Stefano Bignami campione italiano indoor allievi nel lungo




 

Arriva subito nella tarda mattina della prima giornata un titolo nazionale per l’Emilia Romagna ai Campionati Italiani Indoor Allievi iniziati oggi ad Ancona ed è una sorpresa, anche se Stefano Bignami (Virtus Emilsider Bologna) vantava la sesta misura di accredito nel salto in lungo.

Il giovane virtussino aveva iniziato molto bene questa stagione, partendo dal 6,59 del 2015, con 6,70 a Modena il 10 gennaio, per poi portare il personale a 6,76 il 17 gennaio sempre a Modena … e anche 7.09 nei 60 metri, 40/100 di progresso rispetto alle indoor 2015. La gara di oggi era però impegnativa con il romano Marchei accreditato di 7,17 e altri atleti con prestazioni superiori al suo 6,76.

Ma già nel primo turno di salti Bignami azzecca quello giusto: 6,84, contro i 6,75 di Davide Rossi (Gemonatletica) e David Zobbo (Brixia Atletica 2014), allievi al 1° anno nella categoria, mentre il favorito Marchei incappa in un salto nullo. Nel secondo turno molti nulli (Bignami, Rossi, Zobbio e ancora Marchei); salgono in classifica Teodros Decarli (Atletica Trento) e Alessandro Marasco (Ideatletica Aurora) con 6,74 e Lorenzo Mantenuto (Aterno Pescara) con 6,71 e c’è ora una classifica che vede quindi alle spalle di Bignami 4 atleti in 1 cm. Terzo turno di salti per definire gli 8 che disputeranno i salti di finale: Marchei questa volta fa un salto valido, ma con 6,45 è fuori dai giochi, mentre gli altri pretendenti al podio non azzeccano neanche loro misure importanti.

Anche al quarto turno non accade praticamente niente, con Bignami che fa il terzo nullo consecutivo.

Quinto turno: Mantenuto si porta al 2° posto con 6,76, superando di 1 cm Rossi e Zobbio, mentre Bignami salta 6,70.

Sesto e ultimo turno: ci sono altri nulli per gli atleti che seguono in classifica Bignami che può così festeggiare il suo primo titolo italiano, con un ultimo salto a 6,72, che gli rende merito anche per una ipotetica classifica media dei 3 migliori salti (6,84, 6,72, 6,70), nettamente superiore agli altri, che si piazzano rispettivamente al 2° posto con Mantenuto a 6,76, Rossi 6,75 (e seconda misura a 6,69) al 3° posto, Zobbio 6,75 (e nessun altro salto valido) al 4°, De Carli 6,74 (+ 6,52) al 5°, Marasco 6,74 (+ 3,97) al 6°.

Per Stefano Bignami quindi arriva il 1° titolo nazionale alla seconda esperienza in un Campionato Italiano, dopo l’eliminazione in qualificazione nel lungo a quelli allievi outdoor del 2015 (20° classificato) e l'11° posto nella 4x100. Ha iniziato a praticare atletica fin dalla categoria esordienti, dapprima con Lolliauto, poi con il passaggio nella categoria cadetti è passato alla Virtus Emilsider Bologna.

Giorgio Rizzoli

Le foto di Stefano Bignami sono di FIDAL COLOMBO/FIDAL



Condividi con
Seguici su: