Sbaragli e Becatti altri titoli europei

01 Aprile 2016

Altre 2 giornate di Campionati Europei Masters ad Ancona: giovedì oro per Simone Sbaragli nel triplo m45 e oggi oro per Gianni Becatti nel lungo m50


 

I Campionati Europei Masters di Ancona si avviano alle 2 giornate conclusive di sabato e domenica. In quelle intermedie di giovedì 31 marzo e venerdì 1 aprile ci sono stati ancora risultati tecnici di rilievo in molte gare e anche per quanto riguarda gli atleti della nostra regione ci sono state parecchie soddisfazioni.

Giovedì c'era stata la medaglia d'oro per Simone Sbaragli (Edera Forlì) nel triplo m45 e quella d'argento per Ugo Coppi (Fratellanza 1874 Modena) nel disco m60 e Luciano Acquarone (Olimpia Amatori Rimini) negli 800 m85.

Oggi oro per Gianni Becatti (Olimpia Amatori Rimini) nel lungo m50 e bronzo per Lamberto Boranga (Olimpia Amatori Rimini) nell'alto m70 e per Giuliana Amici (Atl. 85 Faenza) nel giavellotto w60.

Dopo le prime 4 giornate il bottino per l'atletica masters della Emilia Romagna è quindi già di 5 medaglie d'oro, 3 medaglie d'argento e 2 medaglie di bronzo. Fra i 10 podi ce ne sono già 5 vinti dagli atleti della Olimpia Amatori Rimini, fra cui 2 medaglie (1 oro e 1 argento) per Luciano Acquarone.

Ecco, in maggiore dettaglio, le gare di Sbaragli, Becatti, Coppi, Acquarone, Boranga e Amici.

Simone Sbaragli è stato atleta di buon valore assoluto con p.b. di 7,73 nle lungo nel 1992 a 23 anni e 15,10 nel triplo da junior nel 1988. Ha ripreso l'attività da master, alternando lungo e triplo, ma è stata soprattutto in questa ultima specialità ad ottenere le maggiori soddisfazioni, in cui spiccano 7 titoli italiani consecutivi nel triplo indoor dal 2010 al 2016, fra le categorie 40 e 45. Nella gara di ieri Sbaragli ha vinto con 13,45 realizzato all'ultimo turno, superando l'altro italiano Michele Ticò che era al comando con 13,30.

La misura di 13,45 è anche la sua migliore da master (in precedenza era 13,34 nel 2013).

Gianni Becatti è stato pure atleta di valore assoluto (7,84 nel 1988 a 25 anni). Toscano, è stato "intercettato" da Werter Corbelli per la sua Olimpia Rimini quando, poco dopo i 50 anni ha ripreso a fare attività. Da lì una serie di risultati eccezionali per un cinquantenne, con il primato mondiale indoor m50 di 6,75 nel 2015 e i titoli mondiali nel 2014 a Budapest (indoor) e nel 2015 a Lione (outdoor) ed europei nel 2014 a Smirne (outdoor) e Torun nel 2015 (indoor). Quindi quinta gara internazionale da master fra europei e mondiale e quinto titolo conquistato. Nella gara di oggi il dominio di Becatti è stato nettissimo: dopo un nullo al 1° salto e 6,07 al 2°, ha inanellato nell'ordine 6,51, 6,57, 6,57, 6,56. Il 2° classificato, il belga Poulain, a 6,12.

Ugo Coppi con l'ottimo 2° posto nella gara disputata ieri nel disco m60 ha conseguito il risultato più importante nella sua carriera di atleta master, in cui sino ad ora aveva vinto, salvo errori, solo il titolo nazionale invernale nel 2014 sempre nel disco, anche se si era sempre piazzato nelle prime posizioni nelle altre annate. Nella gara di oggi è stato in lotta con il coetaneo Giovanni Rastelli, discobolo da 57,38 nel 1977 con i 2 kg, che sino al 5° turno conduceva di misura su Coppi (46,74 contro 46,42), per poi migliorarsi nettamente nell'ultimo lancio con 48,40. Per Ugo Coppi il 46,42 di oggi è il primato personale con il disco da 1 kg (precedente 46,10 nel 2014).

Per Luciano Acquarone ieri è arrivata la seconda medaglia ai Campionati Europei di Ancona dopo l'oro vinto nei 3000 metri nella seconda giornata.

Questa volta è un argento, con il tempo di 3.53.20 negli 800 metri m85, preceduto dal tedesco Mueller con 3.49.27.

Lamberto Boranga ha vinto la medaglia di bronzo nell'alto m70 con la misura di 1,38. Tra i personaggi più noti del mondo master italiano, Boranga ha fatto percorso netto a 1,30, 1,35 e 1,38, per poi provare senza successo 1,41, misura superata dal 2° classificato, mentre il titolo europeo è stato vinto dal finlandese Ahomaki, 4 anni più giovane di Boranga che nel 2017 passerà nella categoria più anziana, con 1,48.

Medaglia di bronzo anche per Giuliana Amici nel giavellotto w60. La grande giavellottista di Forlì (39 presenze in nazionale assoluta dal 1970 al 1982 e 9 titoli nazionali assoluti dal 1970 al 1978), come master ha fatto in questi anni solo apparizioni sporadiche, soprattutto in concomitanza con le manifestazioni internazionali disputate in Italia in cui ha vinto titoli mondiali ed europei. Non poteva mancare quindi nemmeno ai Campionati Europei ad Ancona, in cui ha debuttato con la maglia della Atl. 85 Faenza. La sua misura è stata di 28,72 ed è stata preceduta in classifica da un'atleta danese che ha lanciato a 31,83 e da una spagnola con 29,91.

Giorgio Rizzoli

Risultati 3^ giornata 31 marzo

Risultati 4^ giornata 1 aprile

L'articolo del 30 marzo con i titoli di Barisciano, Ganassi e Acquarone

L'articolo di presentazione del 27 marzo

 

 

 

 

 



Condividi con
Seguici su: