TNA: deferiti Collio, Checcucci e Donati

28 Novembre 2014

Deferimento con richiesta di 3 mesi di inibizione per Michele Didoni

 

L’Ufficio Procura Antidoping ha disposto i seguenti provvedimenti:

Deferimento dell’atleta Simone Collio (tesserato FIDAL) alla Seconda Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping del CONI  per il riconoscimento della responsabilità in ordine alla violazione degli artt. 2.5. e 3.2. delle Norme Sportive Antidoping, sulla base degli atti trasmessi dalla Procura della Repubblica di Bolzano – nell’ambito della indagine denominata “Olimpia”  e agli esiti degli accertamenti svolti in ambito sportivo dall’Ufficio di Procura Antidoping, con richiesta di 2 anni e 3 mesi di squalifica.

Deferimento dell’atleta Maurizio Checcucci  (tesserato FIDAL) alla Seconda Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping del CONI  per il riconoscimento della responsabilità in ordine alla violazione dell’art. 2.5. delle NSA sulla base degli atti trasmessi dalla Procura della Repubblica di Bolzano – nell’ambito della indagine denominata “Olimpia”  e agli esiti degli accertamenti svolti in ambito sportivo dall’UPA, con richiesta di 2 anni di squalifica.

Deferimento dell’atleta Roberto Donati (tesserato FIDAL) alla Seconda Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping del CONI  per il riconoscimento della responsabilità in ordine alla reiterata violazione dell’art 3.2. delle NSA sulla base degli atti trasmessi dalla Procura della Repubblica di Bolzano – nell’ambito della indagine denominata “Olimpia”  e agli esiti degli accertamenti svolti in ambito sportivo dall’UPA , con richiesta di 8 mesi di squalifica.

---

L’Ufficio Procura Antidoping ha disposto il deferimento di Michele Didoni (allo stato non tesserato) alla Prima Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping del CONI, per il riconoscimento della responsabilità in ordine alla violazione dell’art. 3.3. delle Norme Sportive Antidoping, in ordine alla mancata collaborazione con l’Ufficio di Procura Antidoping, con richiesta di 3 mesi di inibizione.

(da CONI.it)



Condividi con
Seguici su: