Staffetta – Assistenza

Staffetta - Assistenza dai propri compagni di squadra - In due al traguardo

 Il terzo frazionista della staffetta 4x100, in ipotetico “black out” mentale, una volta passato il testimone al quarto frazionista, ha continuato a correre nella sua corsia, alcuni metri dietro il proprio compagno di squadra, tagliando addirittura il traguardo.

Nella sua corsa non ha intralciato o disturbato nessun’altro concorrente e non ha fornito alcuna assistenza al proprio compagno (incitamenti, spinte, ecc.).

Qual è il giusto comportamento che l’Arbitro alle corse dovrà tenere nei confronti di questi atleti e della staffetta?

                                               (un giudice Emilia Romagna)

 

Risposta

 

            Verificato che non vi è stato alcun danneggiamento verso altri concorrenti e/o infrazione di corsia (Reg. 170.8) e che non è stata fornita assistenza in qualsiasi modo al proprio compagno di squadra (Reg. 170.9), la staffetta sarà regolarmente classificata. 

            Il terzo frazionista che ha volontariamente percorso l’ultimo tratto fin oltre il traguardo, ai sensi della Regola 125.5 sarà ammonito dall’Arbitro per comportamento improprio.



Condividi con
Seguici su: