Studenteschi, 500 ragazzi allo Stadio dei Marmi




 

I Giochi Sportivi Studenteschi tornano allo Stadio dei Marmi, la cornice quasi naturale che vide gli esordi dello sport scolastico con le prime, mitiche edizioni dei Giochi della Gioventù. La finale nazionale riservata agli studenti delle scuole secondarie di primo grado (nati nel 1996 e 1997: ossia cadetti al primo anno e ragazzi al secondo anno secondo le specifiche federali) vedrà impegnati a Roma il 9 e 10 giugno quasi 500 giovani atleti, provenienti da 119 istituti in campo maschile e 122 in campo femminile. Lo scorso anno a Rieti dominò il Veneto, con i ragazzi della Scuola Media "Ippolito Nievo" di Belluno e le ragazze dell'Istituto Comprensivo n. 11 di Vicenza. Saranno otto le specialità in programma, in entrambi i settori: 80 metri, 1000 metri, 80m ostacoli, alto, lungo, peso (4kg per i maschi, 3kg per le femmine), marcia (3km per i maschi, 2km per le femmine) e staffetta 4x100m: mercoledì 9 giugno due sessioni di qualificazioni e turni eliminatori (quella del mattino a partire dalle 9.30, quella pomeridiana con inizio alle 17.30), giovedì mattina - 10 giugno - un fuoco di fila di finali, che anticiperanno lo spettacolo stellare del Golden Gala in scena sulla pista del vicino Stadio Olimpico nella stessa serata.

Al di là dell'intento promozionale, che diventa prioritario, è possibile individuare aspetti di interesse prettamente tecnico nella presenza di alcuni talenti in erba già all'attenzione dei fiduciari regionali e dello staff federale. Un nome per tutti, quello della marchigiana Eleonora Vandi, 2'59"8 in stagione sui 1000m (oltre a 41"32 sui 300 metri), in rappresentanza della Scuola Media Dante Alighieri di Pesaro: con il "pepe" di un confronto tutto da gustare con Aurora De Miglio (Ist. Compr. Carlo Bertero di S.Vittoria d'Alba), già prospetto della marcia, e di una ragazza classe '97, Giada Scarano (Ist. Alessandro Manzoni di Mottola), che ugualmente si è messa in luce come marciatrice in questa prima parte di stagione e a Roma è iscritta invece alla prova di mezzofondo. I 1000 metri offriranno motivi di interesse anche in campo maschile per la presenza di due promettenti ragazzi di origini etiopi: il pugliese Mastewal Martella (Ist. Compr. di Tiggiano) e soprattutto il trentino Yemaneberhan Crippa (Ist. Compr. di Tione), in questa stagione campione italiano cadetti di cross e capace di 3'59"57 sui 1500 metri (MPN di categoria) e di 5'35"85 sui 2000 metri (MPN per atleti di 14 anni, oltre che 2^ prestazione cadetti di sempre). Da segnalare anche l'ostacolista veneto Giacomo Zuccon (Scuola Media Serena di Treviso), che lo scorso anno ha migliorato la MPN ragazzi dei 60hs con 8"60 e le due ragazze attese come protagoniste del salto in alto, l'astigiana Rita Asia Cogliandro (Scuola Media Carlo Vicari di Castagnole) e la friulana di stanza a Mereto di Tomba, ma di origini nigeriane, Eleonora Omoregie (Ist. Compr. di Basiliano), accreditate rispettivamente di 1.65 e 1.62 di personale.

Raul Leoni

 

 

 

File allegati:
- ISCRITTI/Entries



Condividi con
Seguici su: