Seconda giornata dei Campionati Italiani Cadetti a Forlì

04 Ottobre 2020

Titoli nazionali per Francesca Grisenti nei 300 metri, Anna Galli nei 1200 siepi e Aurora Vicini nell'alto e tanti podi per gli atleti della rappresentativa della Emilia Romagna.

 
Dopo il titolo nazionale di Beatrice Minotti negli 80 metri, le medaglie di argento vinte nel lungo da Elias Salmi e Arianna Rondoni e la medaglia di bronzo vinta da Sara Arrigoni nei 2000 metri (e i 4 posti di Abrham Angino Asado nei 2000 metri e Pietro Dal Soglio nel disco), grande attesa per la rappresentativa regionale della Emilia Romagna che nella seconda giornata schiererà, fra gli altri, Francesca Grisenti nei 300 metri, Aurora Vicini nell'alto e Ilaria Bellei Ponzi nell'asta.
Nella classifica per rappresentative, al termine delle gare (finali) disputate nella prima giornata, l'Emilia Romagna è al 4° posto sia nei cadetti, che nelle cadette e nella combinata cadetti + cadette.
...
La seconda giornata dei Campionati inizia con il giavellotto cadette: Giorgia Reverberi (Atletica Guastalla Reggiolo) si piazza all'8° posto con 31,23.
Poco dopo inizia anche l'asta cadette: sarà una gara lunga (quasi 3 ore) e alla fine arriva un'altra medaglia per la rappresentativa della Emilia Romagna: è argento per Ilaria Bellei Ponzi (Fratellanza 1874 Modena) con 3,05. Il titolo nazionale è vinto dalla sarda Benedetta Cadeddu con 3,30. E c'è anche il 4° posto di un'altra atleta della regione, che gareggiava come individuale: Asia Tognoli (Fratellanza 1874 Modena) con 2,95, primato personale.
Nel frattempo dello svolgimento della gara dell'asta, arrivano parecchie altre soddisfazioni per la nostra rappresentativa: nei 300 metri cadette Francesca Grisenti (Atletica Parma Sprint) era la favorita prima dei Campionati e lo aveva ribadito anche ieri in batteria: in finale è prima con 40.87 (ieri aveva corso in 40.71, lasciando un margine di oltre mezzo secondo alle altre atlete.
In sequenza arrivano altri 2 successi per la nostra rappresentativa, targati sempre come Atletica Parma Sprint: nei 1200 siepi cadette Anna Galli vince la gara in 3.55.37, primato personale e seconda prestazione regionale all time dopo il primato regionale di Giulia Leonardi con 3.48.10 (2015).

La favorita della gra, la veneta Elisa Clementi, cade all’inizio dell’ultimo giro e per la parmense è un successo netto, che per l'Emilia Romagna è rafforzato anche dal 3° posto di Giada Donati (Edera Forlì), in gara come individuale e 1° anno di categoria, con 4.00.10.
Il 3° successo delle atlete di Parma Sprint (poi conteremo anche i podi) è quello abbastanza facile da pronosticare di Aurora Vicini nel salto in alto. Già vincitrice del titolo lo scorso anno al debutto nella categoria, sempre in progresso quest'anno, con 1,70 vince la gara, dopo essere entrata in pedana a 1,57 e avere superato questa misura e quella di 1,62 alla prima prova e 1,66 alla seconda, che già le assegnava la vittoria; poi salto riuscito a 1,70 alla prima prova e 3 errori a 1,75. In questa gara 6° posto per Lucia Andreani (Atl. 75 Cattolica), individuale, con 1,60.
Proseguiamo con i podi, poi ritorneremo alle altre gare come si sono svolte in ordine cronologico.
Nei 300 hs 2° posto con una gara in rimonta per Nicolò Corradi, sempre Atletica Parma Sprint, con 39.99, primato personale e quarta prestazione regionale all time under 16.
Nei 1200 siepi cadetti Leonardo Trevisan, ancora Atletica Parma Sprint, vince la serie con i migliori tempi di accredito, realizzando il personale con 3.31.43. ma invischiato in una gara lenta che ha permesso al vincitore della prima serie di realizzare il miglior tempo (3.29.06) e di vincere il titolo italiano, davanti a Trevisan.
Per Atletica Parma Sprint un successo senza precedenti in questa edizione dei Campionati, che crediamo sia un primato assoluto per quanto riguarda i podi vinti dagli atleti di una società in questa e nelle precedenti edizioni dei Campioanti Italiani Cadetti: 3 medaglie d'oro (Grisenti nei 300, Galli nei 1200 siepi, Vicini nell'alto), 2 medaglie d'argento (Corradi nei 300 hs, Trevisan nei 1200 siepi)), 1 medaglia di bronzo (Arrigoni nei 2000). E negli anni precedenti non mancarono altri titoli e podi conquistati.
Medaglie e soddisfazioni arrivano poi dalle prove multiple: nell'esathlon cadetti 2° posto per Davide Rondanini (Atl. Castelnovo Monti) con 4115 punti. Il titolo è vinto dal veneto Nicola Testa con 4483 punti, 368 punti in più.

Analizzando le singole prove, il notevole 43,65 nel disco di Nicola Testa, pari a 961 punti, risulterà decisivo per l'assegnazione del titolo, con i 374 punti in pìù realizzati rispetto al 27,94 di Rondanini. Per 2 punti Rondanini non arriva al primato regionale dell'esathlon cadetti che rimane con 4117 punti a Chandra Passarini 
che risale al 2015, ma è comunque di gran lunga il primato personale che era di 3923 punti. Nelle 3 prove della seconda giornata Rondanini ottiene 6,40 (+0,1) nel lungo, 27,94 nel disco e 3.02.98 nei 1000 metri.
Nel pentathlon cadette 3° posto per Sofia Bonafè (Atl. Molinella) con 3777 punti. Nell'ultima gara c'è il recupero da parte della Bonafè di alcune posizioni, grazie a un bel 1.46.37 nei 600 metri. Nell'altra gara della giornata aveva saltato 4,80 (+0,9) nel lungo. Per la Bonafè, primo anno nella categoria, è primato personale (precedente 3685) e settima prestazione regionale all time.
Ritorniamo alle altre gare e ai piazzamenti degli atleti della nostra regione.
Nei 300 metri cadetti 8° posto nella finale B per Luca Marsicovetere (Edera Forlì) con 41.36, che gli vale il 16° posto complessivo.
Nei 300 hs cadette 8° posto nella finale A per Sofia Negri (Atletica Guastalla Reggiolo) con 53.23. Ieri in batteria aveva corso in 48.37, primato personale.
Nei 1000 metri cadetti 8° posto nella seconda serie e 11° complessivo per Alessandro Salvatori (Golden Club Rimini) con 2.45.11.
Nei 1000 metri cadette 5° posto per Margherita Giannotti (Corradini Rubiera) con 3.05.12, prima fra le atlete al 1° anno di categoria.
Nel giavellotto cadetti 11° posto per Leonardo Caravita (Academy Ravenna Athletics) con 41,52, primato personale.
Nella 4x100 cadette 9° posto complessivo per la rappresentativa della Emilia Rmagna, che non ha schierato la vincitrice degli 80 metri Beatrice Minotti e che era composta comunque da 2 vincitrici di titoli e da un'altra atleta che si era piazzata al 2° posto. La formazione era composta da Aurora Vicini, Francesca Grisenti, Sofia Negri, Arianna Rondoni, che si è piazzata al 6° posto nella seconda serie.
Nella 4x100 cadetti 5° posto per la rappresentativa della Emilia Romagna, composta da Elias Salmi, Nicolò Corradi, Luigi Provenzano, Massimiliano Vandelli, con il tempo di 45.76, ottenuto con il 3° posto nella terza serie.

Programma orario

Diretta streaming

Risultati in aggiornamento

Giorgio Rizzoli


Leonardo Trevisan (foto FIDAL GRANA/ FIDAL)


Condividi con
Seguici su: