Strada, così gli eventi del weekend




 

Erano in 1500 domenica nel centro storico de L’Aquila. Arrivati da tutta Italia per partecipare all’edizione straordinaria de La Corsa di Miguel, la 10 chilometri che, come tradizione, tornerà a svolgersi a Roma per l’undicesima edizione il prossimo 24 gennaio 2010. La corsa ha attraversato anche la zona rossa del capoluogo abruzzese, aperta al pubblico per la prima volta e che porta ancora i segni profondi del sisma che ad aprile ha scosso gravemente questo territorio. Per la cronaca, dal punto di vista agonistico ad imporsi è stato Cristian Gaeta (Esercito) in 30:38, davanti al compagno di squadra Giammarco Buttazzo (30:54) e al finanziere Cosimo Calandro (31:05). Tra le donne, invece, affermazione di Rosalba Console (Fiamme Gialle) che in volata ha preceduto Barbara La Barbera dell’Esercito. Per entrambe il crono di 36:40. Terza Virginia Petrei (CUS Roma) in 38:52. La Corsa di Miguel, organizzata dall’Atletica L’Aquila in collaborazione con il Club Atletico Centrale, ha contribuito, versando l’intero ricavato delle iscrizioni, alla ricostruzione della casa dell’atletica distrutta dal terremoto.

Il cuore di Biella protagonista di una intensa giornata di sport. Sabato oltre 600 atleti provenienti da tutto il Nord Italia hanno sfidato il freddo che ha portato la prima neve sulle montagne di Oropa per animare le 12 gare per tutte le categorie del 18° Circuito Città di Biella. Il gran finale è stato dedicato come sempre  alle due prove sul miglio riservate ai Top Runner. Al femminile, al termine di una gara combattutissima, l’ha spuntata la giovanissima diciottenne etiope Bekele (4:49), che ha “bruciato” nell’ultimo tratto la sudanese Kalameia (4:52) e la favorita ugandese Inzikuru (4:54), prima italiana la veneta Michela Zanatta (4:57) pluri vincitrice di questa prova negli anni scorsi. Tra gli uomini successo dell'etiope Garomsa (4:20) sul poliziotto Lorenzo Lazzari (4:25) e sul ceco Medlik (4:26). Domenica è stata, quindi, la volta del del 39° Giro di Pettinengo e anche qui è stata l'Africa a farla da padrona. Sui 9 km la spunta il keniano Silas Kipruto (27:29), lasciandosi alle spalle nell'ordine il connazionale Edwin Soi (27:30) e l'etiope Garomsa (27:50). Tra le donne vittoria della diciannovenne etiope Sule Geto Utura (12:19), campionessa del mondo juniores dei 5000 nel 2008, che sui 4 km precede l'australiana Benita Johnson (12:32) e la connazionale Asmerawork Bekele (12:59). Quarta in 13:23 l'iridata di Helsinki 2005 Dorcus Inzikuru (Italgest Athletic Club) davanti a Valentina Costanza (Esercito), 13:28, e Ombretta Bongiovanni (Runner Team 99 SBV), 13:30.

Al marocchino Ennaji El Idrissi (CUS Genova/46:47) e a Martina Facciani (Grottini Team/56:29), la gara di apertura del 41° Giro dei Tre Monti di Imola, primo atto di una corsa a tappe attraverso la Romagna.

Nella foto, la maratoneta Rosalba Console (Giancarlo Colombo per Omega/FIDAL) 




Condividi con
Seguici su: