Pista: i piemontesi ai Campionati Italiani Junior e Promesse




 

Rieti (RI) 11 giugno. Da domani a domenica a Rieti sono di scena i Campionati Italiani Junior e Promesse. 80 titoli in palio per circa 1500 atleti gara sono i numeri più significativi di un appuntamento che rappresenta per molti dei ragazzi impegnati la possibilità di conquistare una maglia azzurra in vista dei campionati continentali di Novi Sad (Junior) e di Kaunas (Under 23).

Per quanto riguarda gli atleti piemontesi impegnati, in campo maschile tra gli junior occhi puntati su Maurizio Tavella (Atl. Avis Bra), capolista stagionale e uomo da battere sui 3000 siepi; secondo tempo di iscrizione, per una sfida tutta piemontese, quello di Andrea Scoleri (Cus Torino), candidato ad una medaglia. Nel salto in lungo seconda misura di iscrizione per Lorenzo Crosio (Atl. Strambino) che può battersi anche per la vittoria; buone possibilità di salire sul podio anche per Stefano Baudino (Atl. Canavesana) nel giavellotto, dove si presenta con la 4° misura, mentre Andrea Pace (Atl. Mondovì) si batterà per il podio del disco e del peso. Edoardo Sangiorgi (Mizuno) unico velocista junior piemontese: per lui 100 metri e 200 metri.

Per quello che riguarda le promesse maschili, puntano dritti al titoli il saltatore in alto Marco Fassinotti (Mizuno), la cui consistenza ad alti livelli quest’anno è ormai cosa certa, così come la qualificazione per Kaunas, e per i lunghisti Kevin Ojiaku (Atl. Canavesana) e Federico Chiusano (Mizuno): per loro si rinnova la sfida che li aveva visti, insieme a Lorenzo Crosio, occupare i gradini più alti del podio del lungo junior lo scorso anno a Torino e chissà che questo non possa avvenire anche a suon di minimo di qualificazione per gli europei (i presupposti sembrano infatti esserci tutti). Nei 200 metri sembra avere buone possibilità di salire sul podio Davide Manenti (Aeronautica); tra gli altri avversari troverà anche Alex Lisco (Vittorio Alfieri Asti), impegnato sui 100 metri e sui 200 metri come Fabio Squillace (Cus Torino), mentre solo 100 metri per Fabrizio De Leo (Cus Torino). Tra gli ostacolisti, attesa per Andrea Gallina (Cento Torri) nei 400 hs, dove si presenta con il terzo miglior tempo, e per Luca Zecchin e Roberto Abrate (Atl. Alessandria) sui 110 hs. Nel mezzofondo attenzione a Stefano Guidotti Icardi (Cus Torino) atteso al doppio impegno sugli 800 metri e sui 1500 metri e per Vincenzo Stola (Runner Team) sui 5000 metri. Nella marcia 10 km da seguire Federico Tontodonati (Cus Torino).

In campo femminile, tra le junior nessun ostacolo sembra frapporsi tra Valeria Roffino (Fiamme Azzurre) e il titolo italiano sui 3000 siepi; nel suo caso l’attesa è così per un nuovo possibile record italiano di categoria. Nei 5000 metri si presenta al via da favorita Sara Brogiato (Cus Torino) mentre nel disco 2° miglior misura tra le iscritte per Ilaria Marchetti (Cus Torino). Valentina Negro (Atl. Canavesana), tornata in questa stagione alle competizioni con regolarità, prova a salire sul podio del salto in alto così come Carlotta Guerreschi (Mizuno) nel salto in lungo ed Elisa Borio (Cus Torino) nella 5 km di marcia. Da seguire poi la velocità con Francesca Roattino (Atl. Mondovì) impegnata nei 100 metri con Martina Amidei (Cus Torino) e Clelia Calcagno (Esercito Sport e Giovani) in gara sui 100 e sui 200 metri. Nel mezzofondo ancora doppio impegno per Giuditta Mandelli (UGB) sui 1500 metri e sugli 800 metri.

Nella lista delle iscritte della categoria promesse femminile, spiccano Anna Laura Marone (Cus Torino) con il miglior tempo di iscrizione sui 400 hs; Eleonora D’Elicio (Fiamme Azzurre) già qualificatasi nel triplo per gli europei e ora tra le maggiori pretendenti al titolo italiano; Valentina Costanza (Esercito) attesa al doppio impegno sui 1500 metri e sugli 800 metri, dove si presenta in entrambe le competizioni come donna da battere. Per restare al mezzofondo, grandi attese anche per Laura Costa (Vittorio Alfieri Asti) sui 1500 metri dove si presenta con il terzo miglior tempo, e per Federica Scidà (Runner Team), accreditata della 2° miglior prestazione sui 5000 metri. Da seguire anche Marta Mina (Cus Torino) nel salto in lungo, Giulia Martello (Fondiaria Sai), Ambra Julita (Atl. Firenze Marathon), Francesca Pera (Cus Torino) e Elisa Piccino (Sisport) nel disco, Federica Portaccio (Sisport) nel giavellotto.

Nella foto Maurizio Tavella

(Fonte: Fidal Piemonte - Myriam Scamangas)



Condividi con
Seguici su: