Sangiorgese un sogno lungo 90 anni

10 Dicembre 2012

La festa per il novantesimo anniversario della società di Porto San Giorgio

 

1922-2012: l’Atletica Sangiorgese ha celebrato i 90 anni della sua gloriosa storia, domenica 9 dicembre al Teatro comunale, con una festa carica di emozione. Grazie al suo papà Renato Rocchetti, scomparso quasi vent’anni fa, la Sangiorgese è diventata un patrimonio dell’intera collettività. E proprio con la consegna del premio intitolato alla sua memoria sono entrati nel vivo i festeggiamenti per il novantesimo. In un’occasione così solenne, il riconoscimento è andato al prof. Franco Loira, memoria storica di Porto San Giorgio. In apertura c’è stato il conferimento della presidenza onoraria della società a Pasquale Del Moro, che all’Atletica Sangiorgese ha dedicato quasi cinquant’anni della sua vita, e l’omaggio del pittore ed ex atleta Enzo Massari, che ha donato una sua creazione ispirata a questo importante compleanno. Sono quindi saliti sul palco l’ospite d’onore Riccardo Scendoni, semifinalista alle Paralimpiadi di Londra, e il sindaco Nicola Loira. Poi la consegna dei premi alla memoria di dirigenti e atleti che hanno fatto la storia della Sangiorgese: primo fra tutti la “leggenda” Renato Rocchetti, il cav.

Luigi Vitali, Marcello Marcelli, Filippo Tizi, Vito Mattioli, Tito Costantini, Umberto Marocchi. E inoltre il riconoscimento ai veterani Giuseppe Recchioni, Athos Fileni, Pio Raccichini, Antonio Capuani, Ernesto Gallucci e Enzo Di Ruscio.

Il teatro ha riservato un lungo applauso all’atleta più rappresentativo della storia della Sangiorgese: Luca Verdecchia, velocista che ha partecipato alle Olimpiadi di Atene, a Campionati Mondiali, Europei e Universiadi, portando il nome di Porto San Giorgio in tutto il mondo. Insieme a lui, sono stati premiati gli atleti che hanno vinto titoli italiani, che hanno vestito la maglia azzurra e quelli che hanno ottenuto i risulti migliori nella storia della società: Maria Laura Montelpare, Giorgio Berdini, Lorenzo Del Gatto, Riccardo Palmieri, Luca Santori, Roberto Di Ruscio, Lorenzo Attorresi, Daniele Mezzabotta, Nino Merlino, Ilaria Narcisi, Silvia Del Moro, Patrizia Torquati, Andrea Barbanera, Fernanda Cardinali, Cristiano Perticarini, Jessica Iacoponi.

Ma, poiché l’impegno dell’Atletica Sangiorgese Tecnolift continua senza soste, una parte della festa è stata dedicata agli atleti migliori della stagione agonistica appena conclusa.

L’atleta dell’anno 2012 è Roberto Reinini, saltatore in lungo da 7,15 che incarna i valori tanto cari a Renato Rocchetti: l’amore per l’atletica e l’attaccamento alla squadra, in cui milita fin dalle categorie giovanili. La Tecnolift si proietta nel futuro con la grinta dell’atleta dell’anno giovanile, la velocista Annalisa Torquati, seguita con passione dall’allenatrice Elisa Del Moro, e che in un anno per lei magico ha ottenuto sei titoli regionali, il record marchigiano dei 150 metri cadette e la seconda prestazione italiana dell’anno sulla distanza. Campionesse regionali si sono laureate le ragazze, premiate come squadra dell’anno per la vittoria nel campionato di società su pista: Nikita Lanciotti, Camilla Di Gioacchino, Chiara Ferracuti, Sofia Luciani, Teresa Grandoni, Claudia Angellotti, Claudia Baglioni e Alessia Sacripanti.

L’anteprima dei festeggiamenti è andata in scena sabato 8 dicembre, presso la palestra del campo sportivo nuovo, con l’inaugurazione della mostra fotografica che ripercorre i novant’anni della Sangiorgese.

(da comunicati Atletica Sangiorgese Tecnolift - Monica De Angelis)

In basso, il servizio video a cura di Mario Giannini


Franco Loira riceve il premio Renato Rocchetti


Condividi con
Seguici su: