STOCCARDA: CLARETTI TRA I BIG DELLA WORLD ATHLETICHS FINAL




 

Italiani stellari alla World Athletics Final di Stoccarda, ovvero la manifestazione che mette a confronto i migliori atleti del pianeta sulla base dei punti raccolti nel corso dei meeting del World Tour IAAF. Lungo d’oro con Andrew Howe grazie a un dirompente 8,35, alto d’argento con Antonietta Di Martino a quota 1,97 m e martello di bronzo con Clarissa Claretti, autrice di un lancio da 70 metri e 34 centimetri.    

 

Insomma, la martellista fermana dimostra sempre di più di essere donna da scontro diretto, o da finale internazionale: un’agonista di livello eccelso. Le altre vanteranno anche misure più sostanziose (ma, forse, è solo una questione di tempo…), ma quando c'è da scrivere una classifica, la marchigiana dell'Aeronautica, cresciuta nello Sport Atletica Fermo, è sempre lì. Subito capace di lanciare dalle parti dei 70 metri (69,99), si è installata sul podio dal primo lancio, dietro la cubana Moreno (poi vincitrice con 73,76) e alla croata Brkljacic (seconda con 73,22); nell'ultimo turno, la rimonta della polacca Skolimowska, momentaneamente capace di far scendere dal podio l'azzurra, con un buon 70,20. Niente panico: la Claretti ha ristabilito le distanze con l'ultima prova a disposizione, misurata a 70,34. Anche per lei una stagione di grande rilievo, con il settimo posto ai Mondiali di Osaka e ora la terza piazza nella finale del World Tour; senza dimenticare i 12.000 dollari vinti grazie alla sua martellata, anche in questo caso, sommetta niente male.

 



Condividi con
Seguici su: