Scapini 1:47.51 ad Ancona




 
Ottima prova di Mario Scapini oggi ad Ancona dove ha corso gli 800 in 1:47.51. Performance ottenuta in una serie extra dei Campionati Italiani Master Indoor, in cui il mezzofondista della Pro Patria Cus Milano ha stabilito un crono di quasi un secondo inferiore rispetto al minimo richiesto per la partecipazione ai Mondiali indoor di Doha (ndr, 1:48.50). A lanciare la gara nei primi due giri l’aviere Devis Licciardi (25.95 e 52.62 i passaggi intermedi), tallonato da Scapini, che anche nella seconda parte riesce a mantenere un buon ritmo da solo (1:19.98 ai 600 metri per lui). “Il risultato mi ripaga del lavoro svolto, visto che da quest’anno ho iniziato a curare di più la forza, e sono contento che sia venuto su quella che ritengo la mia distanza preferita. Ed è stata una bella sorpresa sentire il tifo degli atleti master, che mi hanno incitato a gran voce durante la gara”. Sul traguardo, secondo posto per un suo compagno di squadra, il senegalese Mor Seck, in 1:49.44, davanti a Mohamed Moro (La Fratellanza 1874 Modena) con 1:50.10 e quarto Giovanni Bellino (Cus Bari) in 1:51.17, mentre l’italo-serbo Goran Nava, influenzato, è stato costretto al ritiro. Con il risultato di oggi, il ventunenne Scapini si inserisce al secondo posto all-time nelle liste italiane under 23 al coperto (preceduto soltanto dall’1:46.37 di Carlo Grippo, ottenuto il 24 febbraio 1977 a Milano). L’atleta allenato da Giorgio Rondelli riesce così a raggiungere un obiettivo che domenica scorsa aveva mancato di soli nove centesimi, correndo a Metz (Francia) in 3:42.59 sui 1500 metri, distanza che l’ha visto laurearsi campione europeo juniores nel 2007.

(ha collaborato Luca Cassai - Ufficio Stampa CR FIDAL Marche)

Nella foto, Mario Scapini (Giancarlo Colombo per Omega/FIDAL)




Condividi con
Seguici su: