Scapini 800 metri per ricominciare

18 Luglio 2013

Stasera a Cernusco sul Naviglio (MI), emozionante rientro alle competizioni dopo la malattia per il mezzofondista azzurro

 

L'ultima volta era stata il 31 maggio del 2012 a Roma in occasione del Golden Gala e il cronometro per lui aveva detto 800 metri in 1:46.95. Stasera al "Trofeo Volpi" di Cernusco sul Naviglio (MI), Mario Scapini ha, invece, forse ottenuto il quinto posto più bello della sua vita. In una serata nella quale non ha fatto tanto caso al tempo trascorso dal via al traguardo (1:54.62, per la cronaca), ma a quei quattrocentotredici giorni dalla sua ultima corsa sul doppio giro di pista. In mezzo, la lotta ad una malattia che spaventa, il coraggio e la forza di affrontarla a testa alta e oggi la sensazione ritrovata delle chiodate ai piedi sotto una tribuna piena di applausi. E' grande la gioia del 24enne del CUS Pro Patria Milano, campione europeo junior dei 1500 ad Hengelo 2007 e  tre volte tricolore assoluto del mezzofondo veloce: "E' stato un momento bellissimo e mi sono voluto godere fino all'ultimo metro tutto l'entusiasmo che stasera respiravo intorno a me. Magari in fondo in fondo speravo di fare un paio di secondi di meno - aggiunge scherzando l'azzurro che nel frattempo si è anche laureato in Ingegneria Meccanica - ma, come ho detto insieme al mio tecnico Gianni Ghidini, penso di aver recuperato un livello medio di condizione davvero insperato. Per affrontare la malattia ed oggi tornare a correre mi ha forse aiutato il mio spirito di mezzofondista, ovvero essere resistente alla fatica e cercare di essere veloce per superare tutto più in fretta! Grazie a tutte le persone che mi sono state sempre vicine".

a.g.



Condividi con
Seguici su: