Schwazer a Dudince contro il cronometro

22 Marzo 2012

Sabato 24 marzo, in Slovacchia, l'olimpionico azzurro va a caccia del "minimo" per Londra sulla 50km (3h54:00)

 

Alex Schwazer è arrivato in queste ore a Dudince (Slovacchia). Sabato mattina (ore 8:30) affronterà qui la 50km con un solo obiettivo, quel 3h54:00 che rappresenta lo standard di partecipazione per i prossimi Giochi Olimpici di Londra. E' il pass che serve all'altoatesino, olimpionico in carica della gara più lunga e faticosa della marcia, per presentarsi l'11 agosto sulle strade della capitale britannica. Insomma, per stavolta una lotta solo contro il cronometro, considerato anche il fatto che il francese Yohann Diniz, campione europeo in carica della specialità, per l'occasione ha scelto di cimentarsi sui 20km. A proposito di tempi, il 27enne dei Carabinieri viene dall'esaltante prova di domenica scorsa a Lugano (Svizzera), dove con 1h17:30, oltre a superare Diniz, ha demolito il già suo record italiano della 20km ad appena 14 secondi dal primato mondiale. In questi giorni l'azzurro ha continuato ad allenarsi con grande tranquillità e concentrazione a Settimo Milanese. Ad accompagnarlo per almeno metà della prova di Dudince ci sarà anche il ventista Matteo Giupponi, sceso in Svizzera all'1h20:58 del minimo olimpico e anche lui seguito dal tecnico ed iridato della 20km a Göteborg 1995, Michele Didoni. L'ultima 50km portata a termine da Schwazer, dopo quella che a Pechino gli era valsa l'oro in 3h37:04, era stata quella a Signa (Firenze) il 7 marzo del 2010, stesso anno del suo argento continentale sulla 20km a Barcellona.



Condividi con
Seguici su: