Strada e montagna: i risultati di corsa

26 Settembre 2018

Tutti i vincitori delle manifestazioni di sabato 22 e domenica 23 settembre, inserite nel calendario nazionale


 

Nel fine settimana della Rome Half Marathon Via Pacis, della Maratonina Internazionale Città di Udine e della Hipporun - Mezza Maratona di Vinovo, tanti altri eventi di corsa in tutta Italia. Sulle strade della Valle Camonica, quinta edizione per la io21zero97 da Breno a Darfo Boario Terme con la vittoria di Nadir Cavagna. Il 23enne bergamasco dell’Atletica Valle Brembana, una settimana dopo l’esordio in Nazionale assoluta ai Mondiali di corsa in montagna, demolisce il record personale sulla mezza maratona con 1h04:35. Alle sue spalle il keniano Sammy Kipngetich (Atl. Saluzzo, 1h05:58) e Abdellatif Batel (Atl. Rodengo Saiano Mico, 1h07:02), poi Antonino Lollo (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter, 1h07:21 PB) e Bernard Dematteis (Corrintime, 1h07:31), alfiere della società organizzatrice, con il gemello Martin Dematteis ottavo in 1h08:05. Tra le donne la keniana Ivyne Jeruto Lagat (#iloverun Athletic Terni) si impone in 1h20:21 davanti alla marocchina Mina El Kannoussi (Atl. Saluzzo, 1h21:25) e a Sara Bazzoli (Atl. Gavardo ’90), terza nel crono di 1h21:34. [RISULTATI/Results]

SONDRIO - Nel pomeriggio precedente, sabato 22 settembre alla SoRun Mezza Maratona Città di Sondrio, primo successo del weekend per la keniana Ivyne Jeruto Lagat (#iloverun Athletic Terni) con 1h19:07 seguita da Elisa Desco (Atl. Alta Valtellina, 1h20:01) e Giulia Merola (Atl. Cesano Maderno, 1h27:25). Tra gli uomini il Kenya monopolizza le prime sei posizioni: Andrew Kwemoi Mang’ata (International Security Service) prevale in 1h04:32, sul podio anche Henry Kimani Mukuria (1h05:23) e Sammy Kipngetich (Atl. Saluzzo, 1h05:45). [RISULTATI/Results]

MUGELLO - Prosegue la tradizione della Mugello Marathon all’edizione numero 45, con partenza e arrivo a Borgo San Lorenzo (Firenze). A conquistare la vittoria è il marocchino Mohamed Hajjy (Atl. Castenaso Celtic Druid, 2h40:05) nei confronti dei connazionali Jilali Jamali (Gp Parco Alpi Apuane, 2h41:52) e Youness Zitouni (Pod. Il Laghetto, 2h44:19), quinto e primo degli italiani il campione italiano della 100 km Matteo Lucchese (Atl. Avis Castel San Pietro, 2h57:53). Tra le donne la giapponese Majidae Sohn (Maratona Mugello), portacolori del club organizzatore, festeggia il successo in 3h25:29 su Sonia Ceretto (Maratoneti del Tigullio, 3h27:51) e Marta Doko (Gs Lamone, 3h32:10). [RISULTATI/Results]

PORTO SAN GIORGIO - Due giri di un circuito completamente pianeggiante per la Half Marathon del Piceno Fermano a Porto San Giorgio (Fermo), in gran parte sul lungomare. L’ucraino Vasyl Matviychuk (Gs Gabbi) taglia per primo il traguardo in 1h10:45 con oltre tre minuti di vantaggio su Andrea Falasca Zamponi (Atl. Recanati, 1h13:53), terzo Giammarco Scacchia (Collection Atl. Sambenedettese, 1h17:40). Nella gara femminile Laura Biagetti (#iloverun Athletic Terni) con 1h24:30 precede Simona Santini (Atl. Brescia 1950 Ispa Group, 1h25:47) e Federica Poesini (Pietralunga Runners, 1h27:14). [RISULTATI/Results]

IN SICILIA - Edizione inaugurale a Noto (Siracusa) per la Maratonina Agua Green Resort con la vittoria di Gianfranco Ucciardo (Placeolum, 1h26:36) davanti a Carmelo Radino (Floridia Running, 1h27:56) e Sebastiano Coffa (Atl. Avola, 1h32:36). Prima donna al traguardo Ivana Rapa (Ortigia Marcia, 1h42:16) con la giapponese Mika Iwaguchi (Pol. Fiamma San Gregorio, 1h42:34) e Lucia Signorello (Atl. Fortitudo Catania, 1h44:55) sugli altri gradini del podio. [RISULTATI/Results]

SAVONA - Il keniano Mike Njuguna si aggiudica la 4ª Savona Half Marathon - La Corsa dei Papi in 1h10:38 con appena nove secondi di vantaggio su Corrado Pronzati (Maratoneti Genovesi) 1h10:47, terzo il marocchino El Mehdi Maamari (Cambiaso Risso Running Team Genova, 1h11:36). Tra le donne Claudia Gelsomino (Cardatletica) con 1h22:51 riesce ad avere la meglio rispetto a Laura Papagna (Cus Genova, 1h25:16) e Martina Rosati (Trionfo Ligure, 1h27:11). [RISULTATI/Results]

LUPATOTISSIMA - Si chiude il sipario sulla 24ª Lupatotissima, a San Giovanni Lupatoto (Verona). Nell’ultramaratona di 24 ore, che assegnava quest’anno il trofeo dedicato ad Antonio Mazzeo, il veneziano Matteo Ceroni (Brema Running Team) si è imposto con 227,438 km mentre in campo femminile l’ha spuntata la tedesca Juana Vasella con 158,621 km. Davanti a tutti una donna nella 6 ore: Federica Moroni (Golden Club Rimini) si è imposta con 74,771 km, invece al maschile Roberto Isolda (Bergamo Stars Atletica) ha percorso 71,307 km. Nell’ultima gara a scattare, la 12 ore, applausi per lo spagnolo Ivan Penalba Lopez che ha totalizzato 148,797 km dopo aver impresso per le prime otto ore di gara un’andatura molto elevata, transitando dapprima alle 6 ore in 84 km circa, in vantaggio sulla miglior prestazione mondiale delle 100 miglia, e successivamente ai 100 km in 7h11:10. La prima donna è stata l’aretina Francesca Innocenti (Bergamo Stars Atletica), terza assoluta con 117,255 km. [RISULTATI/Results]

MONTAGNA IN SARDEGNA - Protagonisti gli azzurrini nell’edizione numero 24 della Mare-Montagna, la corsa in montagna simbolo della Sardegna tra il litorale di Cala Gonone (Nuoro) e le ascese di Dorgali. In campo assoluto un nuovo successo dell’idolo di casa Pina Deiana (Aspa Bastia, 56:59), azzurra nei primi anni Novanta, davanti a Maria Luz Freire (Atl. Buddusò, 58:26) e a Antonella Cau (Atl. Amatori Nuoro, 1h05:16), e tra gli uomini del ruandese Jean Marie Vianney Myasiro (#iloverun Athletic Terni), che in 43:29 ha preceduto il keniano Dennis Kiyaka (Atl. Sandro Calvesi, 45:07) e il sardo Simone Pulina (Isolarun), terzo in 48:49 sui 10.150 metri di gara. Azzurri in luce nelle prove juniores, su un percorso ridotto di 6 chilometri: a vincere quella maschile in 24:19 Dionigi Gianola (As Premana) che supera il campione italiano Giovanni Rossi (As Lanzada, 24:34) e il biellese Alessandro Mello Rella (Atl. Saluzzo, 24:51). Al femminile, rivincita della campionessa europea Angela Mattevi (Atl. Valle di Cembra, 26:08) sulla piemontese Alessia Scaini (Atl. Saluzzo, 26:20) che l’aveva preceduta una settimana fa sui sentieri iridati. Al terzo posto Linda Palumbo (Atl. Clarina Trentino, 29:00), altra azzurrina argento a squadre nei Mondiali di Andorra. [RISULTATI/Results]

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: