Premio Anassilaos a Umberto Laganà

05 Maggio 2016

Il giusto riconoscimento ad un grande sportivo


 

Domenica 24 aprile u.s., nella Chiesa di san Giorgio al Corso, di Reggio Calabria, si è celebrata la cerimonia di consegna dei premi Anassilaos San Giorgio, giunta quest’anno alla XVII edizione. Nell’occasione, tra i premiati, un appartenente alla famiglia dell’Atletica Leggera da lunghi anni, il  Dott. Umberto Laganà. Medico di grandi doti umane e professionali, vanta un passato sportivo più unico che raro tanto da essere il medico più medagliato d’Italia. Uno sportivo che dopo quaranta anni di impegno in battaglie difficilissime, è riuscito con abnegazione a riportare nella nostra città di Reggio di Calabria la disciplina sportiva della Ginnastica Artistica che,  con i suoi ginnasti  che dimostrano la loro eccellente preparazione primeggiando in campo Regionale e Nazionale. Laureato e specializzato in medicina interna e medicina dello sport presso l’università di Pavia, ha esercitato l’attività per 35 anni a Pavia, Cremona, Lodi, Dongo, Melito di Porto Salvo e Reggio di Calabria. Da sempre sportivo, ha iniziato la carriera a 12 anni nella Ginnastica artistica, poi nel  Ciclismo dilettanti e nell’Atletica Leggera.  Ai campionati Studenteschi allievo del Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Reggio di Calabria, vince nel salto in alto stabilendo il record regionale che permane imbattuto per 20 anni, e vince nel salto con l’asta (a mio parere la disciplina più spettacolare dell’atletica leggera a quei tempi in cui non esistevano tappetoni di caduta ne aste in fibra di vetro o carbonio). Nel 1960, da studente universitario, è ginnasta del CUS Pavia ed entra a pieno titolo nella squadra pavese. Ritornato a Reggio di Calabria alterna il lavoro impegnativo di Aiuto al Pronto Soccorso degli OO.RR. con l’attività di Atletica Leggera come veterano dello sport e, come Master si dedica alle specialità di getto del peso , lancio del disco lancio del giavellotto ,lancio del martello, salto in alto, salto con l’asta, salto in lungo, corsa ad ostacoli e in qualità di decatleta. Nel 1984, su invito dell’amico Dott. Maurizio Tescione,  inizia la lunga carriera ai Campionati Mondiali Medici, conquistando il primo titolo mondiale nel lancio del disco a Montecatini 1984 contro il gigante Finlandese Tobjorn. Gli appuntamenti mondiali poi si susseguono in Francia (Lione 2 oro, 2 argento e 1 bronzo) -  Perpignano  (2 oro, 1 argento, 1 bronzo) - Marocco (Casablanca 3 oro, 2 argento, 1 bronzo) - Grecia (Heraklion 2 oro e 2 argento) - Canada (Montreal 2 oro e 1 argento) - Austria (Klagenfurt 1 oro e 2 argento) primeggiando nel getto del peso ,lancio del disco, salto in alto, salto in lungo, 100 m. e nelle prove multiple. Parallelamente ai campionati mondiali medici ha continuato l’attività FIDAL come atleta Master, stabilendo record regionali e vincendo oltre 40 titoli ai campionati Italiani, che riempiono, ancor oggi le cronache sportive nazionali. Da 28 anni è Presidente della società di Atletica Leggera: Atletica Amatori Reggio Calabria, che annovera nei suoi ranghi atleti di piano nazionale. Tecnico  e Medico FIDAL, Tecnico della F.G.I. di Ginnastica Artistica, è oggi fra i più veterani istruttori d’Italia, avendone conseguito il diploma alla età di 18 anni a Prato, unitamente ai campioni Olimpici Menichelli, Carminucci e Vicardi. Assieme alla figlia Immacolata, Umberto Laganà, Tecnico FGI e FIDAL, dirige la società sportiva di Ginnastica Artistica Palestra Olimpia, che annovera fra i suoi ginnasti e ginnaste campioni regionali e italiani. Attualmente il Dott. Umberto Laganà è in attività come master categoria M75  per l atletica leggera, conosciuto, benvoluto e ammirato da tutti gli sportivi in campo nazionale, è Campione UNVS ed è medico fiduciario della FIDAL Calabria. Ad Umberto Laganà vanno i complimenti di tutto il mondo sportivo e da parte di tutti gli amici della Fidal Calabria.

pino pignata

 



Condividi con
Seguici su: