Südtirol 2009: un mese ai Mondiali Allievi




 

Manca solo un mese ai Campionati Mondiali Allievi Südtirol 2009. Manifestazione che, dall'8 al 12 luglio, porterà in Alto Adige la meglio gioventù del pianeta con 1500 atleti di 178 Nazioni. Complessivamente, sono 2150 gli accreditati alla rassegna iridata, in arrivo da tutti e cinque i continenti. Una cifra da record per questa manifestazione. Le statistiche dicono pure che sono già stati prenotati 2160 letti, in 31 esercizi alberghieri di vari tipo e livello, trasformando, di fatto, la conca di Bressanone in un incomparabile villaggio degli atleti.

“Il clima di vigilia è palpitante e il mondo economico altoatesino, nonostante la crisi, non ha fatto mancare il suo sostegno - ha tenuto a sottolineare il presidente del Comitato organizzatore, Rudi Rienzner – così come è enorme la soddisfazione per come i volontari hanno risposto all’appello lanciato, rispondendo addirittura in 500”.  La febbre per l’avvenimento non ha risparmiato neppure giovani e giovanissimi che, tramite il concorso “A scuola di Mondiali”, sono ormai da mesi direttamente coinvolti. Ed i loro bellissimi lavori saranno esposti a giorni nelle vetrine e negli uffici pubblici cittadini per contribuire, se possibile, ad un ulteriore coinvolgimento della popolazione.

“A livello di logistica – ha raccontato Stefano Andreatta, l’event manager – ci stiamo confrontando con una marea di richieste che ci arrivano dalle 178 Nazioni partecipanti”. Senza dimenticarci della sfida che sarà realizzare, ogni giorno, in cinque diverse mense, 5000 pasti che garantiscano non solo un’alimentazione corretta, ma che siano capaci di tener conto di usanze e credo religiosi profondamente diversi." Sul fronte degli impianti sportivi, c’è da segnalare come il collaudo di pista e pedane, avvenuto in occasione del 28° Brixia Meeting, non abbia riservato sorprese. Anche se, è chiaro, dati gli standard che gli organizzatori si sono imposti, c’è ancora molto da fare per raggiungere la perfezione. “Ormai ci mancano solo piccoli lavori – ha detto Andreatta – e per metà giugno sarà sistemata la zona di riscaldamento che, come è noto, sarà ricavata sul campo sintetico dedicato allo scomparso sindaco Klaus Seebacher. Inoltre, saranno installate una serie di tribune mobili che porteranno la capacità complessiva degli spettatori a quota 5000.

E poi, dall’8 al 12 luglio, giornalisti di tutto il mondo racconteranno di questi sesti Mondiali U-18, che vedranno assegnare quaranta terne di medaglie iridate a quelli che saranno i campioni assoluti del futuro. Non a caso nell'albo d'oro dell manifestazione compaiono nomi importanti come quelli di Usain Bolt e Yelena Isinbaeva. Ampia copertura televisiva dell'evento che verrà quotidianamnte trasmesso da Rai Sport Più.

Nella foto grande, la nuova pista di Bressanone su cui si svolgeranno i Mondiali U18 (foto organizzatori)

File allegati:
- Il sito della manifestazione



Condividi con
Seguici su: