Salti in elevazione - Atleta fuori classifica

Salti in elevazione – atleta fuori classifica

Ad una gara di salto in elevazione prende parte un atleta fuori-classifica che, in base alle norme vigenti, dovrà adeguarsi alla progressione prevista e non dovrà essere considerato nel calcolo del tempo/prova per gli atleti effettivi rimasti in gara.               Ma come ci si dovrà comportare – ai fini della progressione e del tempo/prova – se la gara ufficiale termina e rimane in pedana il solo atleta fuori classifica?    

 

Risposta

          Se l’Atleta fuori classifica rimane solo in pedana – dopo che la gara ufficiale si è conclusa e solo in questo caso – lo stesso continuerà a gareggiare con la presenza della Giuria e sarà considerato come rimasto solo e “vincitore della sua gara”.
Si applicherà pertanto la Regola 26.4 RT (ex 181.4) per la scelta della misura successiva e la Regola 25.17 RT (ex 180.17) ai fini del tempo a disposizione per ciascuna prova: 3’ nel salto in alto e 5’ nel salto con l’asta (2’/3’ nelle Prove Multiple).

 



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate