Prima prova di cross giovanile e masters a Castenaso




 

Oggi a Castenaso, con organizzazione della Atl. Castenaso Celtic Druid, masters, cadetti e ragazzi hanno disputato la prima prova delle 3 previste per i C.d.S. Regionali di Cross. I conteggi delle presenze indicano 658 classificati, 262 tra i masters e 396 nelle 4 categorie giovanili: buono il riscontro nei cadetti/e e ragazzi/e, che solo in 2 occasioni precedenti negli ultimi 10 anni hanno avuto un numero superiore, mentre fra i masters siamo a un livello inferiore degli anni record, ma si rileva una crescita rispetto agli ultimi cross, con uno zoccolo duro di atleti spesso sempre presenti, che hanno fascia di età oggi individuabile negli mm50/55 e in precedenza negli mm40/45.

Nelle classifiche di società dopo la prima prova, nei masters uomini 3 società si staccano con forza sulle altre, con la formazione di casa Atl. Castenaso Celtic Druid ad aggiudicarsi la classifica parziale con 302 punti, davanti all’Avis Castel San Pietro (vincitrice del titolo regionale dal 2010 al 2012) con 297 e alla Fratellanza 1874 Modena (prima lo scorso anno) con 283. Nelle masters donne questa volta è la Lughesina a sopravanzare l’Atl. 85 Faenza, società campione regionale negli ultimi 6 anni, con 332 punti contro 292. Al 3° posto si conferma l’Acquadela Bologna con 186 punti. Nelle 4 categorie giovanili le classifiche dopo la prima prova vedono al comando Interfluimina E’ Più Pomì nei ragazzi, Cus Parma nelle ragazze, Fratellanza 1874 Modena nei cadetti e Fmi Parma Sprint nelle cadette.

Sono classifiche sicuramente ancora aperte e nel dettaglio, fra i ragazzi, l’Interflumina con 3 atleti nei primi 8, poi il 4° e il 5° al 27° e 28° posto, ottiene 433 punti, 43 punti oltre quelli di Fmi Parma Sprint, poi Corradini Rubiera 352, Atl. Lugo 333, Atl. Piacenza 318, con 14 società classificate.

Nelle ragazze ci sono 4 formazioni raccolte in soli 12 punti: in testa il Cus Parma con 370, Corradini Rubiera 362, Atl. Frignano Pol. Pavullese 360 e Atl. Lugo 358. Sono 15 le società classificate e peccato fra queste manchi l’Atl. Blizzard che ha schierato solo 2 atlete, che si però piazzate al 3° e 4° posto.

Nei cadetti la Fratellanza 1874 Modena, campione uscente, è in testa con 451 punti, piazzando i suo migliori 5 atleti al 3°, 6°, 10°, 17° e 18°. Al 2° posto l’Atl. Estense con 409, poi l’Atl. Rimini Nord Santarcangelo 336, Atl. Imola Sacmi Avis 329, Fmi Parma Sprint 321, per un totale di 14 società classificate.

Nelle cadette Fmi Parma Sprint, vincitrice fra le ragazze nel 2012 e 2013, guida la classifica con 441 punti, schierando le prime 4 atlete al traguardo nate nel 2000 e quindi al 1° anno di categoria; al 2° posto è la Corradini Rubiera con 418, poi il Mollificio Modenese Cittadella 394, Atl. Estense 368 e Cus Bologna 341.

In una ipotetica classifica globale delle 4 categorie giovanili, da segnalare le belle performances di Fmi Parma Sprint (1° posto nelle cadette, 2° nei ragazzi, 5° nelle ragazze e 5° nei cadetti) e della Corradini Rubiera (2° posto nelle ragazze e nelle cadette, 3° nei ragazzi e 9° nei cadetti), mentre dopo la prima prova sono classificate in tutte 4 le categorie giovanili anche Atl. Lugo, Atl. Piacenza, Cus Parma, Self Montanari Gruzza, Atl. Imola Sacmi Avis e Acquadela Bologna.

A livello individuale le gare di Castenaso sono iniziate con le 3 prove per i masters. Nella prima, 5 km con le categorie maschili più giovani, ha prevalso Mohamed Errami, sm45 della Atl. Castenaso Celtic Druid, davanti a Flavio Monteruccioli (Avis Castel San Pietro), 1° fra gli sm40, mentre negli sm35 e sm50 i primi al traguardo sono stati Emiliano Marchetti (Atl. Castenaso Celtic Druid) e Giuseppe Gorini (Atl. 85 Faenza).

Nella seconda serie, sui 4 km e le categorie maschili meno giovani, 1° posto per Ugo Moroni (Avis Castel San Pietro), categoria sm55. Gli altri vincitori sono stati Aris Giordani (Atl. Castenaso Celtic Druid) negli sm60, Marco Ganassi (Pontelungo Bologna) negli sm65, Giancarlo Raggi (Atl. Mameli Ravenna) negli sm70 e Nino Menghi (Atl. Mameli Ravenna) negli sm75.

Nella prova femminile, 3 km per tutte le categorie, bel duello per il 1° posto assoluto fra la neo master classe 1979 Silvia Laghi (Avis Castel San Pietro), sf35 e Valeria Mazzone (Acquadela Bologna) sf40; nella parte finale ha prevalso la Laghi, con la Mazzone prima nella sua categoria. 3° posto assoluto e grande prestazione per un’atleta della categoria sf50, Maurizia Patracchini (Atl. Estense). Nelle altre categorie vittorie per 3 atlete della Atl. 85 Faenza, con Enrica Carniglia nelle sf45, Maria Lorenzoni nelle sf55 e Marta Billi nelle sf70 e 2 della Lughesina, con Germana Babini nelle sf60 e Nadia Spezzati nelle sf65.

Veniamo alle 4 gare giovanili: nei ragazzi 1° posto per Riccardo Dall’Olio (Atl. Imola) davanti a Pietro Ofidiani (Atl. Piacenza) e Anas Hali (Atl. Lugo). Nelle ragazze un solo secondo ha separato Gaia Bulzamini (Atl. Imola) da Natalia Vittoria Cocconcelli (Cus Parma) e 3° e 4° posto per le 2 atlete della Blizzard, Majda Benjedi e Camilla Carlà.

Nei cadetti Ismail Grirane (Atl. Lugo), già in evidenza lo scorso anno, ha regolato Filippo Samaritani (Golden Club Rimini) e Nicola Asirelli (Fratellanza), mentre nelle cadette con 6 atlete al 1° anno di categoria nei primi 6 posti, ha la meglio Giulia Leonardi (Corradini Rubiera) nei confronti di Giulia Zambrelli e Stella Botti, entrambe del Fmi Parma Sprint.

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: