole comprese, che si contenderanno i 68 titoli in palio dell’edizione numero 32 dell’evento giovanile in sala. Ma in ballo c’è molto di più. Intanto c’è un appuntamento da affrontare nell’immediato come quello della Nazionale U.20 di Vittel (domenica 4 marzo, triangolare con Francia e Germania), ma l’occhio è già lanciato all’estate quando, in fatto di eventi internazionali, ce ne sarà davvero per tutte le età a partire dai Mondiali U.18 a Ostrava (11/15 luglio), passando per gli Europei Promesse a Debrecen (12/15 luglio) e per concludere con gli Europei U.20 a Hengelo (19/22 luglio). 

Numerosissima e agguerrita la spedizione marchigiana che potrà contare sulla bellezza di 101 atleti iscritti, tra cui compaiono i nomi di molti favoriti per il successo finale. 

In pole position la sempre più sorprendente quattrocentista allieva Chiara Natali che, sabato scorso, mentre Daniela Reina ad Ancona conquistava il suo quarto titolo tricolore assoluto consecutivo, a Genova, metteva a segno con 55.12 la migliore prestazione italiana della sua categoria. L’ennesimo record (quest’anno per lei anche l’1:13.19 della MPI dei 500 m indoor under 18) nella giovanissima carriera della portacolori dell’Atletica Elpidiense Avis Aido, che ha ritoccato, e non di poco, il già suo precedente primato (55.84). Da notare che se la Natali, diciassette anni ancora da compiere, fosse stata in finale ad Ancona con le “grandi” sarebbe arrivata quarta. La Campionessa Italiana outdoor 2006, il prossimo week-end, andrà così a caccia di una conferma tricolore al coperto e, magari, di un altro crono da guinnes. 

Ma i 400 m vedranno all’opera anche altri protagonisti marchigiani come gli allievi Francesco Pellicani (Atl. Recanati) e  Lara Corradini (Sacen Corridonia), reduce da una brutta influenza e iscritta anche nei 60 piani, lo junior neo-primatista regionale Alessandro Berdini (Atl. Avis Macerata – 49.14), la junior Jennifer Massaccisi (Atl. Collection Sambenedettese) e le promesse Carlo Foresi (Sacen Corridonia) e Leonardo Loddo (Sport Atl. Fermo). Assente, purtroppo, a causa di un infortunio il vice-campione italiano outdoor 2006, l’allievo Luca Santori (Atl. Sangiorgese). Negli 800 m, invece, in pole position la promessa Donata Piangerelli (Sport Atl. Fermo), già protagonista degli Assoluti Indoor con un quinto posto e il personale (55.12) nei 400 m.   

Grande attesa anche per il duello sugli ostacoli tra il romagnolo Nicola Lucchi Casadei e il nostro Giovanni Mantovani (Sport Atl. Fermo) che quest’anno al Palaindoor di Ancona sono già scesi sotto il precedente primato allievi dei 60 con barriere da 0.91 (8.02 per Lucchi Casadei e 8.09 per Mantovani). Da seguire anche le prove dei due ostacolisti juniores Mark Nalocca (Atl. Collection Sambenedettese), primatista regionale under 20, e Iacopo Palmieri (Atl. Montecassiano). A livello femminile, invece, occhio alla junior Ornella Oluwole (Atl. Montecassiano) e all’allieva Daniela Spadoni (CUS Urbino).   

Nello sprint, quindi, sfideranno il cronometro gli allievi Lorenzo Di Costanzo (Sport DLF Ancona) e Valentina Procaccini (Sacen Corridonia) e le juniores Francesca Ramini (Sport Atl. Fermo) e Diletta Mazzieri (Atl. Montecassiano). 

Ma c’è da scommettere anche sul volto nuovo del salto in alto femminile, l’allieva Enrica Cipolloni (Atl. Collection Sambenedettese) salita a quota 1,78 m (primato marchigiano) in occasione degli ultimi Campionati Italiani di Prove Multiple Indoor, che dovrà vedersela  con la veneta Elena Vallortigara (15 anni e mezzo e due volte 1.72 in questa stagione, ma soprattutto capolista mondiale U.16 lo scorso anno con il suo 1.85 degli Studenteschi di Lignano) e con la piemontese Valentina Negro. In campo maschile, invece, le speranze marchigiane sono riposte tutte nell’allievo Matteo Sargentoni (Atl. Castelfidardo RC), recentemente volato a 1,92 m.  

Un grande misura e, forse, qualcosa di più saranno, quindi, la missione da compiere per gli specialisti del lungo guidati dallo junior Luca Marsigliani (Atl. TreValli AN) che con il 7,22 saltato in questa stagione è arrivato a soli 8 cm dal record marchigiano assoluto. Con lui altri due allievi dello Sport DLF Ancona, Nicola Peruzzi (6,62) e Caterina Paladini (5,40). Deve rinunciare all’evento indoor, invece, il sangiorgese Matteo Prencipe, in ripresa da un infortunio.     

Nel triplo scenderanno, invece, in pedana i due Campioni Italiani 2006 dell’ASA Ascoli, Edoardo Vanni, tricolore outdoor junior, e Federica De Santis, tricolore indoor allieve, che al debutto nella categoria under 20 cercherà di prendersi una bella rivincita sulla sua rivale numero uno Eleonora D’Elicio che, lo scorso ottobre a Fano, le ha soffiato all’ultimo salto il titolo all’aperto, e che quest’anno è diventata la terza junior italiana a saltare oltre i 13 metri (13.01). Curiosità anche per la prova dell’allievo Andrea Giuliodoro (Atl. Castelfidardo RC). 

Nell’edizione del 2006, il salto con l’asta maschile era stato un assolo marchigiano, grazie al tris d’oro realizzato dall’allievo Eugenio Fioravanti (ASA Ascoli), dallo junior Lorenzo Catasta (Sport Atl. Fermo) e dalla promessa Valerio Fantuzi (ASA Ascoli). E anche quest’anno i tre astisti marchigiani punteranno di sicuro nuovamente all’en plein. In gara anche l’allieva Giulia Micozzi (Atl. Avis Macerata). 

Nel mezzofondo i club marchigiani schiereranno, invece, gli allievi Eduardo Cassisi (Atl. TreValli AN), Andrea Malaccari (Atl. Maxicar Civitanova M.) e Leonardo Zucchini (Civitanova Track Club) e gli juniores Andrea Gargamelli (Atl. TreValli AN – 1500 m) e Giuseppe Lomartire (Sport Atl. Fermo – 800 m). 

Le due allieve portacolori dell’Apos Corridonia, Francesca Montalboddi e Medith Paoletti, andranno, quindi, a caccia di una buona prova nei 3 km di marcia. 

Il getto del peso, infine, vedrà di nuovo in pedana la junior Aurora Narcisi (Collection Atl. Sambenedettese) che, in occasione della rassegna assoluta indoor, è arrivata a scagliare il suo attrezzo a 13 metri, conquistando il settimo posto finale. 

Condividi con
Seguici su: