Scudetti allievi a Vicentina e Fiamme Gialle Simoni

02 Ottobre 2016

La finale tricolore di società under 18 a Bergamo si conclude con il successo delle venete su Cus Trieste e Cus Parma e dei romani davanti a E. Servizi Atl. Futura Roma e ai padroni di casa


 

Atletica Vicentina e Fiamme Gialle Simoni si cuciono sul petto gli scudetti under 18. La Finale del Campionato Italiano di Società Allievi di Bergamo si conclude con il successo delle venete capaci, nella seconda giornata di gare, di passare dal terzo posto a una vittoria netta con 20 lunghezze di margine. Sono infatti 176 i punti delle arancioni, con il Cus Trieste a quota 156 e il Cus Parma a 134. Titolo allievi alle Fiamme Gialle Simoni (172) davanti a E. Servizi Atl. Futura Roma (169) e ai padroni di casa dell'Atletica Bergamo 1959 Creberg (164). 

DUELLO ROMANO FRA GLI ALLIEVI - Nella piovosa domenica del campo Putti va in scena un duello tutto capitolino, con il gruppo giovanile della Fiamme Gialle (che aveva mandato in archivio la prima giornata con 8 punti di vantaggio su Bergamo) bravo a resistere al vigoroso rientro della Futura Roma, ieri sera staccata di 9 punti. Gli inseguitori sono però costretti ad accusare il forfait di uno degli atleti di punta, l’ostacolista Mattia Di Panfilo: ieri vincitore dei 110 ostacoli nonostante una caduta, oggi il romano non è in grado di correre i 400 ostacoli. Punti preziosi, che pesano sulla classifica nonostante le due vittorie finali nelle staffette (42.46 e 3:24.08). Alla fine il titolo viene assegnato per 3 punti al termine di un fine settimana appassionante: 172 quelli dei gialloverdi, 169 quelli della Futura.

Lo scudetto allievi, e con lui il diritto a partecipare alla Coppa Europa U20 del 2017, passa così dalle mani dell’Atletica Vicentina a quelle delle Fiamme Gialle Simoni, oggi sul podio in quattro occasioni. Entrano fra i primi tre Alessandro Pace, che dopo la vittoria di ieri nel disco (54,91) è secondo nel peso (16,87) e Omar Chirico nel martello con 65,30 (entrambe le gare sono vinte da Andrea Proietti della Studentesca Rieti Andrea Milardi, rispettivamente con 17,21 e 65,85); sono terzi invece Edoardo Perrotti nei 200 (22.56/+0.2) e la staffetta 4x400 di Daniele Mariotti, Raffaele Zangrandi, Mattia Manna ed Edoardo Bianco. In chiave individuale si fa notare di nuovo il portacolori della Toscana Atletica Futura, l'ugandese Albert Chemutai, che dopo il sensazionale 5:43.67 sui 2000 siepi oggi vince i 3.000 in 8:18.00. Doppietta, dopo i 1500, anche per il campione italiano allievi di Jesolo, Abdelhakim Elliasmine (Bergamo 1959 Creberg), primo negli 800 in 1:55.55. L’altro giallorosso Andrea Motta domina l’alto con 2,11, mentre il lungo è di Mario Marchei (6,93) davanti a Denis Rigamonti (6,91, Bergamo).

ALLIEVE, VICENZA SU TRIESTE E PARMA – Al campo Putti l'organizzazione puntuale dell'Atletica Bergamo Creberg viene messa alla prova da una giornata di pioggia ma - complice la possibilità di disputare il salto con l'asta sulla pedana indoor - il programma gare non subisce condizionamenti. Il podio femminile vede svettare le vicentine, che raccolgono così il testimone dai compagni di squadra vincitori del titolo un anno fa, ma accoglie anche le, relative, novità rappresentate da Trieste (156) e Parma (134). A trascinare le emiliane è la campionessa europea under 18 dei 100 ostacoli Desola Oki, che dopo la vittoria di ieri nella specialità d’elezione oggi si impone anche nei 200 (24.89/+0.3 davanti alla vicentina Moillet Kouakou a 24.91) e corre una frazione della 4x400 (quinta). Doppietta anche per Marta Zenoni, portabandiera delle padrone di casa oggi dominatrice degli 800 in 2:11.81.

Anna Chiara Spigarolo

ISCRITTI/Entries - RISULTATI/Results:
Finale A: Bergamo
Finale B Nord-Est: Bovolone (VR)
Finale B Nord-Ovest: Genova
Finale B Tirreno: Firenze
Finale B Adriatico: Macerata

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it

 


le Fiamme Gialle Simoni (foto Putti)


Condividi con
Seguici su: