Pista: salti e lanci nei meeting italiani

29 Aprile 2018

L’astista Molinarolo apre la stagione outdoor con 4,20 a San Biagio di Callalta (Treviso), impegnati a Trento gli specialisti di disco e martello


 

Inizia da 4,20 la stagione all’aperto di Elisa Molinarolo. La campionessa italiana in carica di salto con l’asta ha realizzato la misura a San Biagio di Callalta (Treviso), in occasione della seconda manifestazione di apertura veneta su pista. Oggi la 24enne del Gruppo Atletico Coin è entrata in gara a 3,60 senza problemi. Poi l’ex ginnasta veronese che si allena a Padova è dovuta ricorrere al terzo tentativo per saltare 3,80 mentre alle successive quote di 4,00 e 4,20 ha avuto ragione dell’asticella alla seconda prova. Tre errori a 4,40 hanno chiuso la gara che rappresentava il suo debutto outdoor, in cui ha ottenuto il terzo risultato della carriera dopo il 4,35 dell’ultima stagione in sala che l’ha fatta diventare la sesta italiana di sempre al coperto e il 4,25 del successo tricolore agli Assoluti di Trieste. L’under 23 Matteo Beria (Atl. Vicentina) ha vinto i 400 ostacoli in 52.80, mentre Natascia Meneghini (Aristide Coin Venezia 1949) si è imposta negli 800 in 2:09.75. Apprezzabile, in prospettiva, anche il 5:40.62 di Leonardo Feletto (Atl. Mogliano) nei 2000 siepi. Tra i più giovani, bella doppietta dello junior Catalin Bodean (Atl. Vicentina) con 60,87 nel martello e 14,86 e nel peso, oltre alla conferma per l’allieva Serena Della Valentina (Atl. Riviera del Brenta) che ha fatto atterrare il suo martello a 52,25. (Mauro Ferraro/FIDAL Veneto) [RISULTATI/Results]

LANCI A TRENTO - Più di 90 iscritti questo pomeriggio a Trento per un meeting dal nome che è tutto un programma: Datemi qualcosa da lanciare. Al campo scuola Covi Postal si sono sfidati, in quasi sette ore di competizioni, gli atleti di martello e disco. Nella prima specialità la promessa Noa Ndimurwanko (Gs Valsugana Trentino) con 54,64 si è presa la rivincita della gara disputata il 25 aprile a Modena nei confronti della junior romagnola Jessica Mazzola (Acsi Italia Atletica) che stavolta ha spedito l’attrezzo a 54,12. La discobola Natalina Capoferri (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) ha invece conquistato il successo con 50,90. (Luca Perenzoni/FIDAL Trentino) [RISULTATI/Results]

CADETTI A LIVORNO - Ancora un lancio oltre il suo primato della scorsa stagione per la 15enne Rachele Mori (Atl. Livorno): 57,23 con il martello da 3 kg a Livorno, nella seconda fase dei Societari regionali under 16. La campionessa italiana cadette, nipote dell’ex iridato degli ostacoli Fabrizio, due settimane fa è arrivata a 59,60 nell’impianto di Marina di Carrara ed è quindi la terza di sempre nella categoria a livello nazionale, dopo essere diventata la migliore italiana al limite dei 14 anni con il 56,21 dell’ultima rassegna tricolore. [RISULTATI/Results]

IN FRANCIA - Prime gare outdoor nel 2018 di Sofia Bonicalza (Pro Sesto Atletica). La quasi ventenne sprinter, che attualmente vive e studia in Francia, ha vinto a Cannes nei 100 metri con 12.14 (+1.9) e anche sui 200 in 24.82 (-0.6). [RISULTATI/Results]

USA - Nel Dual Meet USC vs UCLA di Los Angeles, in California, successo per Ilaria Casarotto (Atl. Vicentina). La misura vincente della 21enne in maglia UCLA arriva al primo lancio con 47,40. [RISULTATI/Results]

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: