Pista: il Memorial Nebiolo degli atleti piemontesi




 
Torino (TO) 9 giugno. Il Memorial Nebiolo degli atleti piemontesi vede come uomo copertina a livello assoluto Davide Manenti (Aeronautica) che si impone sui 200 metri in 20.80.
 
Ma la serata di ieri vede in ascesa le stelle degli atleti cussini Soufiane El Kabbouri e Francesca Massobrio. El Kabbouri trova finalmente la gara giusta per centrare il minimo per gli Europei Juniores sugli 800 metri; 1:48.83 il suo tempo finale che gli vale il personale e lo standard per Rieti, frutto di una bella gara chiusa con una volata coraggiosa. Massobrio nel martello, gara di apertura del Meeting, si migliora fino a 63,45 metri, confermando ampiamente il minimo per gli Europei under 23 di Tampere già più volte superato nel corso della stagione.
 
Bene anche Michele Tricca (Fiamme Gialle): il segusino sui 400 metri sigla il personale stagionale con 46.87 giungendo secondo alle spalle di Galvan; anche per lui nuova conferma dello standard richiesto per volare a Tampere. Chiude invece con 48.42 Davide Re (CUS Torino) che probabilmente paga anche la prima corsia. 
 
Completano la panoramica dei risultati: 10.91 sui 100 metri under 23 (+0.2) per Emanuele Ottaviani (Atl. Piemonte) mentre sui 100 metri donne under 23 Maria Pia Baudena (Atl. Saluzzo) chiude in 12.51 (+0.2); 55.17 sui 400 metri donne per Clelia Calcagno (Esercito) che precede Cecilia Noce (CUS Torino) con 59.27; 5,60 metri nel lungo per Marta Mina (Sisport); 2:10.93 sugli 800 metri per Ylenia Vignolo (Sisport) nuovo primato personale; 13:39.70 sui 5000 metri per Maroaun Razine (CUS Torino) che non aveva ancora del tutto smaltito le tossine dell'ottima gara in Belgio dello scorso fine settimana; 48.75 per la 4x100 femminile del Vittorio Alfieri Asti (Scorcia, Lazzarin, Melardi, Margaglio).
 
(Fonte: FIDAL Piemonte - Myriam Scamangas)



Condividi con
Seguici su: