Primato regionale nel pentathlon allievi per Francesco Lama




 

Oltre a Parma e Modena, in questo fine settimana si è gareggiato “al coperto” anche a Padova e Ancona.

A Padova meeting di prove multiple con il pentathlon che ha avuto in gara 2 atlete emiliane, Elisa Caviglia (Cus Parma) e Federica Roberto (Atl. Cinque Cerchi). 9° posto per la Caviglia, categoria promesse, con 3053 punti e 12° per la Roberto, juniores con 2907 punti. Nell’eptathlon juniores ancora 2 atleti della Atl. Cinque Cerchi: 8° Edoardo Fontana con 3928 e 11° Bilel Foudhaili con 3514 punti. Nell’eptathlon assoluto 5° posto per Giacomo Testa (Cus Parma) con 4362 punti.

Ma il risultato più interessante arriva dal pentathlon allievi con Francesco Lama (Atl. Imola Sacmi Avis) che vince la gara e realizza il primato regionale con 3400 punti, migliorando nettamente il punteggio che ottenne Tommaso Battisti nel 2009, pari a 3046 punti. Lama ha ottenuto 8.46 nei 60 hs, 1,75 nell’alto, 10,63 nel peso, 6,81 nel lungo, 3.01.20 nei 1000 metri. Decisiva per la vittoria la prestazione nel lungo, che ha fruttato a Lama 769 punti, contro i 498 del bellunese Andrea Triches, 2° classificato nella gara con 3279 punti. Oltre al precedente limite regionale anche Lorenzo Di Muro (Virtus Emilsider Bologna), 3° classificato con 3146 punti, mentre il suo compagno di club Giovanni Mastrippolito, al debutto negli allievi, ha ottenuto 3017 punti con il 5° posto. Nel tetrathlon allieve debutto nella categoria per Maite Vanucci (Cus Bologna), al 4° posto con 2470 punti.

Ad Ancona si sono disputati meeting per le categorie assolute nei pomeriggi di sabato e domenica e gare giovanili domenica mattina. Hanno preso parte ai meeting diversi atleti emiliani. Fra i i risultati più interessanti nelle gare di sabato i primi posti di Alessandro Faragona (Fratellanza 1874 Modena) con 8.34 nella finale dei 60 hs juniores e di Elena Borghesi (Atl. Lugo) negli 800 metri con 2.16.15. Nelle gare della seconda giornata, fra i giovani 1° posto nel lungo con 4,84 per Caterina Menghi (Atl. Rimini Nord Santarcangelo), mentre fra gli assoluti 2.29.98 nei 1000 metri per Damiano Guerrieri (Corradini Rubiera) e 7.88 in batteria e 7.90 in finale con il 2° posto per Martina Pretelli (Olimpus San Marino) nei 60 metri.

Questa settimana (mercoledì 8 gennaio) si era anche disputato a Padova il Test Event Indoor, con il quale si era inaugurato l’impianto indoor di Padova: nella gara di salto con l’asta il carabiniere Giorgio Piantella ha superato la misura di 5,40, fallendo poi i 5,60.

Infine il cross: si è disputato il 37° Cross Nazionale Vallagarina a Villa Ligarina (TN): nella gara femminile assoluta 6° posto per Ivana Iozzia (Corradini Rubiera) e 7° posto per Veronica Paterlini (Cus Parma), che terminano rispettivamente a 1’15” e 1’21” dalla vincitrice, la keniana juniores Linah Cheruto. La Corradini Rubiera, presente in forze in tutte le categorie, piazza anche Giulia Leonardi al 2° posto nelle cadette dietro la fortissima trentina Nadia Battocletti e Carolaine Magliani al 3° posto nelle allieve, oltre a Domenico Spina al 2° posto nella prova sm35-sm55.

Giorgio Rizzoli

 

 



Condividi con
Seguici su: