TRICOLORI CADETTI: PEREZ D'ARGENTO, GRANDE LA SQUADRA!




 

E’ vero. Sono i più giovani, ma tutti insieme sono stati capaci di fare qualcosa di grande. Non deludono i cadetti delle Marche ai Campionati Italiani di Ravenna. Anzi, alla fine delle entusiasmanti tre giornate tricolori è stata proprio tutta la squadra a venir fuori, grazie ad una serie di ottimi piazzamenti raggiunti a suon di tanti nuovi primati personali.

Ma la copertina va senz’altro a Yessica Perez, medaglia d’argento negli 80 piani. La velocista cresciuta nell’Atletica Senigallia ed oggi in forza allo Sport Atletica Fermo, era del resto uno degli assi nella manica della spedizione marchigiana. E, infatti, sulla pista del “Marfoglia” ha messo subito le cose in chiaro fin dalle batterie del mattino correndo in 10.18, miglior crono dei turni di qualificazione. In finale, quindi, la sprinter di origine domenicana è sfrecciata al traguardo in 10.14, superata a sorpresa per un centesimo (10.13) soltanto dalla reggiana Federica Giannotti. Per lei l’argento e un personal best migliorato di 5 centesimi.

Ma Yessica non è stata la sola a conquistarsi un posto tra le prime otto d’Italia. Dalla squadra femminile delle Marche sono, infatti, arrivati tre sesti posti firmati dall’astista Valentina Sideri (Atl. Avis MC – 2,80), dalla discobola Maria Chiara Catena (CUS Urbino – 32,77) e dalla giavellottista Benedetta Tassi (ASA – 37,04) con prestazioni che sono valse ad ognuna anche il nuovo primato personale. Hanno, però, migliorato il loro accredito d’iscrizione anche Alessandra Vallorani (ASA) nei 2000 m (3:10.20), Elena Bruni (Collection Atl. SBT) nel lungo (4,88) e Benedetta Gattari (Atl. Avis MC) nei 3 km di marcia (15:35.90).

 

A livello maschile, è stato invece uno strepitoso Lorenzo Veroli a mettere a segno il miglior risultato: un quarto posto nei 300hs raggiunto sulla scia di un eccellente progresso cronometrico. Il giovane portacolori dell’Atletica Montecassiano era, infatti, sbarcato a Ravenna con il tempo di 41.27, ma gli è bastata la prima batteria per portarlo con scioltezza a 40.83. Con i suoi 44 centesimi in meno, Lorenzo se ne è, quindi, andato in finale riuscendo a fare ancora di meglio, fino al 40.35 che gli ha permesso - dopo essere stato letteralmente costretto a saltare l’avversario caduto nella sua corsia dopo l’ultimo ostacolo - di aggiudicarsi il quarto posto.

 

Passi in avanti e piazzamenti al vertice anche per i due mezzofondisti dell’ASA Ascoli, Daniele Fioravanti e Stefano Massimi, rispettivamente sesto nei 1000 m (2:39.63) e settimo nei 2000 m (5:57.20). Cinque fatiche e settimo posto, invece, per il bravo Marco Montagna (CUS Urbino) che accumulando uno scoring finale di 3.244 punti, è riuscito soffiare al sangiorgese Francesco Palmieri il record regionale (3.214 pt) del pentathlon cadetti. Sono atterrati alla settima (46,23 m) e all’ottava (45,80) posizione i giavellotti di Michele Meschini (Atl. Avis MC) e di Filippo Marra (CUS Urbino). Nei salti, quindi, ottavo con un balzo da 5,71 m il lunghista Andrea Benedetti (CUS Urbino), mentre il triplista Francesco Mattioli (Atl. Sangiorgese) con la misura di 12,09 m, ha superato di ben 69 cm il suo precedente limite personale. Supera se stesso anche il velocista dorico Federico Fiorini (Atl. TreValli AN), che ha corso gli 80 m in 9.64.

 

Peccato, invece, per le due staffette 4x100, entrambe con tutte le carte in regola per una performance sicuramente di buon livello, ma, purtroppo, condannate alla squalifica per colpa di un cambio fuori settore. Decisamente meglio è andata per la staffetta dei giovanissimi classe 1994, Paola Spina (Atl. Avis MC), Eleonora Tardelli (ASA), David Simonetti (Atl. Avis Montegiorgio) e Gianlorenzo D’Amico (Sport Atl. Fermo), quarti (52.11) nella finale nazionale del Trofeo delle Province.

 

La classifica combinata ha così visto le Marche piazzarsi all’ottavo posto alle spalle di realtà come Lombardia, Veneto, Toscana ed Emilia Romagna, di fronte alle quali i nostri under 16 hanno confermato le ottime potenzialità espresse dal movimento giovanile regionale.

 

Di seguito, i risultati completi della rappresentativa delle Marche:

 

CADETTI: 80: Federico Fiorini (Atl. treValli AN – 9.64 PB) 300: Matteo Capriotti (ASA – 38.66) - 1000: 6. Daniele Fioravanti (ASA – 2:39.63 PB) – 2000: 7. Stefano Massimi (ASA – 5:57.20 PB) – 100hs: Michele Zanchi (CUS Urbino – 15.37) – 300hs: 4. Lorenzo Veroli (Atl. Montecassiano – 40.35 PB) – alto: Mattia Torresi (Sport Atl. Fermo – 1,70) – asta: Marco Esposti (ASA – 3,40) – lungo: 8. Andrea Benedetti (Cus Urbino – 5,71) – triplo: Francesco Mattioli (Atl. Sangiorgese – 12,09 PB) – peso: Elia Ghergo (Atl. Osimo – 13,03) – disco: Edoardo Marinucci (Atl. Avis MC – 31,38) – giavellotto: 7. Michele Meschini (Atl. Avis MC – 46,23) 8. Filippo Marra (CUS Urbino – 45,80) – martello: Alessandro Borghese (Collection Atl. SBT – 40,00) – marcia 4km: Alessandro Maltoni (Atl. Castelfidardo – 20:28.26) – prove multiple: 7. Marco Montagna (Cus Urbino – 3.244 pt PB/RR) – 4x100: Federico Fiorini (Atl. TreValli AN) - Emanuele Re (Atl. Osimo) – Elia Ghergo (Atl. Osimo) – Emmanuel Agyeman (Atl. Osimo) (squal.).

 

CADETTE: 80/4x100: 2. Yessica Perez (Sport Atl. Fermo – 10.14 PB) - 300: Giovanna Sorbi (ASA – 43.94) - 1000: Alessandra Vallorani (ASA – 3:10.20 PB) – 2000: Gioia Becci (Atl. Chiaravalle – 7:46.33) – 80hs: M.Sofia Grandoni (Atl. Sangiorgese – 12.90) – 300hs: Sara Romagnoli (Sport Atl. Fermo – 48.98) – alto: Michela Colli (Collection Atl. SBT – 1,45) – asta: 6. Valentina Sideri (Atl. Avis MC – 2,80) – lungo: Elena Bruni (Collection Atl. SBT – 4,88 PB) – triplo: Sofia Verducci (Sport Atl. Fermo – 10,81) – peso: Kelly Nya Yanga (Atl. Avis MC – 9,87) – disco: 6. M.Chiara Catena (CUS Urbino – 32,77 PB) – giavellotto: 6. Benedetta Tassi (ASA – 37,04 PB) – marcia 3km: Benedetta Gattari (Atl. Avis MC – 16:35.20 PB) – prove multiple: Sara Porfiri (Atl. Avis MC – 3.176 pt) – 4x100: Giulia Lattanzi (Sport Atl. Fermo), Federica Orlandoni (Atl. Castelfidardo), Yessica Perez (Sport Atl. Fermo) (squal.).

 

Ad accompagnare la rappresentativa marchigiana è stata tutta la struttura tecnica regionale a partire dal FTR Franco Lorenzetti e dai vari responsabili di settore Angelo Angeletti, Natalino Angelini, Ermenegildo Baldini, Alessandro Bernardi, Sergio Biagetti, Robertais Del Moro, Gino Falcetta e Roberto Recchioni.

 

APPUNTAMENTO IN TV:
- giovedì 18 ottobre, ore 19.30 su RAI Sport SAT: sintesi di 30 minuti (immagini e montaggio TIME LINE di Mario Giannini) con commento di Franco Bragagna 
- giovedì 18 ottobre, ore 21.30 su TVRS: sintesi di 30 minuti in chiave marchigiana all'interno della rubrica settimanale STARTING BLOCK curata dal prof. Mario Giannini.


 



Condividi con
Seguici su: