Promesse, Schertel e Pagnini sesti

07 Febbraio 2016

Chiusi ad ancora i tricolori Junior e Under 23: buon undicesimo posto nel peso per Capcelea, Santificetur approda in semifinale nei 60 ostacoli col personale 


 

di Leonardo Bordoni

Va in archivio con altri due sesti posti, quelli di Alex Pagnini (Atl. Capanne) nei 400 metri ed Eleonora Schertel (Lib. Arcs Cus Perugia) nel salto in alto, il campionato italiano Junior e Promesse di Ancona. Nella prima giornata di gare, al sesto posto aveva chiuso anche Lorenzo Carlone (Libertas Orvieto) nell’alto Promesse, mentre Gina Ionela Pascal (Lib. Arcs Cus Perugia) era stata ottava. Pagnini, dopo aver vinto la sua batteria dei 400 Promesse in 49”20, non è riuscito a migliorarsi chiudendo la prova al sesto posto in 49”49 nella gara in cui il romano Alessandro Galati, allenato da Marcello Capotosti, ha chiuso al secondo posto (48”50).

Nell’alto Promesse Eleonora Schertel ha migliorato il personale stagionale valicando l’asticella a 1.72 (ha poi fallito i tre tentativi a 1.75) nella gara vinta con 1.86 da Desiree Rossit (Fiamme Oro). Nel peso Junior undicesimo posto per lo specialista delle prove multiple, al primo anno di categoria, Marin Capcelea (Csain Perugia) che ha scagliato l’attrezzo di 6 kg a 13.93. Terzo posto in batteria, e dodicesimo posto finale, per la 4x1 giro Promesse dell’Atletica Capanne (Bruja, Conti, Rutkowski, Pagnini) in 1’37”84. Nei 60 ostacoli Junior femminili Nadine Santificetur (Lib. Arcs Cus Perugia) ha corso in 9”38 in batteria (14esimo crono, primato personale) e 9”44 in semifinale, restando fuori dalla finale. Diciottesimo posto per Elena Barchi (Lib. Arcs Cus Perugia) nel salto con l’asta Junior in cui è rimasta sotto alle sue misure: per lei 2.90 e tre nulli a 3.10.

File allegati:
- I risultati


Condividi con
Seguici su: