Prima giornata dei C.d.S. Assoluti a Modena

05 Maggio 2018

Prima giornata della prima prova dei C.d.S. Assoluti a Modena.


 

Le previsioni meteo non erano incoraggianti per la prima giornata della prima prova regionale dei C.d.S. Assoluti di Modena, ma alla fine il disturbo è stato limitato a un temporale neanche di grande intensità. Le gare si sono svolte quindi regolarmente e senza interruzioni, a differenza della analoga prima giornata dei C.d.S. 2017, in cui alcune furono sospese e rinviate nei giorni successivi.

La rinnovata pista di Modena si è confermata estremamente veloce e tante sono state le prestazioni di rilievo, sia da parte dei tanti "nomi" in gara, sia da parte di atleti emergenti, oltre alle decine e decine di primati personali che sono stati ottenuti da tanti atleti.

Il 400 metri di Ayomide Folorunso in 52.25, i 100 metri di Alexandru Zlatan in 10.31, i salti oltre 16 metri nel triplo di Andrea Dallavalle e Tobia Bocchi, il 58.68 nel martello della junior Lucilla Celeghini, i facili successi ma con prestazioni di primo ordine nei 3000 siepi per Simone Colombini e Francesca Bertoni, sono stati i risultati più significativi della prima giornata di Modena. 

Ma vediamo tutte le gare in dettaglio.

Uomini

100 metri: Andrei Alexandru Zlatan (Fratellanza 1874 Modena) si scatena nella prima serie che vince con ampio margine in 10.32 (+1,6). E' il primato personale migliorato di 14/100 (10.46 il suo precedente p.b. realizzato ai Campionati Italiani Junior 2017 di Firenze), quarta prestazione regionale assoluta all time dopo Rosario La Mastra 10.27 (2007), Andrea Amici 10.28 (1997) e Andrea Rabino 10.30 (2000) ... ancora la migliore prestazione in regione di un atleta non dei Carabinieri e la seconda prestazione promesse dopo il 10.30 di Rabino. Ma i tempi sono notevoli anche per gli atleti che si piazzano dopo Zlatan e in particolare per Marco Gianantoni (Virtus Emilsider Bologna) 2° con 10.51 e Freider Fornasari (Fratellanza 1874 Modena) 3° con 10.56. Gianantoni eguaglia il 10.51 di personale che aveva già stabilito in 3 occasioni, di cui la prima con vento a favore; Fornasari lo abbatte di 17/100 e fa meglio di 11/100 anche del suo tempo migliore con vento favorevole. Al 4° posto in prima serie è Diego Aldo Pettorossi (Virtus Emilsider Bologna) con 10.67, poi Andrea Cavini (Atl. Imola Sacmi Avis) che eguaglia il personale stabilito al Trofeo Liberazione del 25 aprile. In seconda serie lo junior Jerem Caiumi (Fratellanza 1874 Modena) scende per la prima volta sotto gli 11 secondi con 10.93 (+1,8). Sorprendente anche il 10.93 (+0,1) in 15^ serie per il ventenne Lorenzo Tonna (Cus Parma) che ha corso per la prima volta i 100 metri ed è tornato all'atletica a distanza di 7 anni quando militava nella categoria ragazzi.

400 metri: Alessandro Xilo (Virtus Emilsider Bologna) continua a progredire: dopo il 48.37 del 28 aprile a Firenze, con il quale aveva migliorato il 48.72 del 2017, oggi vince la prima serie in 48.06. Ma ancora più netto è il progresso del 2° classificato, il ventenne Simone Filippo, da quest'anno tesserato per Centro Atl. Copparo, proveniente da formazioni trentine, che dopo il 49.95 del Meeting Liberazione, toglie nuovamente al personale oltre un secondo, con 48.72. Si migliora anche Luca Calvano (Fratellanza 1874 Modena) con 48.91 (precedente 49.00 che risaliva al 2015 da junior).

1500 metri: i 3 atleti più forti, Riccardo Tamassia (Fratellanza 1874 Modena), Simone Bernardi (Atl. Imola Sacmi Avis) e Gabriele Bizzotto (Cus Parma) prendono subito il largo, con un passaggio ai 400 metri intorno al minuto. Al comando è sempre Tamassia, che conclude in 3.50.47, davanti a Bizzotto con 3.51.37, che migliora di circa mezzo secondo il personale che risaliva al 2014; più staccato arriva Bernardi in 3.58.42, braccato dal gruppetto inseguitore che vede nella volata finale prevalere Luis Ricciardi (Acquadela Bologna) che si piazza al 4° posto con il personale di 4.00.23, davanti allo junior 1° anno Mattia Marci (Modena Atletica) con 4.00.33, che demolisce il p.b. che era 4.06.09 dello scorso anno e a Luca Malpighi (Atl. Imola Sacmi Avis) con 4.00.80, anche lui al primato personale (ex 4.01.38 del 2016).

3000 siepi: è un assolo di Simone Colombini (Fratellanza 1874 Modena) che vince in 8.55.94, davanti al compagno di club Omar Stefani in 9.32.91. Al 3° posto l'allievo Pietro Ofidiani (Atl.

Piacenza) in 9.56.15.

110 hs: la prima gara di corsa in programma nella giornata vede il successo di stretta misura di Alessandro Meliconi (Pontevecchio Bologna) con 15.22 (+0,6) davanti a Michele Brini (Atl. Imola Sacmi Imola) con 15.24 e a Matteo Bergamaschi (Cus Parma) con 15.54. Per Meliconi e Brini si tratta del primato personale.

Asta: Matteo Rubbiani (Fratellanza 1874 Modena) vince un'altra gara di asta ai C.d.S., questa volta con 4,70; ma già con la sua misura di entrata superata a 4,40 aveva vinto la gara. 2° e 3° posto con 4,30 per Edoardo Fontana (Cus Parma) e Mattia Murano (Fratellanza 1874 Modena).

Triplo: la gara di triplo dei C.d.S. di Modena è intitolata Memorial Ansaloni e in questa occasione vede in gara l'attuale detentore e il precedente del primato italiano juniores della specialità, Andrea Dallavalle (Atl. Piacenza) e Tobia Bocchi (Carabinieri/Cus Parma). Bocchi subito al 1° turno, con 16,14 (+0,7), riassapora i 16 metri che gli mancavano dal 2015, la sua migliore stagione; 15,73 (+1,1) per Dallavalle, quest'anno ancora juniores. Nel 2° salto Dallavalle con 16,16 (+1,5) prende il comando della gara, che consolida con 16,20 (+1,0) al 4°, mentre per Bocchi sono tutti salti nulli fino all'ultimo di 15,55 (+0,9). Quindi 1° posto per Dallavalle con 16,20, poi Bocchi con 16,14; al 3° posto lo junior Sebastiano Grassi (Cus Parma) con 14,58, seguito dal trentaduenne Paolo Orlandini con 14,14 (+0,2).

Disco: nel 1° turno di lanci il pesista Gabriele Natali è il migliore con 40,81 ... poi segue il 2° turno con gli atleti che hanno le misure di accredito più lunghe. Martin Pilato (Fratellanza 1874 Modena) lancia 3 volte oltre i 49 metri, con 49,79 all'ultima prova come misura migliore; al 2° posto si piazza l'allievo Simon Zeudjio Tchiofo (Cus Parma) con 46,53, primato personale con i 2 kg; 3° posto per lo junior Calogero Marco Volo (Cus Parma) con 45,31 e 4° posto per Alessio Costanzi (Atl. Imola Sacmi Avis) con 44,77.

Giavellotto: Norberto Fontana (Cus Parma), dopo il 65,20 ottenuto a Cremona il 28 aprile, con il quale aveva migliorato di oltre 5 metri il personale del 2017, progredisce ancora lanciando il giavellotto a 67,11; ottiene questa misura al 6° e ultimo lancio, dopo avere ottenuto 64,32 al 2°. Alessandro Sansoni (Libertas Atletica Forlì) con 2 lanci oltre i 60 metri è 2° (61,44 il migliore), seguito da Simone Para (Olimpus San Marino) con 58,40 e dallo junior Andrea Ghiselli (Modena Atletica) con 56,34, primato personale.

Marcia 10000 metri: è la gara conclusiva e il vincitore è Luca Montoleone (Francesco Francia) con 43.56.76, davanti a Cesare Cozza (Fratellanza 1874 Modena) con 44.38.63 e a Elia Maccari (Atletica Impresa Po) con 49.44.31. Si difendono gli sm50 in gara, con Fabio Amati (Centro Atl. Copparo) 5° in 53.50.76 e Franco Geronimo (Atl. Reggio) 6° in 54.29.52.

4x100: è notevole il 40.83 della Fratellanza con Matteo Ansaloni, Andrei Alexandru Zlatan, Jeremy Caiumi e Freider Fornasari, con 3 atleti under 23 e 1 under 20, ma anche i tempi ottenuti da 2 formazioni della Virtus Emilsider Bologna, con A. Pedrelli, Gianantoni, Zucchini, Bignami, con 41.36 e con le promesse Maldini, Agostini, Xilo, Pettorossi, con 41.94.

Donne

100 metri: peccato per il troppo vento a favore nella prima serie (+2,7), perchè 11.68 è un gran tempo e l'ha ottenuto Eleonora Iori (Fratellanza 1874 Modena), davanti alla junior Stefania Di Cuonzo (Atl. 85 Faenza) con 11.88, altra grande prestazione. Seguono Leonice Germini (Fratellanza 1874 Modena) e Alice Bizzarri (Cus Ferrara) con 12.03. E' con vento regolare (+1,2) invece il 12.21 con il quale Elisa Laffi (Cus Bologna) ha vinto la seconda serie, migliorando il primato personale di 12.41, che risaliva al 2015.

400 metri: Ayomide Folorunso (Fiamme Oro/Cus Parma) è scatenata e vince la prima serie con 52.25, 2° tempo in Italia all time di una under 23, dopo 51.31 di Virna De Angeli nel 1997. A livello assoluto si inserisce al 12° posto. La Folorunso migliora di 60/100 il 52.85 ottenuto lo scorso anno nella seconda fase dei C.d.S. Assoluti sempre a Modena. Al 2° posto si piazza Aurora Casagrande Montesi (Cus Parma) con 54.71, che migliora il 55.31 di p.b.

del 2016; 3° posto per la junior Sara Ronchini (Atl. Lugo) con 57.62, poi ci sono le allieve Laura Elena Rami (Cus Bologna) con 57.70 e in altra serie Anna Vernarelli (Atl. Ravenna) con 58.17, entrambe al primato personale.

1500 metri: alla fine prevale Ralista Nenkova Mihaylova (Corradini Rubiera), già vincitrice al Meeting Liberazione, che sfrutta l'ottimo sprint e vince in 4.41.35, davanti a Christine Santi (Esercito/Fratellanza 1874 Modena) in 4.42.29, Catia Solaroli (Atl. Lugo) in 4.44.06 e Giulia Pasini (Cus Parma) in 4.45.55.

3000 siepi: per Francesca Bertoni (Fratellanza 1874 Modena) 10.06.98, 8° tempo in carriera, in una gara che ha lasciato la seconda classificata a 1'27". E la seconda, sua compagna di club, è un'atleta medagliata nel 2017 ai Campionati Italiani Allieve nei 2000 siepi: Chiara Tognin con 11.33.93, tempo che si inserisce all'8° posto nella graduatoria regionale all time; al 3° posto Giulia Vettor (Modena Atletica) con 11.49.05, che aveva corso questa specialità solo una volta nel 2013, con un tempo di circa 2 minuti superiore. 

100 hs: rientrano in questa occasione per il Cus Parma le 2 atlete militari Elisa Maria Di Lazzaro e la junior Desola Oki, rispettivamente ora ai Carabinieri e alle Fiamme Oro. Tra le 2 nel finale prevale la Di Lazzaro, con 13.50 (+1,4), con la Oki a 13.63; al 3° posto l'altra junior Valentina Bianchi (Atl. Lugo) con 14.44. poi Lucia Quaglieri (Fratellanza 1874 Modena) con 14.55.

Alto: vince la junior Marta Morara (Atl. Lugo) con 1,74, misura superata alla prima prova, come i salti precedenti a 1,65 e 1,69; niente da fare invece a 1,78. Al 2° posto Sara Modena (Fratellanza 1874 Modena) con 1,65, superati alla prima prova e stessa misura dell'allieva Arianna Gatti (Cus Parma), che ha superato la misura alla terza prova. Al 4° posto Debora Beltramini (Endas Cesenatico) con 1,60.

Triplo: Marta Morara si scopre anche triplista e alla sua prima gara in carriera arriva a 12,22 (+1,1) e in altre 3 prove superai 12 metri. Con questa misura è anche la sesta all time juniores in Emilia Romagna. Al 2° posto Valentia Morigi (Self Montanari Gruzza) con 12,08 (+0,7), primato regionale sf35. Seguono Sherry Isofa (Cus Bologna) con 12,03 (+0,4), la junior Chiara Bedodi (Cus Parma) con il primato personale di 11,84 (+0,8), Martina Mccarthy (Modena Atletica) con 11,81, la junior Camilla Calandri (Cus Parma) con 11,60 (+0,7) e anche per lei primato personale.

Peso: primi 2 posti per 2 atlete under 20, Anna Busetto (Self Montanari Gruzza) con 10,98, atleta della categoria juniores e Eseosa Lucy Omovbe (Fratellanza 1874 Modena) con 10,86, allieva e per la prima volta cimentatasi con i 4 kg. Al 3° posto Erika Poli (Cus Parma) con 10,30.

Martello: era iscritta Sara Fantini (Carabinieri/Cus Parma) ma è invece assente, ma la prestazione super avviene comunque, grazie alla junior Lucilla Celeghini (Fratellanza 1874 Modena) che con 58,68 demolisce il precedente p.b. di 55,38 ottenuto ai Campionati Italiani Invernali di Rieti il 24 febbraio e si conferma al 2° posto nella graduatoria regionale all time juniores dopo Sara Fantini con 62,44 nel 2016, mentre a livello regionale assoluto si inserisce al 4° posto dopo Ester Balassini con 68,50 nel 2001, Sara Fantini con 68,24 nel 2017 e Silvia Lazzari con 58,90 nel 2000. Al 2° posto si piazza oggi la compagna di squadra Anita Bonetti con 47,79 e al 3° Matilde Buda (Atl. Estense) con 47,50, seguono Sara Alloli (Cus Parma) con 43,86 e l'allieva Giada Ceccarelli (Self Montanari Gruzza) con 43,78, personale con i 4 kg.

Marcia 5000 metri: prevale Sara Vitiello (Self Montanari Gruzza) con 24.28.16, davanti all'allieva Simona Bertini (Francesco Francia) con 25.38.57, alla junior sempre Francesco Francia Giada Martelli, con 26.09.07, per la prima volta in gara sui 5000 metri su pista, Molly Jade Davey (Self Montanari Gruzza) con 26.27.35 e Elena Martinozzi (Atl. Estense) con 27.00.79.

4x100: con Eleonora Iori in rimonta in ultima frazione, la Fratellanza 1874 Modena si aggiudica la gara con il tempo di 46.80 e nella formazione composta da Fattori, Germini, Pini, Iori; al 2° posto il Cus Parma con Kebe, Oki, Di Lazzaro, Attard e con il tempo di 47.03; 3° il Cus Bologna con Guerra, Zermiglian, Gianfranceschi, Laffi, tempo 47.97.

Risultati 1^ giornata

Giorgio Rizzoli

 


Alcune delle finaliste dei 100 hs (foto F.Grana)


Condividi con
Seguici su: