Stefano Braga, fantastico 7,45 nel lungo allievi




 

Grande risultato per Stefano Braga (Atl. Piacenza) che vince il titolo italiano allievi indoor di salto in lungo, con la misura di 7,45, che è la seconda di sempre in Italia dopo quella di Andrew Howe di 7,52 (Ancona 4/2/2001) ed è anche primato regionale assoluto (indoor e outdoor) della Emilia Romagna. Braga, che fu già campione italiano cadetti nel 2009 nel salto triplo e che lo scorso anno si piazzò al 3° posto ai Campionati Italiani Allievi nel lungo, era il favorito della gara, dopo le brillante performances ottenute nel corso della stagione indoor, dove prima con 7,23 poi con 7,26 aveva migliorato il primato regionale e ottenuto la seconda misura di sempre in Italia dopo quella di Howe. La gara di Braga è stata di testa fin dal primo salto di 7,07, 2 cm in più del veneto Riccardo Pagan, l’ avversario più temibile. Nei 2 salti successivi Braga si portava a 7,11, poi a 7,16, con Pagan che si migliorava di 1 cm fino a 7,06. Il capolavoro del castelsangiovannese iniziava al 4° salto, dove con 7,39 realizzava l’ennesimo primato regionale, ma ancora di più saltava nella prova successiva, con 7,46. Nell’ultima prova poi un nullo millimetrico, misurato ufficiosamente 7,47. Una grande vittoria quindi, con Riccardo Pagan che terminava al 2° posto con 7,06 e con il compagno di club Lorenzo Dallavalle, campione italiano cadetti 2010 nel lungo, buon 6° con 6,83 (a pari misura come 1° e 2° miglior risultato del 5° classificato).

 

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: