Societari, La Mantia subito super: 14,43




 

Risultati più che interessanti nella prima giornata della fase regionale dei Campionati di società. La perla è il 14,43 (vento +1.5 m/s) realizzato nel triplo, a Palermo, dalla campionessa europea indoor Simona La Mantia (Fiamme Gialle/Cus Palermo). Sulla pedana di casa, la siciliana si è fatta subito valere, realizzando la miglior prestazione europea e la sesta mondiale stagionale, presentando, in altre parole, il suo biglietto da visita all'alba dell'annata che conduce al mondiale coreano di Daegu. A Rieti si muovono bene gli sprinter: Jacques Riparelli (Aeronautica) stampa un buon 10.39 (+1.0), mentre, in altra serie, si fa valere il giovane Basciani (10.45, +0.9). Tra le donne, bene Giulia Arcioni (Forestale/Studentesca Rieti) e Rita De Cesaris (Esercito/Studentesca Rieti), rispettivamente capaci di 11.71 e 11.72. Sempre a Rieti, Maria Enrica Spacca (Forestale/Studentesca Rieti) fa suoi i 400 metri con 53.66, mentre a Lodi, nella fase lombarda, la sua compagna di staffetta nella 4x400 azzurra Marta Milani (Esercito/Atl. Bergamo 59 Creberg, finalista a Barcellona sia nella prova individuale che con il quartetto del miglio) fa ancor meglio, esordendo con un probante 52.62; dietro di lei, l'altra azzurra Elena Bonfanti (53.61), a certificare il buon avvio delle quattrocentiste di casa nostra. Ancora Lombardia, ancora 400 metri, ma al maschile e da Busto Arsizio, dove Isalbet Juarez (Fiamme Oro/Atletica Bergamo '59 Creberg) corre in 46.72. A Marcon, infine, da sottolineare il nuovo progresso del giavellottista Leonardo Gottardo (Biotekna Marcon), che ha centrato un rotondo 77,77, migliorandosi di 59 centimetri. Domani, seconda giornata di gare. Di seguito, una breve sintesi dalle principali sedi.

Palermo - Sicilia
Continua anche all'aperto il momento magico di Simona La Mantia. La saltarice palermita, argento nel triplo a Barcellona 2010 e oro nella rassegna continentale indoor di Parigi 2011, oggi ha staccato il biglietto per i Mondiali di fine agosto a Dauegu, atterrando al primo salto a 14,43, meglio del 14,30 richiesto per andare alla rassegna iridata in Sud Corea. Dopo il 14,43 (+1.50) al primo tentativo l'allieva di Michele Basile ha dato vita ad una serie eccezionale: 14,25; nullo; 14,28 e 14,33, rinunciando all'ultimo salto in vista dell'impegno di domani nel lungo sempre per i colori del suo vecchio team, il Cus Palermo. Dato statistico: il 14,43 di Simona La Mantia è la miglior prestazione europea 2011, nonché sesta al mondo in questa stagione.
(Lorenzo Magrì)

Risultati. Uomini. 100 (+0.1): 1. La Mastra (Sport Club Ct) 10"72; 2. Cavallaro (Lib. Ct) 10"79; 3. Dejiu (Apb) 10"79; 4. Scuderi (Libertas Ct) 10.91. 400 p.: 1. Mensah (Cus Pa)47"47; 2. Rao (Libertas Ct) 48"07. 3000 st.: 1. Gerratana (Running Modica) 9'22"21. Asta: 1. Korchmid (Cus Pa) 5.30; 2. D'Orio (Apb) 5. Donne. 100 (+0.2): 1. Iuvara (Cus Ct) 12"11. Triplo: 1. La Mantia (Cus Pa) 14,43 (+1.50). Martello: Pipitone (Trinacria Sr) 47,01.

Rieti - Lazio
La pista sempre velocissima del Raul Guidobaldi di Rieti conferma la propria fama, lanciando in orbita gli sprinter in gara per i club laziali. Sugli scudi il 10.39 (+1.0) messo a segno in una serie extra dall'aviere Jacques Riparelli, che supera il compagno di club Marco Torrieri, cronometrato in un interessante 10.56. Nelle serie valide per il campionato di Società, da segnalare sempre nei 100 il 10.45 (+0.9) di Francesco Basciani, davanti a Rosichini, 10.58.  Positiva, per chiudere la parentesi sullo sprint, la prima uscita stagionale di Roberto Donati, il primo frazionaista della 4x100 azzurra argento europeo a Barcellona, che ha corso in 10.64. Nel triplo arriva il minimo per i campionati Europei Juniores di Talin da parte di Daniele Cavazzani, che ha vinto la gara atterrando a 15,68. Tra le donne bel testa a testa nei 100 metri tra Giulia Arcioni e Rita De Cesaris: 11.71 (+1.3) per la prima, vincitrice, un solo centesimo in più per la De Cesaris, seconda in 11.72. Notevole infine nei 400 metri il 53.66 di Maria Enrica Spacca. Nella serie extra dei 100 metri, Ivet Lalova, la sprinter bulgara fidanzata di Simone Collio, ottiene un significativo 11.26 (+0.8).

Lodi - Lombardia (donne)
Miglior prestazione italiana under23 per le ragazze della Camelot nella 4x100 con 46.12. Nell'ordine di frazione  Laura Gamba, Marta Maffioletti, Roberta Colombo e Michela D'Angelo hanno battuto il precedente record, 46.89, dell'Atletica Avis Macerata (Delia, Damiani, Reina, Bonifazi; Catania, 7/7/2001), precedendo le compagne di club della staffetta B della squadra di Franco Angelotti, che hanno chiuso in 46.65.  Bella sfida anche nel giro di pista dove l'azzurra dell'Esercito in gara per Bergamo 59 Creberg Marta Milani ha battuto tutte in 52.62 (mai esordito così forte). Argento per Elena Bonfanti (Lecco Colombo) in 53.61 davanti a Eelonora Sirtoli (Camelot) con 53.96, Marta Maffioletti (Camelot) 54.46 e Valentina Zappa (NA Fanfulla) 54.95.  Bella gara anche nel salto in alto dove la campionessa italiana dell'Esercito in gara per Bergamo 59 Creberg, Raffaella Lamera, ha superato quota 1.88 vincendo sulla giovane cresciuta nel Geas Atletica Chiara Vitobello (Camelot) con 1.85.  Nei 100hs oro per Sara Balduchelli (Camelot) con 13.90 (-1.3) davanti a Emanuela Vellecco (NA Fanfulla) con 14.08 e Sara Zanaboni (Brescia 1950) con 14.38.  Da segnalare l'ottima prestazione di Dokus Inzikuru (Camelot) nei 3000st con 9:59.43 e nei 1500 Alessandra Seghezzi (Brescia 1950) ha lottato con la compagna di squadra Silvia Casella: 4:29.70 per la prima  e 4:30.53 per la seconda. Nei lanci da segnalare 58.08 per Valentina Leomanni (NA Fanfulla), nel triplo sempre brava Barbara Lah (Camelot) che ha vinto con 13.18 (+0.0) e nell'ultima gara della prima giornata, la marcia, Eleonora Giorgi (Lecco Colombo - Fiamme Azzurre)  ha dominato con 23:55.51.  
(Giuliana Cassani - CR FIDAL Lombardia)

Busto Arsizio (VA) - Lombardia (uomini) 
Bella gara nei 400 per Isalbet Juarez (Bergamo 59- Fiamme Oro) con un ottimo 46.72. L'allievo di Umberto Costa ha segnato il primato personale (precedente 46.85 Grosseto 1/7/2010) davanti a Mathew Gnanligo Fousseni (Cento Torri) con 47.26 e Roberto Severi (Cus Pro Patria MI) con 47.31 e Paolo Danesini (Cento Torri) con 47.92. Nei 1500 appassionante sfida su buoni ritmi che ha visto imporsi Abdellah Haidane (NA Fanfulla) con 3:48.27 davanti a Abdellatif Elaloiani (Pro Sesto) con 3:48.52 e Michele Fontana (Lecco Colombo- Aeronautica) con 3:50.03. Ai piedi del podio Elia Polli (Riccardi) con 3:50.26 e Yassine Rachik (Cento Torri) con 3:52.20.  Nei 110hs vittoria di Carlo Redaelli (Riccardi) con 14.50 (-1.8)  mentre nei 100 10.90 (-2.0) per Sebastiano Spotti (Cremona Arvedi).   Nel triplo Magnini Stefano (Cus Laghi Varese) è atterrato a 16.17 (+3.2)  mentre nel giavellotto successo della promesse  Alessandro Maraschi (Cento Torri Pavia) con 63.08 davanti a Stefano Nardini (Riccardi) con 60. 62. Nei 3000st Devis Licciardi (Pro Sesto) ha vinto con 9:07.85 davanti a Riccardo Passeri (Cus Pro Patria Mi) che ha chiuso con 9:08.98. Nella 4x100 41.74 della Riccardi (Dentali-Pistono-Tortu e Cassiolas) davanti alla Cento Torri con 41.75.
(Giuliana Cassani - CR FIDAL Lombardia)

Marcon (VE) - Veneto
Cinquantanove centimetri di progresso, un altro passo - piccolo, ma significativo - verso la barriera degli 80 metri. Leonardo Gottardo ha confermato il particolare feeling con la pedana di Marcon, lanciando il giavellotto, nella prima giornata della fase veneta dei campionati italiani di società, a 77,77. Il 10 aprile, nello stesso stadio veneziano, il padovano aveva lanciato a 77,18. Il miglioramento - 59 centimetri, appunto - è una gioia condivisa con l'Atletica Biotekna Marcon, sodalizio in cerca della prima, storica partecipazione alla finale Oro, per il quale Gottardo gareggia quando non indossa la maglia dell'Aeronautica. Il pomeriggio veneziano ha offerto, in pedana, anche il 60.05 di Micaela Mariani nel martello. Per la toscana dell'Assindustria Padova, classe 1988 come Gottardo, un progresso di 47 centimetri che vale anche la nona prestazione italiana di tutti i tempi. Tumi ha vinto i 100, con una bava di vento contrario, in 10"65, vincendo nettamente la sfida con lo junior Galbieri (10"79). Un'altra promettente under 20, Gloria Hooper, veronese di genitori ghanesi, si è imposta in campo femminile con un bel 12"03. Nei 400 galoppata solitaria di Domenico Fontana (47"87). Alessandra Pietrogrande ha vinto il triplo con 13.14. Ordinaria amministrazione, nell'afa della prima parte del pomeriggio, per la tricolore Sibilla Di Vincenzo nei 5 km di marcia (23'44"53) e per l'azzurrino Dei Tos sulla distanza doppia (46'55"65). Domani, dalle 14, la seconda e conclusiva giornata.
(Mauro Ferraro - CR FIDAL Veneto

Risultati - Uomini - 100 (v. -1.2 m/s): 1. Michael Tumi (Vicentina) 10"65, 2. Giovanni Galbieri (Insieme New Foods) 10"79, 3. Alex Da Canal (Jager Vittorio Veneto) 10"96.  400: 1. Domenico Fontana (G.A. Bassano) 47"87, 2. Eugenio Incerti (Vicentina) 48"84, 3. Paolo Ziantoni (Biotekna Marcon) 49"37. 110 hs (-0.3): 1. Diego Appoloni (Insieme New Foods Vr) 14"76, 2. Demis Roldo (Dolomiti Bl) 14"92, 3. Alessandro Marcon (Biotekna Marcon) 14"93. Asta: 1. Marco Boni (Assindustria Padova) 4.70, 2. Andrea Nadali (Bentegodi) 4.40, 2. Alberto Vella (Assindustria Pd) 4.40. Giavellotto: 1. Leonardo Gottardo (Biotekna Marcon) 77.77, 2. Antonio Fent (Jager Vittorio Veneto) 68.46, 3. Fabio Caldon (Assindustria Pd) 61.83.  Marcia (10 km): 1. Leonardo Dei Tos (Biotekna Marcon) 46'55"65, 2. Flavio Vona (Biotekna Marcon) 47'31"87, 3. Albano Montresor (Bentegodi) 49'32"64. Donne - 100 (-0.7): 1. Gloria Hooper (Valpolicella Lupatotina) 12"03, 2. Laura Strati (Vicentina) 12"18, 3. Anita Pezzolo (Assindustria Pd) 12"39.  400: 1. Yusneisi Santiusti Caballero (Assindustria Pd) 54"71, 2. Aida Valente (Vicentina) 55"74, 3. Nicole Pozzer (Vicentina) 57"06. 100 hs (-0.3): 1. Giulia Tessaro (Asi Veneto) 14"15, 2. Silvia Zuin (Cis Abano) 14"47, 3. Alessandra Pietrogrande (Assindustria Pd) 14"47. Alto: 1. Giovanna Demo (Vicentina) 1.77, 2. Sara Mazzi (Insieme New Foods Vr) 1.74, 3. Sofia Sartori (G.A. Bassano) 1.68. Triplo: 1. Alessandra Pietrogrande (Assindustria Pd) 13.14 (+1.4), 2. Martina Bellio (Asi Veneto) 12.45 (+0.9), 3. Giulia Agostini (Bentegodi) 12.19 (+1.4). Peso: 1. Francesca Stevanato (Audace Noale) 14.49, 2. Damiana Dorelli (Asi Veneto) 13.31, 3. Lisa Guidolin (Lib. Sanp) 10.98. Martello: 1. Micaela Mariani (Assindustria Pd) 60.05, 2. Gioia Nicoletti (Vicentina) 44.81, 3. Valentina Sambugaro (Bentegodi) 44.60. Marcia (5 km): 1. Sibilla Di Vincenzo (Assindustria Pd) 23'44"53, 2. Sofia Peruzzo (Vis Abano) 28'14"96, 3. Elena Cecchele (Vis Abano) 28'28"11. 

Macerata - Marche e Umbria
Sulla nuova pista dello stadio Helvia Recina di Macerata, vittoria nei 110 ostacoli per Giovanni Mantovani (Aeronautica/Sport Atl. Fermo), che coglie anche il primato personale con 14"13 (vento +0.1). L’argento tricolore under 23 al coperto precede nell’occasione l’altro aviere Giorgio Berdini, 14"27, e il carabiniere John Mark Nalocca, 14"38, entrambi in gara per la Tecno Adriatletica Marche. Nel disco, 55.49 del campione italiano invernale promesse, Eduardo Albertazzi (Fiamme Gialle/Asa Ascoli Piceno). Il miglior risultato in campo femminile arriva dai 400 metri, dove si segnala il progresso di Chiara Natali: 54"64 per la ventenne della Sport Atletica Fermo, quest’anno già seconda ai Giovanili indoor. Pari merito sui 100 maschili in 10"63 (+0.5) tra Julius Kyambadde (Atl. Maxicar Civitanova) e il poliziotto Luca Verdecchia (Tam), mentre al femminile si impone Francesca Ramini (Sport Atl. Fermo) con il tempo di 12"12 (+0.1). Il martello va alla promessa Aurora Narcisi (Tam), 53.05, davanti alla compagna di squadra Sara Pizi, 50.86. Nei 3000 siepi maschili, successo del keniano Josphat Kimutai Koech (Atl. Recanati), 9’01"24.
(Luca Cassai - CR FIDAL Marche)

Torino - Piemonte
Nella prima giornata dei CDS di Torino svetta il 60,03 metri nel martello femminile di Francesca Massobrio (Cus Torino) in continua crescita (migliora il proprio primato personale di 59,91 metri realizzato pochi giorni fa a Milano). Nella velocità femminile bene i 100 metri di Martina Amidei (Cus Torino) con 11.94 (-0,3), mentre nei salti brilla Elonora D'Elicio (Cus Torino) che fa siglare la misura di 13,04 metri (+1,2) nel triplo. In campo maschile, ex aequo nei 100 metri tra il giovane Michele Tricca (Atl. Susa) e Edoardo Sangiorgi (Atl. Piemonte), entrambi capaci di 10.97 (+1.5). L'allievo Luigi Siciliano (Atl. Piemonte) con 49.08 ottenuto nei 400 metri centra il minimo di partecipazione ai Mondiali di categoria di Lille del prossimo luglio. Da segnalare ancora il 3:48.86 nei 1500 metri di Marouan Razine (Cus Torino). 
(Myriam Scamangas - CR FIDAL Piemonte)

Borgo Valsugana (TN) - Trentino e Alto Adige
A Borgo Valsugana, sede della scorsa Finale Oro, i CdS del Trentino Alto Adige hanno visto Yuri Floriani (Atletica Trento cmb / Fiamme Gialle) imporsi nei 1500 in 3:55.60 precedendo il keniano Mark Bett (Athletic Club 96 Ae Spa Bolzano, 3:57.71) mentre al femminile la tanzaniana Zakia Mrisho (Gs Valsugana Trentino) ha bruciato sul filo di lana la più esperta Eleonora Berlanda (Quercai Trentingrana / Fiamme Oro): 4:24.40 per la primatista del paese centrafricano, 4:24.43 per la poliziotta trentina. Nelle staffette veloci, successi per l'Athletic Club 96 Ae Spa (Mezzanato - Veronese - Palmieri - Tugnolo) sul piede del 42.19 davanti al quartetto gialloverde dell'US Quercia Trentingrana trainata da un ottimo Davide Deimichei nella seconda serie in 42.59 (Baldessari - Deimichei - Vasari - Fornasier). Deimichei vincitore anche nei 100 con un tranquillo 10.67 (vento +2,0). Nel triplo, successo con 15,33 (+2,4) per Gianluca Gasperini (Atletica Trento cmb / Fiamme Oro) con il venostano Manfred Menz (Athletic Club 96 Ae Spa) ad arrampicarsi fino a 4,90 nell'asta. Tra gli altri, debutto stagionale con ancora ruggine da smaltire per Irene Baldessari (Gs Trilacum) nei 400 metri (57.51), per Doris Tomasini (Us Quercia Trentingrana) nei 100 (12.33 / + 3,6) mentre più pimpante è apparsa Martina Giovanetti (Us Quercia Trentingrana / Forestale) nella staffetta veloce vinta dalla società gialloverde in 46.94 (Menolli - Palezza - Tomasini - Giovanetti). Nella seconda giornata, attesa per Marco Lorenzi (Gs Valsugana Trentino) nel mezzo giro di pista, anche se il previsto intenso maltempo potrebbe rovinare la festa.
(Luca Perenzoni - CR FIDAL Trentino)

Imola (BO) - Emilia Romagna
Buone serie dei 100 metri, con la più veloce (vento +1.1) vinta da Tommaso Lazzarini (Fratellanza 1874 Modena) in 10.66, davanti a Mario Brigida (Olimpus San Marino) 10.71; ma interessanti sono i minimi per Lille degli allievi Giovanni Cellario (Reggio Event's) in 10.90 e soprattutto 10.84 di Lorenzo Bilotti (Atl. Imola Sacmi Avis) in seconda serie (+1,1). Nei 110 hs 14.12 del decatleta Michele Calvi (Esercito/Self Montanari Gruzza) che regola il cubano Yasel Lisme Abril (Atl. 85 Faenza) in 14.48 (vento +0,8). 5,00 per Matteo Rubbiani (Aeronautica/Fratellanza) nell'asta. 41.32 nella 4x100 della Fratellanza 1874 Modena con Bucci, Rocco, Lazzarini, Matera. 11.66 nei 100 per la junior nigeriana Judy Udochi Ekeh (Reggio Event's) davanti a Martina Balboni (Self Montanari Gruzza) 11.92 e alla junior Federica Giannotti (Reggio Event's) in 12.07, anche se con vento +2,4. 56.25 nei 400 per l'allieva Raphaela Luduko (Mollificio Modenese), già in possesso del minimo per Lille. Galoppata vincente di Maria Vittoria Fontanesi (Cus Parma) nei 1500 in 4.23.03, con 49" negli ultimi 300 metri finali nonostante la corsa in solitaria. 10.12.71 di Valentina Costanza (Esercito/Cus Bologna) nei 3000 siepi. 14.40 nei 100 hs per Alessandra Arienti con la nuova maglia del Cus Parma (vento -2,0). Meglio Alessandra Feudatari (Atl. Interflumina) con 14.07 nella serie extra non CdS. 13,07 (+0,3) nel triplo per Silvia Cucchi (Fiamme Oro/Cus Parma) davanti a Elena Zaniboni (Atl. Lugo) a 12,84 (+0,3). Marcia 5 km 23.29.43 per Alessia Zapparoli (Cus Bologna).
(Giorgio Rizzoli - CR FIDAL Emilia Romagna)

CDS ASSOLUTI 2011 - SEDI FASE REGIONALE 1ª PROVA: ABRUZZO: Pescara; TRENTINO/ALTO ADIGE: Borgo Valsugana; CALABRIA: Reggio Calabria; CAMPANIA/MOLISE: Napoli; EMILIA ROMAGNA: Imola; FRIULI VENEZIA GIULIA: Pordenone; LAZIO: Rieti; LIGURIA: Imperia; LOMBARDIA: Lodi (donne) / Busto Arsizio (uomini); MARCHE/UMBRIA: Macerata; PIEMONTE/VALLE D'AOSTA: Torino; PUGLIA/BASILICATA: Bari; SARDEGNA: Oristano; SICILIA: Palermo; TOSCANA: Colle Val d'Elsa; VENETO: Marcon

Nella foto, Simona La Mantia (Giancarlo Colombo/FIDAL)




Condividi con
Seguici su: