Risultati recenti di atleti della Emilia Romagna su pista e strada




 

Il consueto estratto di risultati ottenuti negli ultimi giorni da atleti della nostra regione inizia con una prestazione sorprendente della juniores 1° anno del Francesco Francia Flavia Aleotti che il 21 settembre a Milano, al Memorial Zancan Bottalico, ha corso gli 800 metri in 2.12.85: il tempo è notevole, ma soprattutto è da segnalare il progresso che ha avuto Flavia in questa gara, visto che il suo primato personale precedente era 2.17.74, realizzato ai C.d.S. di Modena in luglio. Nella stessa riunione erano presenti anche altri 2 atleti del Francesco Francia: Luca Riponi ha corso gli 800 con 1.56.86, non lontano dal suo miglior tempo stagionale, mentre Yuri Maenza non smette di stupire: dopo la miriade di primati personali ottenuti quest’anno su 800 e 1500 e l’escursione sui 3000 metri alla Notturna di Milano con un altro primato personale, questa volta si è cimentato sui 5000 metri, vincendo la gara e scrivendo un’altra notevole prestazione, 14.57.35.

Il giorno precedente, martedì 20 settembre, si era svolto a Scandiano il meeting Run Jump Throw. Miglior risultato della serata l’1.51.40 di Yassine El Houdni (Pol. Arceto) negli 800, nei quali ha preceduto il carabiniere Teo Turchi a 1.56.79. Da segnalare fra gli assoluti i risultati dell’asta, con le 2 atlete emiliane tesserata Esercito, Giorgia Benecchi e Gloria Gazzotti a 3,80 e 3,70, e del lungo con 6,02 di Anna Visibelli (Atl. Firenze Marathon) e 6,78 dell’allievo Lorenzo Dallavalle, 2° a pari misura con Stefano Lisi (Libertas Catania) e ancora il 46,35 nel giavellotto di Serena Capponcelli (New Star); nei 5000 metri vittoria e primato personale per Gabriele Costoncelli (Corradini Rubiera) con 15.29.76. Nelle gare giovanili 5,45 nel lungo ragazzi per Giacomo Sgarbi (Pol. Castelfranco) e nell’asta cadetti 3,80 per Daniele Zobbi (Atl. Reggio) e 3,60 per Ilyass Messaaadiyene (Fratellanza 1874 Modena) e 8.26 nei 60 metri ragazze di Laura Fattori (Self Montanari Gruzza)

Domenica 25 settembre si è svolto a Santhià il Memorial Beatrice Bedon nel quale, come abbiamo già scritto in un precedente articolo, Giulia Rossetti (Atl. Piacenza) ha migliorato il primato regionale del lancio del martello allieve con 54,28; erano in gara a Santhià altri 2 atleti di Piacenza, che hanno ottenuto il 1° e 2° posto nel lungo con l’allievo Stefano Braga con 7,04 (+2,4) e lo junior Giordano Colombi con 6,38 (+2,3). Successo anche per Giulia Amodio (Self Montanari Gruzza) nel lungo femminile con 5,22 (+0,5). E’ ora anche disponibile la serie completa dei 6 lanci della Rossetti: 51,20, 54,28, 52,00, 53,43, 54,00, 53,14, veramente notevoli !

Nelle finali del C.d.S. Assoluto su pista hanno gareggiato diversi atleti dei Carabinieri, schierati con la società civile di provenienza. Fra essi nei 100 metri Alessandro Guazzi e Rosario La Mastra a Sulmona (10.73 in serie diverse), nei 200 ancora Guazzi (21.74), poi a Macerata Paolo Dal Soglio nel peso (18,40), Diego Fortuna nel disco (53,07), Lorenzo Povegliano nel martello (73,49), Antonio Fent nel giavellotto con 69,75 e Benedetta Ceccarelli a Sulmona nei 400 (56.22) e 400 hs (58.82).

Ad Aosta nel Gran Prix di Pentathlon Lanci del 24 settembre successi nelle rispettive categorie per Giorgio Schiavoni (Acquadela Bologna) con 2946 nella mm65 e Anna Maria Garofoli (Edera Forlì) con 2019 punti nella mf35 e 2° posto per Tarcisio Venturi (Fratellanza) negli mm60 con 2840 punti.

A Bergamo domenica 25 settembre sono stati assegnati i titoli italiani di maratona per le categorie masters: per l’Emilia Romagna 2 titoli grazie a Marina Zanardi (Cus Ferrara) nelle mf35 con 2.50.14 e a Antonino Caponetto (Atl. Cibeno) negli mm80 con 3.47.01, che è anche la migliore prestazione nazionale di questa categoria.

Nell’incontro internazionale di corsa su strada svoltosi a Belfort domenica 25 settembre, con le rappresentative nazionali di Italia, Francia, Germania, con le categorie juniores e promesse, 2° posto fra le juniores per Francesca Cocchi (Corradini Rubiera) che ha corso i 10 km in 38.05.

 

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: