Scandiano 3: preview delle gare




 

Grande attesa per la giornata intensa che avremo domani a Scandiano con la prima prova del C.d.S. Regionale di Cross, per tutte le categorie.

Le prime gare, a partire dalle 9, sono per i masters uomini, che saranno suddivisi in 2 gare di 5 km (da sm35 a sm50) e di 4 km (sm55 e oltre). Poi la serie unica femminile per le masters sulla distanza di 3 km.

Vediamo, scorrendo l’elenco degli iscritti, chi sono i possibili favoriti a livello individuale e di società fra i masters.

Nella gara sm35-40-45-50 avremo la presenza di un atleta che è stato uno dei più forti mezzofondisti nazionali degli anni ’80 e ’90, il ravennate Davide Tirelli, classe 1966, primati personali di 1.47.14 negli 800 metri, 3.34.61 nei 1500, 7.56.79 nei 3000 metri, 14.01.3 nei 5000 metri, vincitore di 4 titoli italiani assoluti nei 1500 nel 1988 e 1989 e 1500 indoor nel 1990 e 1991 e 22 presenze in nazionale fra il 1988 e il 1996. Tirelli ha spesso partecipato alle gare regionali nella categoria masters, con l’Avis Castel San Pietro e anche lo scorso anno si piazzò al 4° posto nella categoria sm45 a Castenaso e Correggio. La contemporaneità di data fra masters e assoluti porta invece 2 vincitori dei titoli regionali masters di cross del 2014, Rudy Magagnoli (sm35) e Antonio Santi (sm40) a cimentarsi nella gara di 10 km del C.d.S. Assoluto. Saranno invece presenti alla gara di 5 km nei sm45 il vincitore dello scorso anno a Correggio Mohamed Errami e il campione regionale 2014 Fabrizio Galassini. Nella categoria sm50 non risultano fra gli iscritti Giuseppe Gorini e Tiziano Favaron, 1° e 2° ai Campionati Regionali 2014 a Correggio, mentre sarà presente il vincitore del titolo nazionale 2014 sm50 dei 5000 metri Fabio Terzoni.

Nella gara per le categorie masters da sm55, sulla distanza di 4 km, da segnalare le presenze di Franco Maffei nella categoria 55 e Aris Giordani fra gli sm60. Per quanto riguarda le società si preannuncia una interessante competizione, che durerà fino alla terza e ultima prova, fra la Fratellanza 1874 Modena, vincitrice lo scorso anno, Atl. Castenaso Celtic Druid e Avis Castel San Pietro, ma non si possono escludere inserimenti nelle prime posizioni di altre formazioni.

Anche per la gara master femminile di 3 km non avremo la partecipazione di alcune forti atlete che disputeranno la gara assoluta sugli 8 km. Tra le presenti ci sono Rosa Alfieri, al debutto fra le sf45 e la sua compagna di club Raffaella Malverti nelle sf40, categoria che vedrà anche il ritorno in gara di Chiara Damiani (4.42.31 nei 1500 nel 2008 a 35 anni). Per la classifica di società sorprende l’assenza della Atl. 85 Faenza, che negli ultimi anni ha spesso vinto la classifica di società. Dovrebbe essere quindi favorita la Lughesina, da sempre principale antagonista di Faenza nel C.d.S. Masters donne, che vedrà anche la bolognese Acquadela alla caccia di un posto sul podio, come è avvenuto negli scorsi anni.

Per il cross assoluto sulla distanza di 10 km tanti nomi di rilievo, come il marocchino Omar Choukri e tutto lo squadrone della Atl. Casone Noceto, società vincitrice del titolo nazionale nel C.d.S. di Corsa 2014, che appare ulteriormente rinforzatasi. Poi in ordine sparso Gianluca Borghesi, Rudy Magagnoli, Mohamed Hajji, Mohamed Laqouahi, Said El Otmani, Riccardo Tamassia ed ex nazionali come Gianni Bruzzi e Massimiliano Ingrami. Atl. Casone Noceto è la favorita in questa categoria, ma è fortissima anche l’Atl. Reggio. Attenzione però che nelle classifiche societarie si dovrà tenere conto dello status di atleta straniero e anche della complicata norma degli atleti formati localmente.

Negli juniores sono i ragazzi della Fratellanza i favoriti e candidati a occupare le prime posizioni, visto che sono iscritti Alessandro Giacobazzi, Simone Colombini, Lorenzo Lamazzi, Omar Stefani e Andrea Uccellari. I modenesi, campioni nazionali di cross nel 2014 e potrebbero ripetersi anche quest’anno.

Negli allievi c’è maggiore incertezza, sia a livello individuale che societario. Rispetto allo scorso anno il solo Natan Lodi, fra i primi 10 nella graduatoria regionale 2014 dei 1500 e 3000 è rimasto nella categoria, mentre entrano diversi ex cadetti, come Ismal Grirane, Matteo Ferroni, Roberto Boni. Nella classifica di società ben 9 società schierano il minimo di 3 atleti per essere classificati ed è difficile indicare le formazioni favorite.

Nelle assolute donne non risultano iscritte atlete straniere. Tra le italiane Giulia Mattioli guida il fortissimo gruppo della Corradini Rubiera, favorita per la classifica di società, mentre a livello individuale spiccano anche le presenze di Barbara Bressi, Francesca Bertoni e Isabella Morlini.

Nelle juniores con sole 12 atlete al via in rappresentanza di 5 società. Al debutto nella categoria Monica Venturelli che troverà Catia Solaroli e il gruppo delle atlete ex Mollificio Modenese ora Fratellanza 1874 Modena.

Nelle allieve con un buon numero di atlete al via, attesa la prova di Carolaine Magliani, reduce dal 3° posto al Cross della Vallagarina.

Nelle gare giovanili del pomeriggio, interessante soprattutto la gara delle cadette, con le atlete più forti dello scorso anno, ancora rimaste in questa categoria, come Giulia Leonardi, Jasmine Hmidani, Lucrezia Gandini, Giulia Zambrelli, Alessia Rondoni.

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: