Pista: così la 3a edizione del Memorial Bedon




 

Santhià (VC) 26 settembre. 3° Memorial Beatrice Bedon ieri a Santhià, manifestazione nazionale aperta a tutte le categorie agonistiche con un particolare occhio di riguardo per i cadetti, alle prese con le prove generali in vista del criterium nazionale di Jesolo che prenderà il via il prossimo 7 ottobre. La manifestazione è nata per ricordare Beatrice Bedon, giovane atleta scomparsa tragicamente per un incidente stradale.

La panoramica dei risultati parte proprio da questi atleti, al centro dell’attenzione dei tecnici. In campo maschile sugli 80 metri si conferma Liu Wu (Atl. Saluzzo) che si piazza secondo con 9.43 (alle spalle del ligure Abdulsamet Badur con 9.39 ma davanti ai piemontesi Federico Stantero del Runner Team e Marco Ribotta dell’UGB entrambi con 9.45). Sui 1000 metri Marco Pastore (S. Stefano Borgomanero) con 2:45.28 ha la meglio su Edoardo Panato (Novatl. Chieri) con 2:46.66. Nel salto in alto Alessandro Graziano (Atl. Ovadese Ormig) sale a 1,74 metri e si impone su Andrea Carioti (Atl. Santhià) fermo a 1,72 metri. Ancora nel lungo Andrea Gaidano (Safatletica) con 6,05 metri sopravanza il compagno di squadra Gabriele Penna che balza a 5,72 metri mentre nel peso tutto facile per Ettore Marcello Mafucci (Novatl. Chieri) che si aggiudica la gara con 14,85 metri. Buon riscontro cronometrico infine per la 4x100 della rappresentativa piemontese formata da Alessandro Parizia, Andrea Pregnolato, Marco Ribotta e Liu Wu, che ferma il cronometro a 44.08.
In campo femminile sugli 80 metri netta affermazione di Chiara Rollini (Libertas Oleggio) con 10.16 davanti a Alessia Minazzi (Atl. Valsesia) con 10.87; la Minazzi si aggiudica poi il salto in lungo con la buona misura di 5,22 metri davanti a Micol Mfochivè (Safatletica) ferma a 4,97 metri. Sui 1000 metri Alice Di Benedetto (Atl. Ivrea) con 3:08.80 sopravanza la compagna di squadra Michela Arena seconda in 3:09.66. Nel giavellotto Camilla Sarasso (Bugella) si aggiudica la gara con 34,06 metri davanti a Katiuscia Pira (Murialdo Rivoli) con 32,65 metri. Anche tra le donne, brillante risultato tecnico della 4x100 della rappresentativa regionale che ferma il cronometro a 49.48; Chiara Rollini, Stefania Ackon, Chiara Plazio, Daisy Osakue sono le ragazze che formano il quartetto.

Per quanto riguarda le altre categorie agonistiche, in campo maschile l’allievo Mattia Merlin (Atl. Piemonte) corre i 100 metri in 11.49 finendo secondo alle spalle di Domenico Fontana (Fiamme Oro) primo con 10.38. Sui 400 metri primo dei piemontesi Emanuele Ottaviani (GS Chivassesi) che chiude il giro di pista in 51.27 (la gara va a Enrico Demonte delle Fiamme Oro con 47.70). Si aggiudica la gara dei 3000 metri ancora una volta un atleta delle Fiamme Oro, Simone Gariboldi, in 8:72.55, seguito da Andrea Pelissero (Atl. Susa) con 9:09.65. Nei salti Francesco Barbaglia (S. Stefano Borgomanero) sale a 1,88 metri mentre nel lungo pari misura per Nicholas Sabena (Cus Torino) e Simone Conto (Atl. Canavesana), entrambi atterrati a 6,02 metri (la gara va a Stefano Braga, allievo dell’Atl. Piacenza che balza a 7,04 metri). Nei lanci Fosco Dal Boca (Zegna) getta il peso 14,08 metri mentre nel martello allievi Elia Resta (Atl. Bellinzago) ottiene la misura di 50,12 metri.

Tra le donne da segnalare la doppietta di Laura Oberto (Atl. Canavesana) che si aggiudica i 100 metri in 12.93 e il salto in alto con 1,60 metri. Sui 400 metri prima delle piemontesi Lucrezia Scotelli (Cus Torino) con 1:03.93 mentre sui 3000 metri si impone Francesca Durante (ASD Gravellona) con 10:47.86. Nel lungo Valeria Casazza (UGB) atterra a 5,19 metri mentre nei lanci Agnese Colombaro (Atl. Bellinzago) si aggiudica il giavellotto con 36,55 metri mentre il martello 4 kg per la categoria allieve vede migliore tra le piemontesi Giulia Cumino (Cus Torino) con 43,38 metri (la gara va a Giulia Rossetti dell’Atl. Piacenza con 54,28 metri).

I risultati di Santhià

Nella foto Beatrice Bedon (foto vercellioggi.it)

(Fonte: Fidal Piemonte - Myriam Scamangas)



Condividi con
Seguici su: