Pista: niente finale mondiale per Zahra Bani




 

Daegu (Corea) 1 settembre. Niente finale mondiale per la giavellottista torinese Zahra Bani. Nelle qualificazioni di questa notte la pluricampionessa italiana incappa in due nulli e poi tenta il tutto per tutto al terzo lancio che vede atterrare il suo attrezzo a 58,92. Non abbastanza, purtroppo, per rientrare tra le prime dodici che accedono alla finale di domani (ore 14:10). La lanciatrice delle Fiamme Azurre finisce, infatti, quattordicesima (come nell'edizione 2007 di Osaka), mentre l'ultima misura utile per passare il turno era il 59,65 della ceca Jarmila Klimešová. Sette in tutto, invece, le atlete che oggi hanno superato i 61 metri richiesti per accedere alla finale su cui svetta il 68,76 della tedesca, bronzo olimpico 2008 ed argento iridato 2007, Christina Obergföll.

"Sono arrabbiata! - le parole dell'azzurra Bani, nel 2005 quinta ai Mondiali di Helsinki con 62,75 - Ho buttato via due lanci stupidamente perchè non trovavo la rincorsa. L'ultimo ci ho provato. Ho forse pagato un po' di tensione. Peccato, perchè per la seconda volta mi ritrovo quattordicesima ad un Mondiale. Dopo un paio di stagioni così così, quest'anno ci credevo di più e voglio crederci ancora di più per l'anno prossimo. L'appuntamento è l'Olimpiade di Londra e conto di arrivarci in un'altra prospettiva. Ringrazio comunque le Fiamme Azzurre che mi hanno sempre sostenuto e la Sisport Fiat di Torino dove mi alleno".

Ultimo piemontese in gara a Daegu sarà Fabio Cerutti, impegnato domenica con la 4x100 (la cui formazione non è ancora stata ufficializzata). 

(Fonte: Fidal Piemonte - Fidal.it)



Condividi con
Seguici su: