Societari allievi, la seconda fase regionale




 
Nel fine settimana del settore giovanile, dedicato alla 2^ fase regionale dei Societari allievi, va segnalata anche una miglior prestazione italiana della categoria cadette: domenica 22 maggio, sulla pista del Centro Sportivo di via Cilea a Cinisello Balsamo la milanese Nicole Svetlana Reina, atleta della polisportiva Novate Milanese seguita da Alberto Meroni, corre i 2000 metri in 6:12.46, limando circa mezzo secondo al precedente di Anna Clemente (6:12.97 a Formia il 2 luglio 2009). L'atleta tarantina, oro nella marcia ai Giochi Olimpici giovanili di Singapore 2010, cede così un altro limite italiano di categoria dopo quello strappatole due settimane fa da Noemi Stella nei 3000m di marcia. Sia Nicole Svetlana Reina, sia Noemi Stella sono atlete nate classe '97, quindi al primo anno di militanza tra le cadette.

IL RESOCONTO DEI SOCIETARI ALLIEVI DALLE SEDI REGIONALI

ABRUZZO - Al "Serafini" di Sulmona doppietta per Isabella Di Benedetto (Atl. Gran Sasso), 11.99 nel peso e 46.30 nel martello, e buoni anche i lanci maschili con Elia Cavalancia (US Aterno Pescara) a 16.56 nel peso e William Pelusi (Atl. Gran Sasso) a 56.20 nel giavellotto. La triplista Giada Bilanzola (Atl. Gran Sasso), medagliata l'anno scorso ai Tricolori cadette di Cles, fa 11.79 con -2.3 di vento.

CALABRIA - Il Comunale di Cosenza ospita la fase calabrese: su tutti il 14.20 della pesista Monia Cantarella (Naf Aranca) e il 24:51.50 della marciatrice Alessia Costantino (Atl. Reggina). In campo maschile 46.32 nel disco di Domenico Cuzzocrea (Atl. Olympus) e 15.56 del nuovo prospetto del peso Alessandro Di Giorgio (Asi Atl. Minniti).

CAMPANIA-MOLISE - Maria Antonietta Basile è la protagonista (Enterprise) al Virgiliano di Napoli: dopo aver vinto il martello (41.48), la campionessa cadette del disco spara l'attrezzo a 42.68 (anche un 41.61 nella serie). Bella doppietta anche per il velocista Vincenzo Vigliotti (Enterprise) su 22 (22.50, +0.6) e 400 metri (50.27). Bel 2000m siepi per il molisano Pier Marco D'Angelo (Virtus Campobasso), 6:14.52. Nelle gare di contorno, svetta il 16.98 con il peso dei "grandi" per lo junior al primo anno Antonio Laudante (Arca Atl. Aversa): si tratta della 9^ prestazione italiana di sempre con l'attrezzo regolare.

(collaborato Enzo Miceli - Fidal Campania)

EMILIA-ROMAGNA - A Piacenza, nella prima giornata si ripete nei 100 Lorenzo Bilotti (Atl. Imola) con 10.85, dopo il 10.84 che aveva ottenuto sabato scorso a Imola ai CdS assoluti, ma questa volta il vento è oltre il limite (+2.3). Nei 110 hs il campione italiano cadetti 2010 dei 100 hs Alessandro Faragona (Riccione Sessantadue) scende a 14.26, ma in questo caso il vento è sopra la norma (+2,3). Precede l'altro campione italiano cadetti 2010 del salto in lungo Lorenzo Dallavalle (Atl. Piacenza) a 14.66, mentre in 2^ serie Eseosa Desalu (Atl. Interflumina) vince in 14.32 con vento regolare (+0.1). Ma la prestazione più importante è quella di Giulia Rossetti (Atl. Piacenza), già in possesso del minimo nel martello per Lille. Lancia subito a 53.94, miglior risultato dell'anno, primato regionale Emilia Romagna e 4° all time in Italia della categoria (dopo Laura Gibilisco 60.18, Francesca Massobrio 56.18 e Silvia Salis 55.33). Per la Rossetti, allenata da Marco Mozzi, campionessa italiana cadette 2009 e 2^ ai Campionati Allieve 2010, oggi anche lanci a 52.53 - 50.00 - 49.39 - 51.71.
Nella seconda giornata l'italo-nigeriano di Casalmaggiore Eseosa Desalu (Atl. Interflumina) fa 21.81 sui 200 metri (vento -1.3) e si migliora ancora dal precedente 21.95, già minimo per i Mondiali Allievi. Nel lungo belle prove dei due gioiellini di Piacenza, seppure con vento favorevole oltre i limiti: Stefano Braga 7.32 (+2.9) e Stefano Dallavalle 6.89 (+2.8).

(servizio di Giorgio Rizzoli - Fidal Emilia Romagna)

FRIULI-VENEZIA GIULIA - E' il "Mario Agosti" di Pordenone ad ospitare la 2^ fase regionale: il martellista Marco Bortolato (Atl. Udinese Malignani) supera con 72.66 al secondo lancio (e 72.26 al terzo) l'annoso primato friulano di Loris Paoluzzi (71.42 nel '91) e mette nel mirino anche il limite nazionale di Lorenzo Rocchi con l'attrezzo da 5kg (74.41 nel 2004). Si comincia a fare sul serio anche in vista dell'impegno mondiale di Lille, in luglio. L'emergente Desirée Rossit (Atl. Udinese Malignani) si ferma a 1.70 nell'alto, mentre si accredita l'ostacolista Giada Carmassi (Atl. Alto Friuli) con un buon 14.36 nei 100 con barriere (vento +0.2).

LAZIO - Doppia sede in calendario, con la prima giornata al Campo CONI di Latina e la seconda al "Guidobaldi" di Rieti. Si comincia in grande stile con il "minimo" per i Mondiali allievi agguantato dal braccio di Joseph Figliolini (Atud. Cariri), personale a 64.29 dopo l'ottimo esordio del Trofeo Stadion. Da segnalare anche il personale sulle siepi della campionessa indoor di categoria, Isabella Papa (Cus Tirreno), scesa a 7:18.07. Sempre sui 2000st, il figlio d'arte Lorenzo Cacciamani (E.Servizi Atl. Futura) corre in solitario con un promettente 6:19.61. In chiusura di giornata il quartetto della Cariri composto da Marta Manzini, Federica Cucchi, Giorgia Mancini e Sara Agostini brucia la 4x100m in 49.83.
La seconda giornata, oltre alla replica di Cacciamani sugli 800 metri, propone un buon 200 (vento -1.5): 22.61 per Francesco Rossi (Pol. Iusm) e 22.65 per Alessandro Galati (E.Servizi Atl. Futura), quest'ultimo già dominatore sul giro di pista con 50.33. Nel settore lanci, che aveva visto il giorno prima a Latina anche un buon 48.00 di Federico Bulzoni (Fiamme Gialle G.Simoni), si segnala il martello di Giuseppe Trancuccio (anch'egli scuola giovanile gialloverde) a 59.29. Tra le donne, variazione sul tema nella stagione della neo-primatista allieve e juniores dell'asta, Roberta Bruni (Stud. Cariri): per lei 5.18 sulla pedana del lungo, mentre nell'asta il successo era andato alla romana Sonia Malavisi (Audacia Record) con 3.50.

(ha collaborato Simone Proietti - Fidal Lazio)

LIGURIA - Le pedane del "Lagorio" di Imperia offrono un 10.77 nel peso di Sara Gaiaudi (Foce Sanremo) e poi 33.10 nel disco di Rachele Capasso (Spectec Atl. Carispe).

LOMBARDIA - Condizioni ideali nella prima giornata a Chiari per la seconda fase regionale dei CdS allievi e allieve. La manifestazione, ben organizzata dall'Atletica Chiari 1964 Libertas, ha visto brillanti prestazioni i cui autori sono stati in particolare Luca Peggion e Lorenzo Perini. Minimo per i mondiali di Lille mancato per poco per l'atleta di casa nell'asta. Luca Peggion (Atl. Chiari 1964 Lib.) ha superato la misura di 4.60 sbagliando di poco i tentativi a 4.70 e questo fa ben sperare per le prossime gare. Un'altra ottima prestazione poi per l'ostacolista allenato da Fernanda Morandi. Lorenzo Perini (Osa Saronno) ha vinto infatti i 110hs in 13.72 (+2.5) solo due centesimi sopra al suo record di 13.70 ottenuto a Saronno nella prima fase regionale di questi CdS due settimane fa. Argento per Luca De Maestri (Atl. Monza) con 14.62. Tra le allieve nei 100hs vittoria di Federica Palumbo (US Sangiorgese) con 14.47 (+0.8) davanti a Silvia Taini (Lib. Villanuova /14.50). Nell'alto Giulia Malizia dell'Ilpra Vigevano supera quota 1.69 mentre nel triplo 11.62 (-1.9) per Silvia La Tella (GS Miotti Arcisate) e, al maschile, 14.00 (+1.2) per Andrea Salis (Atl. Monza). Nei 100 metri oro per Lamont Jacobs (Brescia 1950) con 11.19 (+1.9) su Simone Perottoni (NA Fanfulla) in 11.22 (+1.8) e Marco Soldarini (11.31) mentre tra le allieve Nicole Arrigoni (Lecco Colombo) è stata la migliore con 12.41 (+1.3) davanti a Nicole Morpurgo (Camelot) con 12.50. E' dell'Atl. Estrada il vincitore dei 400: Davide Carpani ha chiuso il giro di pista in 49.95. Gara combattuta anche nel martello con Marianna Leone (Lecco Colombo) a 43.24 metri e subito dietro Simona Previtali (Lecco Colombo) con 43.07 mentre nel giavellotto allievi è ancora Stefano Contini (Cairatese) a lanciare più lontano con 60.69. Nella marcia 5km Daniele Todisco (Geas Atletica) si è imposto con 22:54.12.
Vento generoso nella seconda giornata: molti atleti hanno ottenuto o sono andati vicini al proprio personale. Bella gara nei 400hs con Marco Nugara (Osa Saronno) in 54.90 (ieri secondo in 50.63 nei 400) davanti al campione italiano cadetti Luca Cacopardo (Estrada) che ha chiuso in 55.44 e nei 200 allievi vinti da Lorenzo Perini (Osa Saronno) con un leggero vento contrario, in 22.26 (- 0.9) su Pietro Pivotto (Rodengo Saiano / 22.59) . Nel mezzofondo segnaliamo i 3000 vinti da Mirko Partenope (Osa Saronno) in 8:59.78. Nell'alto la misura migliore è stata ottenuta da Michele Maraviglia (Bergamo 59) con 1.96 mentre nel lungo 6.27 (-2.1) per Davide Ghidini (Chiari 1964) . Doppia vittoria per Diego Antoj (US Sangiorgese) con un buon 62.83 all'ultimo lancio nel martello e 14.35 nel peso. Al femminile nei 200 vittoria di Giulia Teruzzi (Cairatese) che ha lottato finendo in 25.74 contro un fastidioso vento contrario (-2.2) mentre negli 800 miglior crono per Alessandra Peli della Virtus Castenedolo in 2:19.88 davanti a Sabrina Passoni (Camelot/2:20.36). Nei 400hs è ancora Federica Palumbo (Us Sangiorgese) a vincere con 1:05.64. Nei concorsi da segnalare 3.30 nell'asta per Giulia Poletti (Camelot), 5.47 (-0.3) per Beatrice Cortesi (NA Fanfulla), al primo anno di categoria, nel lungo. Nei lanci in evidenza Silvia Zanini (NA Varese) sia nel disco (36.74) sia nel peso (11.79) mentre Adelaide Andriani (Brescia 1950) ha tirato il giavellotto a 38.60.

A Cinisello Balsamo per i provinciali cadetti/e da segnalare anche la prestazione della velocista Denise Rega (GSA Brugherio), seguita da Giuseppe Staglianò, capace di vincere sia gli 80 in 10.04 sia i 300 metri con un ottimo 39.92.

(servizio di Giuliana Cassani - Fidal Lombardia)

MARCHE - Protagonisti gli allievi nel fine settimana ad Osimo, per la seconda prova regionale dei Campionati italiani di società. Le classifiche vedono al comando l'Avis Macerata tra gli under 18, davanti ad Atletica Osimo e Tecno Adriatletica Marche, mentre al femminile guida la Sef Stamura Ancona su Tam e Avis Macerata, con le prime due ben posizionate anche nel ranking complessivo, in vista delle prossime finali nazionali. A livello individuale, ancora in evidenza il campione italiano indoor Lorenzo Del Gatto (Tam), autore di un 17.66 vincente nel getto del peso. E si confermano le velociste della Sef Stamura Ancona: 12"38 sui 100 metri per Martina Buscarini (Sef Stamura Ancona), con la compagna di squadra Martina Piergallini che realizza una doppietta, 25"09 ventoso (+2.4) sui 200 metri e anche 14"73 nei 100hs, davanti al 14"77 di Maria Lina Antinori (Atl. Avis Macerata). Poi il quartetto targato Stamura (Musciano, Piergallini, Luini, Buscarini) realizza 48"91 nella staffetta 4x100, gara in cui il club anconetano ha conquistato l'argento tricolore nella passata stagione. In campo maschile, impegnati nel giavellotto gli ultimi due campioni italiani cadetti: si impone Davide Montanari (Cus Urbino) grazie ad un miglior lancio di 53.07, su Emanuele Salvucci (Atl. Avis Macerata), secondo con 52.15. Successo nel salto in alto con 1.90 per Manuel Nemo (Atl. Osimo), invece sul rettilineo sfreccia per primo Gabriel Adenegha (Cus Urbino) con 11"18 sui 100 metri e poi anche 22"94 (+1.7) nella doppia distanza, mentre sui 110hs il più veloce è Marco Montani (Atl. Avis Macerata) con 15"40. Nel lungo vittorie di Rodolfo Sorcinelli (Sport Atl. Fermo), che salta 6.42 (+1.9), e Isiuwa Aigbogun (Atl. Avis Macerata) con 5.31 (+2.3), infine Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata) corre gli 800 metri in 2'24"46.
Diverse gare extra nel cartellone: oltre al primato regionale di Nadia Caporaletti nell'asta femminile con 3.75, da segnalare la volata di Mario Brigida sui 100 metri in 10"59, davanti a Luca Verdecchia (Fiamme Oro/Tam), 10"63, e allo junior Lorenzo Angelini (Atl. Avis Macerata), 10"83. Sulla pedana del lungo, 7.14 con vento nella norma (+0.9) per Nicolò Tamberi della Sef Stamura Ancona, bronzo under 20 agli ultimi Tricolori giovanili indoor. Tra gli under 16, Annalisa Torquati (Atl. Sangiorgese Tecnolift) fa segnare un crono di 19"37 (+0.7) nei 150 cadette, con 17"20 (+2.1) al maschile per Francesco Botti (Asa Ascoli Piceno), mentre Leonardo Quarticelli (Sef Stamura Ancona) vince la prova sui 200hs in 27"84 (+1.5).

(servizio di Luca Cassai - Ufficio Stampa Fidal Marche)

PIEMONTE-VALLE D'AOSTA - A Santhià la seconda fase dei Campionati di Società Allievi va in archivio con le affermazioni di Sisport Fiat al femminile (12507 pt), seguita da Cus Torino (12088 pt) e Atl. Piemonte (10342 pt); e di Atl. Piemonte ASD al maschile (12232 pt) davanti a Cus Torino (11807 pt) e Vittorio Alfieri Asti (10463 pt). Dal punto di vista individuale su tutti brillano Italo Quazzola e Luigi Siciliano, entrambi già detentori del minimo di partecipazione ai Mondiali Allievi di Lille (6-11 luglio) rispettivamente sui 2000 siepi e sui 400 metri. Quazzola (Atl. Valsesia) sui 2000 siepi si migliora e scende sotto il muro dei 6 minuti: per lui un nuovo primato personale quindi di 5:58.77. Anche per Luigi Siciliano (Atl. Piemonte) un nuovo miglioramento: 48.90 il suo crono sul giro di pista che migliora il precedente 49.08 e rafforza il suo primato nella graduatoria stagionale nazionale.
Altri risultati da segnalare, al maschile, l'11.19 sui 100 metri di Gabriele Parisi (Atl. Piemonte) e il 22.43 di Nicholas Sabena (Cus Torino) sui 200 metri per il settore velocità che sembra in buona salute. Doppiette per Alessandro Gornati (Atl. Stronese) sui 1500 metri con 4.14.14. e sui 3000 metri con 9:11.72; per Lorenzo Stratta (Vittorio Alfieri Asti) con 16.31 sui 110 hs e 4 metri nell'asta; per Alberto Fransceschi (Novatl. Chieri) con 1,92 metri nell'alto e 6,51 metri nel lungo.
In campo femminile su tutte Giulia Crivello (Novatl. Chieri) con 1:05.04 sui 400 hs e Debora Sesia (Atl. Cuneo) con 1,71 metri nell'alto. Bene anche Agnese Colombaro (Atl. Bellinzago) con 38,49 metri nel giavellotto e Ashley Rambo (Sisport) con 5,45 metri nel lungo.

(servizio di Myriam Skamangas - Fidal Piemonte)

PUGLIA-BASILICATA - La sede dei due raggruppamenti è il "Giammaria" di Acquaviva delle Fonti. Da segnalare la doppietta 100/200 della giovanissima barese Lucia Pasquale (AS Olimpia Club) in 12.41 (+1.2) e 25.48 (+1.8). L'azzurra del triplo Francesca Lanciano (Kinesis Palaia Salento) vince i 100hs in 15.03 appena ventoso (+2.1), mentre in campo maschile il meglio arriva dalla pedana del peso, con il 16.15 di Davide Caliandro (Atl. San Nicandro).
Nelle gare di contorno, eccellente 47.83 sui 400m del primo anno junior Vito Incantalupo (Atl. Sprint Barletta), lo scorso anno colonna della staffetta azzurra 4x400 che aveva stabilito uno straordinario record italiano allievi.

SARDEGNA - A Cagliari torna a superare i 2.05 Eugenio Meloni, azzurro ai Giochi Olimpici giovanili di Singapore 2010: il figlio d'arte del Cus Cagliari vince anche i 110hs (15.05, vento +0.5). Discreto 100 metri di Davide Melis (Atl. Airone) con 11.06 (+0.6). Ma la rappresentativa regionale si sta preparando all'imminente impegno dei Giochi delle Isole.

SICILIA - Anche allo Stadio delle Palme di Palermo si pensa soprattutto ad ospitare nel migliore dei modi gli ormai prossimi Giochi delle Isole: apprezzabili gli sforzi sulle siepi dei due portacolori del locale Cus, 6:24.79 per il tunisino Ala Zoghlami e 7:35.00 per Giuliana Di Galbo.

TOSCANA - Nella prima giornata al "Cino Cini" di Pisa brillano soprattutto gli ostacolisti: 14.38 (+1.8) della novità stagionale Mattia Contini (Lib. Runners Livorno) e 14.09 (+1.9) di Rebecca Palandri (Toscana Atl. Empoli Nissan) nei 100 con barriere al femminile. Ottima spallata del primatista italiano cadetti del martello, Francesco Neri (Atl. Livorno, classe '95), che spara l'attrezzo da 5kg a 66.01 e mette insieme altri tre lanci oltre la fettuccia dei 65 metri. Con vento appena oltre il limite (+2.1), la piombinese al primo anno Caterina Da Mommio (CA Piombino) centra il suo miglior salto in carriera con 5.92 (davanti alla già citata Palandri, 5.84 pure aiutato da un vento di +3.0).

TRENTINO-ALTO ADIGE - Nella prima giornata allo Stadio della Quercia di Rovereto il meglio arriva dal siepista di origine macedone Veton Hasani (US Cermis), 6:22.10, e dall'ostacolista Simone Bais (Lagarina Crus Team), 15.09 con forte vento contrario (-1.7) nell'ultimo test prima della finale degli Studenteschi a Roma. Ottima puntata di Lisa Prast (leonardo da Vinci) sui 400hs: 1.04.74 per la bolzanina, finora in evidenza soprattutto sulle barriere alte.
In contemporanea i campionati provinciali altoatesini cadetti a Lana hanno regalato due eccellenti riscontri negli 80 metri, 10.08 di Julia Calliari (LC Bozen Raiffeisen), e nel lungo, 5.50 di Lisa Seppi (SV Lana Raika, per lei anche 46.17 sui 300hs): risultati purtroppo privi di riscontro anemometrico.

(ha collaborato Markus Kaserer - Fidal Bolzano)

UMBRIA - A Bastia Umbra, 4.10 dell'astista Tommaso Martini (Atl. Capanne Pro Loco), argento nella passata stagione ai Tricolori cadetti di Cles.

VENETO - A Padova l'Atletica Vicentina conferma la doppia leadership veneta nel campionato italiano allievi di società. Anche la seconda fase regionale, due settimane dopo le gare di Rovigo, ha ribadito la supremazia del club berico, candidato a schierare sia la formazione maschile che quella femminile nella finale scudetto di Saronno (11 e 12 giugno). Alle spalle della Vicentina, podio per Ana Feltre e Atletica Nevi tra gli allievi e per Bentegodi e Vis Abano tra le allieve. Ma per avere chiaro il quadro delle ammissioni alle finali occorrerà attendere la graduatoria nazionale. Nel fine settimana, a Vicenza, la seconda fase regionale ha confermato i progressi della bellunese Maria Paniz, scesa a 14"13 nei 100 ostacoli, a 3 centesimi dal minimo per i Mondiali under 18 di Lille. Bene anche il padovano Caiaffa nel disco (51.49), la domenicana d'adozione veronese, Johanelis Herrera Abreu, nei 200 (24"83), la vicentina Ottavia Cestonaro nel lungo (5.63). Nel giavellotto, bella accoppiata con il trevigiano Marco De Nadai (57.16) e la bellunese Paola Padovan (42.58). RISULTATI. ALLIEVI. 1^ GIORNATA. 100 (v. +0.6 m/s): Cephas Bright (Insieme New Foods) 11"32. 400: Giulio Slanzi (FF.OO.) 51"08. 1500: Tommaso Biondani (Bentegodi) 4'08"34. 2000 siepi: Emilio Perco (Ana Feltre) 6'16"12. 110 hs (+0.4): Andrea Gatti (Nevi) 14"98. Asta: Alessio Antonello (Vis Abano) 3.50. Triplo: Alessandro Saccon (Nevi) 13.20 (-0.3). Disco: Andrea Caiaffa (FF.OO.) 51.49. Giavellotto: Marco De Nadai (S. Giacomo Banca della Marca) 57.16. Marcia (5 km): Gianmarco Visca (Ana Feltre) 26'54"04. 4x100: Atletica di Marca (Fantin, Bonora, Ragazzo, Broccolo) 44"67. 2^ giornata. 200 (-0.5): Cephas Bright (Insieme New Foods) 22"94. 800: Emilio Perco (Ana Feltre) 1'56"91. 3000: Federico Polesana (Ana Feltre) 9'09"45. 400 hs: Aire Parani (Ana Feltre) 56"50. Alto: Andrea Gallina (Stiore) 1.94. Lungo: Harold Barruecos Millet (Vicentina) 6.46 (-1.0). Peso: Andrea Caiaffa (FF.OO.) 14.86. Martello: Michele Friso (Assindustria Pd) 57.00. 4x400: Vicentina (Caldognetto, Scolaro, Sinigaglia, Barruecos Millet) 3'30"05. Società: 1. Vicentina 12.416, 2. Ana Feltre 12.296, 3. Nevi 11.865. ALLIEVE. 1^ GIORNATA. 100 (-0.8): 1. Martina Favaretto (San Marco Venezia) 12"39. 400: Alexandra Solomon (Vedelago) 1'01"05. 1500: Ilaria Bonetto (G.A. Bassano) 4'53"85. 2000 siepi: Maria Zebele (Vicentina) 8'17"81. 100 hs (+0.6): 1. Maria Paniz (Athletic Club Bl) 14"13, 2. Silvia Zerbini (Bentegodi) 14"45. Alto: Anna Padovan (Athletic Club Bl) 1.63. Triplo: Agnese Tegon (Vis Abano) 11.36 (+0.1). Peso: Beatrice Gatto (Vis Abano) 9.92. Martello: Elisa Galzignato (Cus Padova) 37.12. Marcia (5 km): Marta Stach (Ana Feltre) 26'32"02. 4x100: Bentegodi (Zeviani, Borghesani, Zerbini, Herrera Abreu) 49"46. 2^ giornata. 200 (+0.1): Johanelis Herrera Abreu (Bentegodi) 24"83. 800: Elisabetta Baggio (G.A. Bassano) 2'22"14. 3000: Francesca Tonin (Ana Feltre) 11'41"88. 400 hs: Martina Ortolani (Vicentina) 1'07"32. Asta: Francesca Bellon (Vicentina) 3.30. Lungo: Ottavia Cestonaro (Vicentina) 5.63 (+1.2). Disco: Ilaria Collini (Riviera del Brenta) 36.30. Giavellotto: Paola Padovan (Athletic Club Belluno) 42.58. 4x400: Vicentina (Dal Grande, Del Buono, Reginato, Pento) 4'04"17. Società: 1. Vicentina 13.982, 2. Bentegodi 12.643, 3. Vis Abano 11.631.

(servizio di Mauro Ferraro - Fidal Veneto)

Raul Leoni

Nella foto (Comitato Regionale Fidal Lazio): il giavellottista della Cariri Joseph Figliolini, protagonista della seconda fase regionale dei Societari allievi.

 




Condividi con
Seguici su: