Prima medaglia ad Ancona con Bartolini nel peso allieve

09 Febbraio 2019

Subito una medaglia per l'Emilia Romagna nelle gare del mattino della prima giornata dei Campionati Italiani Allievi con Anita Bartolini nel peso.


 

Nella prima giornata dei Campionati Italiani Allievi ad Ancona arriva subito una medaglia per l'Emilia Romagna. Nella prima finale in programma, il peso allieve, Anita Bartolini, da quest'anno al Cus Parma, vince la medaglia di bronzo con la misura di 14,20, a soli 3 cm dal primato regionale che aveva stabilito domenica 3 febbraio a Padova. Fuori portata la prima classificata, Sara Verteramo (Cus Torino), vincitrice del titolo nazionale con 15,36 e altri lanci validi a 14,50, 15,18 e 14,72. Anche la seconda piazza, conquistata da Benedetta Benedetti (Atl. Stud. Rieti Andrea Milardi) non è stata mai messa in discussione, visto il 14,54 ottenuto nel 1° lancio, poi migliorato nel 5° con 14,58.

In questa finale l'Emilia Romagna ha piazzato anche Eseosa Lucy Omovbe (Fratellanza 1874 Modena) al 7° posto con 12,50.

I migliori piazzamenti degli atleti della nostra regione nelle altre gare della prima giornata.

Nei 60 metri allievi Hansel Adjei (Self Montanari Gruzza) supera il turno delle batterie con 7.18, ma non quello delle semifinali dove si piazza al 7° posto nella seconda con 7.24.

Negli 800 metri allievi 7° posto complessivo, con il 4° posto nella serie "migliore" per Marlon Bettuzzi (Fratellanza 1874 Modena) con 2.03.53 e 10° per Daniele Liviero (Libertas Rimini) con 2.04.14.

Nel lungo 16° posto per Samuele Signani (Pontevecchio Bologna) con 6,55 e 17° per Stefano Fornasari (Virtus Emilsider Bologna). 3 salti nulli invece per Matteo Giovannini (Corradini Rubiera) che era il più quotato fra gli allievi emiliani in gara.

Nella marcia 5000 metri allievi 24° posto per Alessandro Zacchini (Cus Parma) con 25.51.53.

Nei 60 metri allieve la migliore fra le atlete della regione è Alisea Succi (Edera Forlì) che corre la semifinale in 8.02, dopo il 7.95 realizzato in batteria, prima volta sotto gli 8.00.

Negli 800 metri allieve ottengono tempi molto vicini fra loro le atlete della regione, che hanno corso suddivise fra la seconda e terza batteria. Nella classifica finale si piazzano al 16° posto Chiara Pagnani (Atl. Ravenna) con 2.22.66, 17° Carlotta Battioni (Cus Parma) 2.23.30, 18° Elena Bonafè (Atl. Estense) 2.23.54, 21° Alice Mazzini (Atl. Ravenna) 2.24.18 e 26° Francesca Vercalli (Fratellanza 1874 Modena) 2.26.73.

Nell'alto 12° posto per Cecilia Mascarin (Libertas Rimini) con 1,57; stessa misura ma superata alla terza prova e 18° posto in classifica per Andrea Celeste Lolli (Atl. Ravenna), campionessa italiana cadette nel 2018.

Nella marcia 3000 metri allieve 7° posto per Giulia Nestola (Self Montanari Gruzza) con 15.53.01 e 11° per Anna Ferrari (Atl. Estense) con 16.14.59.

I turni di qualificazione

Nei 400 metri allievi il miglior tempo di un atleta della Emilia Romagna è 52.88 di Francesco Nicoli (Cus Parma), 22° complessivo, In questa gara, nella prima batteria, è stata realizzata la m.p.n. con Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa) con 47.74, che ha migliorato il tempo di Edoardo Scotti che nel 2017 aveva corso in 47.77.

Nei 400 metri allieve 3° tempo fra le 6 finaliste per Laura Elena Rami (Cus Bologna) con 57.80. Una caduta invece impedisce a Sara Balordi (Cus Parma) il possibile accesso alla finale, in una gara che la vedeva, come la Rami, tra le aspiranti al podio.

programma orario

risultati

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: