SuperJeanMarie: bronzo agli italiani di prove multiple




 

Con una conduzione di gara regolarissima, sempre sui suoi massimi, e una spettacolosa performance sui mille metri finali (2'44"3), Jean Marie Robbin, Atletica Sandro Calvesi, ha conquistato il terzo gradino del podio a Padova, il 25 gennaio realizzando 3.470 punti, nei campionati nazionali indoor di prove multiple, categoria allievi.

Jean Marie ha esordito con un buon risultato nei 60 ad ostacoli (8"54), vicino al suo primato di 8"43. Ha proseguito con la sua migliore prestazione (5,91) nel salto in lungo, un bel 12,31 nel getto del peso (attrezzo da 5 kg) e 1,77 nel salto in alto.

Il suo capolavoro sono stati infine i 1.000m. Si sapeva che l'atleta più forte su questa distanza è Riccardo Nicola (Ricky per le sue fans valdostane...), accreditato di 2'47". Si sapeva anche che Ricky, di un soffio dietro a Jean nella classifica parziale, per risalire avrebbe "tirato" alla morte la gara. La strategia concordata era semplice: incollarsi a Ricky e non lasciarlo andare via, risalendo la classifica con lui. Facile da dire, meno facile da fare...

Jean Marie ha agganciato Ricky e non se lo è lasciato scappare. Sul finale gli si è addirittura fatto ancora più sotto. Così entrambi hanno fatto il loro personale, Riccardo Nicola 2'43" e Jean Marie 2'44"3. E' con questa condotta di gara coraggiosa che da ottavo e nono si sono classificati alla fine terzo e quarto. Il vantaggio di Ricky non è stato, infatti, sufficiente a superare Jean, ma entrambi sono schizzati in alto nella classifica.

Giornata no per l'altro alfiere della Calvesi, Eleonora Marchiando, nel pentathlon juniores femminile. Dopo un buon avvio sui 60hs (9"12), Eleonora è incappata in tre nulli a 1,56 nel salto in alto, dove con 1,50 è rimasta lontana dalle sue possibilità. Persa a questo punto completamente la concentrazione, ha infilato una serie di performance modeste (per lei...) nelle tre gare successive, classificandosi al terrmine al nono posto.

Diciannovesimo tra gli allievi il terzo valdostano in gara, Luca Merli, dell'Atletica Pont-Donnas, abbastanza regolare negli ostacioli (9"02), salto in alto (1,74) e lungo (5,92), che ha chiuso in 2.879 punti, pagando un po' nel getto del peso (9,33) e soprattutto nei 1.000 metri, che ha corso in 3'12"45.



Condividi con
Seguici su: