RTI 2018: la versione italiana

E' in distribuzione la versione italiana del Regolamento Tecnico Internazionale 2018-2019, curata e tradotta a cura del Gruppo Giudici Gare.

Diverse le novità di rilievo presenti in questa edizione: dall’introduzione della categoria “universale” (già utilizzata in ambito natatorio) all’allungamento della zona di cambio delle staffette veloci, dai 30 secondi per i tentativi nei concorsi alla falsa partenza in occasione delle cosiddette “rolling start”.

Alcune delle novità presenti sono di ispirazione italiana, frutto delle proposte dei nostri Giudici di Gara che si distinguono per l’attenzione alla casistica e all’interpretazione delle regole dell’atletica.

Spariscono dal volume le norme di carattere generale e quelle relative all’antidoping, accentuando il carattere meramente tecnico-regolamentare di questa pubblicazione. Sarà poi possibile trovare in corsivo le interpretazioni “autentiche” date dalla Iaaf e prima contenute nel volume “The Referee”. Si tratta di utili indicazioni sulla portata delle norme e su come le stesse vadano intese ed applicate. Una novità importante ma anche da utilizzare con attenzione, perché il dettato normativo resta sempre l'unico riferimento nel giudizio sulle gare di atletica.

Come accennato nelle prefazioni del Presidente FIDAL, Alfio Giomi, e del Fiduciario Nazionale GGG, Luca Verrascina, l'auspicio è che questo testo sia presente nella cartella di ogni giudice, nello zaino di ogni allenatore, nella borsa di ogni dirigente e sul tavolo di ogni operatore dei media che si occupa di atletica.

DOWNLOAD | Regolamento Tecnico Internazionale 2018-2019 (versione italiana)



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate