Roma, maratona per 16.500

23 Marzo 2016

Il 10 aprile sulle strade della Capitale scatta l'edizione numero 22 dell'evento con al via l'azzurra Silvia Weissteiner


 

Presentata oggi in Campidoglio la 22esima edizione dell’Acea Maratona di Roma (IAAF Road Race Gold Label) che si svolgerà il prossimo 10 aprile. Alla conferenza stampa hanno partecipato il sub commissario con funzioni vicarie di Roma Capitale, Iolanda Rolli, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega alle politiche europee, On. Sandro Gozi, il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, il presidente del CIP e Vicepresidente del Comitato Roma 2024, Luca Pancalli, l’Assessore Politiche sociali e Sport della Regione Lazio, Rita Visini, l’ex atleta paralimpica oggi deputato alla Camera, on. Laura Coccia, il Vice Presidente FIDAL Vincenzo Parrinello, il Presidente dell’Acea, Catia Tomasetti e il presidente della Maratona di Roma Enrico Castrucci.

Partenza alle 8:35 da via dei Fori Imperiali e arrivo nello stesso luogo. Edizione che quest’anno si è arricchita dei contenuti del Giubileo Straordinario della Misericordia, assumendo la denominazione Jubilee Edition. Sono 16.500 le richieste di iscrizione, dei quali 9.000 italiani (55%) e 7.500 (45%) da 115 nazioni dei cinque continenti. Gli uomini sono 13.130 (79,5% del totale), le donne 3.370 (20,5%). L’evento sarà trasmesso in diretta su RaiSport dalle 8:35 alle 11:45 e in streaming sul portale www.raisport.rai.it.

"Il mondo della Maratona di Roma è una delle frecce al nostro arco per sostenere la candidatura olimpica - le parole del presidente CONI Giovanni Malagò -. Non esiste nessun'altra città al mondo che ha tutti gli eventi sportivi internazionali che ospita Roma ogni anno. Questo ci mette nella condizione di essere fortemente credibili nel sostegno alla candidatura, in quanto il nostro dossier è molto improntato sul mondo dello sport. Ieri ho incontrato un membro del Cio e posso dire che tutti ci riconoscono che abbiamo questa identità sportiva e la Maratona è un valore aggiunto".

LA GARA FEMMINILE - A difendere i colori azzurri sarà Silvia Weissteiner, l’atleta della Forestale che ha esordito sulla distanza di maratona nell’ottobre 2015 a Torino, vincendo in 2h32:35. La 36enne atleta di Vipiteno, che vanta 40 presenze in nazionale, 19 titoli nazionali assoluti e un bronzo europeo indoor sui 3000 metri (record italiano), correrà a Roma la sua seconda maratona. In gara ci sarà anche l’altra atleta della Forestale Giovanna Epis (PB 2h39:28).Le più accreditate per la vittoria sono la keniana Emily Ngetich Chemutai (PB 2h25:14), le etiopi Mulu Melka Diro (PB 2h29:10), Metaferiya Zenebe (PB 2h30:08) e Adhana Desalegn (PB 2h31:25) e la kirgika Iulia Andreeva (PB 2:30.57). In gara anche due debuttanti che puntano a sorprendere: la francese Bouchra Benthami e l’etiope Rahma Tusa.

LA GARA MASCHILE - In campo maschile, invece, sono attesi il finanziere Giovanni Gualdi (PB 2h13:39), il tricolore in carica Dario Santoro (PB 2:24.25) e l'ultramaratoneta romano Giorgio Calcaterra (PB 2h13:15) che lo scorso anno centrò l’impresa di correre due volte consecutivamente la gara. Tre gli esordienti: l’atleta dell’Esercito Manuel Cominotto e i gemelli azzurri della corsa in montagna Martin e Bernard Dematteis. Tra i più accreditati per la vittoria ci sono gli etiopi Jufar Tariku (PB 2h06:51), Debebe Tolosa (PB 2h07:41), Alemayehu Belachew (PB 2h09:32), Tujuba Beyu Megersa (PB 2h09:55) e Birhanu Achamie (PB 2h10:20), insieme ai keniani Cheboit Silas (PB 2h07.15), Ezekial Omullo (PB 2h09:19) e Robert Kipkemboi Kiplimo (PB 2h09.32) e al marocchino Rachid Kisri (PB 2:06.48). Tra le possibili sorprese ci sono due esordienti: il keniano Amos Kipruto e l’etiope Muhajr Haredin.

HANDBIKE: IL “RE” ALEX ZANARDI PUNTA AL QUINTO SUCCESSO NELLA CAPITALE - La gara in handbike, organizzata sotto l'egida della Federazione Ciclistica Italiana, vedrà al via il recordman di vittorie assolute, ovvero Alex Zanardi. Dopo cinque partecipazioni e quattro successi (2010, 2012 con il record del tracciato ancora imbattuto di 1:11.46, 2013 e 2014), il 49enne pluri campione mondiale e paralimpico torna a correre nella capitale anche per testare la condizione fisica in vista della rifinitura che affronterà nei prossimi mesi per prepararsi ai Giochi paralimpici di Rio de Janeiro.

PERCORSO: LE NOVITA' - Novità di questa edizione sarà la partenza a onde. Con il costante incremento degli iscritti, gli organizzatori hanno deciso di suddividere le partenze in tre onde. Dopo la partenza degli handbiker, prevista alle ore 8.35, partirà la prima tranche di partecipanti alle 8.40, la seconda alle 8.45 e la terza alle 8.51. Il tempo limite per chiudere la gara è di 7 ore e 30 minuti. Il percorso dell'edizione 2016 è simile a quello dello scorso anno. Via dei Fori Imperiali sarà sempre teatro dei due momenti più emozionanti della maratona: partenza e arrivo. Saranno entrambe all’altezza del Foro di Traiano-Campidoglio: la partenza in direzione di Piazza Venezia, via del Teatro Marcello, l’arrivo invece da via IV Novembre-Piazza Venezia, dunque fronte Colosseo. Il tracciato, mediamente scorrevole, contempla 70 cambi di direzione (nessuna curva a gomito) e circa 7 chilometri di sampietrini. Il percorso tocca quasi tutti i punti più importanti e famosi di Roma.

ROMA FUN RUN - Abbinata alla prova competitiva di 42,195km c’è la non competitiva di 4km aperta a tutti, la Roma Fun Run, che nelle ultime edizioni ha visto la partecipazione di 80.000 persone. Partenza da via dei Fori Imperiali dopo quella della maratona e arrivo all'interno del Circo Massimo.

IL SITO DELLA MARATONA DI ROMA

(da comunicato stampa a cura degli Organizzatori)

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it




Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 XXII Acea Maratona di Roma